03 Settembre 2019
Ancora una volta, il Sindaco di tutti (gli amici) e la “buona amministrazione di Senigallia”, tradiscono i propri cittadini portando avanti, sui tavoli della Provincia, il progetto in fase avanzata di un "impianto di smaltimento di rifiuti urbani e speciali non pericolosi a Cesano", di oltre 40.000 metri quadri di superficie, nell'area racchiusa tra via Settima, Ottava, Nona e via Fiorini. Dopo aver permesso lo smantellamento dell'ospedale cittadino, aver calato dall'alto il progetto di una Piazza Garibaldi che non è quella che era stata presentata ai cittadini, dopo aver portato la TARI oltre la decenza e aver posto la tassazione comunale ai massimi livelli possibili per legge e ben il 64% superiore alla media dei comuni italiani, ecco l'ennesima decisione calata dall'alto, l'ennesimo torto alla cittadinanza, l'ennesima serie di decisioni non condivise con i cittadini. Tutto questo ci dimostra, ancora una volta, come la trasparenza e la partecipazione tanto decantate da questa amministrazione, siano e rimangano vuoti contenuti. A questo link, chi vorrà documentarsi, avrà la possibilità di trovare tutte le informazioni necessarie per farsi un'idea precisa di cosa stiamo parlando: http://www.provincia.ancona.it/Engine/RAServePG.php/P/1297310030300/M/9488 10030371/T/Impianto-per-la-gestione-di-rifiuti-urbani-e-speciali-non-pericolosi-da- realizzare-in-loc-Cesano-550 Il progetto prevede cumuli di rifiuti alti fino a 6 metri, deposito rifiuti alto 14 metri, 130mq di palazzina uffici; tutto questo mascherato con l'inganno, per meglio farlo gradire ai cittadini, dello spostamento dell'attuale area di stoccaggio sita in via della Torre, a Marzocca. Tale area è attualmente utilizzata per la raccolta del materiale spiaggiato e la sua lavorazione, ma la nuova area, per avere la necessaria sostenibilità economica, dovrà accogliere i rifiuti anche da fuori Regione, dall’Abruzzo all’Emilia Romagna, di natura diversa, come riportato nei documenti. Si tratta di “fanghi”, plastica, vernici, polveri di scarto, bitume, scarti di lavorazioni edili", ecc. ... La quantità di rifiuti lavorata nella nuova area avrà un incremento del 90% rispetto alle attuali lavorazioni svolte in via della Torre, con un notevole aggravio di traffico su una bretella cittadina già carica e poco scorrevole, viste le modeste dimensioni della carreggiata. A questo si aggiungeranno, per i residenti della zona, un incremento della rumorosità, le esalazioni maleodoranti che scaturiranno dalle lavorazioni e dai depositi di materiale deteriorabile ed il grave sollevamento di polveri nocive per la salute. Tutto ciò in mano ad una ditta: la “Eco Demolizioni srl”. Quest’ultima non è nemmeno aggiudicataria dell’appalto per la pulizia della spiaggia ma ha solo il sub appalto, è di Rimini ed è indagata per lo sversamento nelle acque balneari di Rimini di liquami nelle ore notturne. Questo il link per chi vuole approfondire: https://m.youtube.com/watch?v=aJyn2dBzcpc&feature=youtu.be Senigallia Bene Comune, ascoltando i cittadini e i problemi del territorio, attivandosi immediatamente è stata sin da subito favorevole alla convocazione congiunta delle commissioni consiliari competenti: la 2° e la 3°, a cui possono partecipare tutti cittadini, senza diritto di parola se non dopo aver avuto l’assenso da parte di tutti i commissari presenti (come piace ricordare al nostro democratico sindaco pro- tempore) a poter porre domande o esprimere opinioni. Cari cittadini, se volete porre domande specifiche ai relatori, contattate il nostro consigliere Giorgio Sartini (presidente della 3° commissione) o il consigliere Mauro Gregorini (presidente della 2°) prima dell’inizio della commissione: commissione di cui ancora non è stata decisa la data in cui si terrà, perché possano chiedere ai commissari di esprimersi fin dall’inizio della commissione se ammettervi a parlare o meno. Senigallia Bene Comune ha inoltre preparando, vista l’urgenza, un’interrogazione a risposta orale per il prossimo Consiglio Comunale di mercoledì 4 settembre e sarà di sicuro presente, per affiancare i cittadini, all’incontro previsto con l’Amministrazione giovedì 5 settembre, ore 21:00 al Centro Civico di Cesano. Invitiamo l’intera cittadinanza ad unirsi per dire basta a questo modo indecente d’amministrare il bene pubblico. Ascolto, Trasparenza, Condivisione, Partecipazione vanno dimostrati con i fatti. Non possiamo ancora una volta accettare l'ennesima decisione calata dall'alto, a discapito del Bene Comune. Senigallia Bene Comune propone all’attuale Amministrazione, in segno di coerenza e rispetto, di condividere con tutti i consiglieri eletti come rappresentanti dei cittadini, le associazioni a vario titolo e i cittadini stessi, le decisioni per gli interventi da fare prima di attuarli segretamente. Gruppo Consiliare Senigallia Bene Comune Leggi tutto...
03 Settembre 2019
Come atleta della palestra Iron Man, ora entrato negli over 40, Franco Politi ha regalato a tutta la Senigallia sportiva indimenticabili successi italiani, figurando bene anche ai mondiali, con tanto di onorificenza al valore sportivo rilasciata dal sindaco Mangialardi, a lui ed a tutta la palestra vanno i migliori auguri delle sue allieve ed allievi. Auguri Franco ed in bocca al lupo per i nuovi traguardi vorrai prefiggerti! Leggi tutto...
03 Settembre 2019
“Aime, in francese, è una forma del verbo “aimer” (amare). Essendo un singolo verbo privo di sostegni sintattici, e in assenza di pronome personale, esso può esprimere un desiderio senza oggetto, un apprezzamento privo di referente. Le possibili letture brancolano nel regno delle ipotesi aggrappandosi a ciò che si sa dei riferimenti. Ma c’è ben poco di chiaro in queste immagini oblique, sgranate, analogiche, oniriche. Sembrano smaterializzarsi sotto i nostri occhi come rapidi flash della mente, impressioni e racconto dell’inquietudine, dello stato confusionale o del trapasso. I cimiteri sono un soggetto costante per Zappacosta, anzi potremmo dire che la sua produzione fotografica è dedicata interamente al culto dei morti. Illustri, in questo caso. Siamo a Parigi, al Père-Lachaise. C’è una donna raccolta sulla tomba di Marcel Proust. Un cielo e dei rami che si fondono in un sepolcro (quello di Jim Morrison, ma che potrebbe essere di chiunque). Ma siamo anche al Centre Pompidou e al Musée d’Orsay, con il celebre dipinto L’Origine du Monde di Gustave Courbet. I morti si celebrano in vita, così come i loro lasciti: le opere. Non esorcizza la “signora con la falce” assegnandole un corpo, piuttosto sembra cadere in trance fino a invischiarsi con essa. È uno stato dell’essere, come l’ispirazione. In questo senso Zappacosta è puro istinto. Non sta lì a fare la foto “bella”, lui si dissocia psichicamente. Non ha intenzioni ritrattistiche o di denuncia, lui perde la coscienza. Zappacosta – che evoca nei suoi scatti la presenza di questi grandi artisti – pare invitarci a chiudere gli occhi per vedere al di là del tempo, della coscienza e della continuità.” Leggi tutto...
27 Agosto 2019
Prosegue fino al 29 agosto ad Ostra Vetere il MonteSaxNovo Festival per la direzione artistica di Federico Mondelci. Una prima edizione che ha registrato ad ogni concerto il tutto esaurito, con un successo di pubblico straordinario arrivato anche da fuori regione per ascoltare i grandi interpreti in cartellone. Il primo concerto della seconda settimana del Festival è in programma per martedì 27 agosto alle ore 21 alla Pinacoteca del Polo Museale con un duo composto da Emiliano Rodriguez (sassofoni) e Stefano De Bonis (pianoforte) in un programma dal titolo“Jazz e Mediterraneo”. I due artisti eseguiranno musiche di S. De Bonis, E. Rodriguez, C. Haden, W. Shorter. E. Gismonti Emiliano Rodriguez e Stefano De Bonis sono tra i migliori talenti del nuovo jazz nazionale, capaci di una proposta sonora fatta di composizioni originali che sono l'essenza delle molteplici ed eterogenee esperienze individuali. L’improvvisazione jazzistica (e non solo) è la matrice che lega i componenti del duo attraverso percorsi che partono dal jazz afroamericano propriamente inteso fino alla cultura musicale latino americana e alla musica etnica di area mediterranea. Atmosfere cameristiche, richiami popolari, jazz, citazioni colte, si mescolano per dar vita a una visione musicale inedita, permeata da un notevole interplay tra i musicisti e caratterizzata dalla continua alternanza tra parti obbligate e improvvisazione. Tutti i concerti del MonteSaxNovo Festival sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti (POSTI LIMITATI). E' possibile prenotare allo IAT - Informazioni Accoglienza Turistica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 – Tel. 071 965700 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per i concerti all’aperto, in caso di maltempo, è prevista l’alternativa al chiuso Inoltre, al Polo Museale Terre di Montenovo, sono visitabili due straordinarie mostre: i dipinti di Leonardo Cemak pittore, disegnatore, illustratore, vignettista e le sculture dell'eclettico Felice Rufini che scolpisce la pietra donandogli curve e linee che rappresentano il flusso della vita. MonteNovoSax Festival & Masterclass con la direzione artistica di Federico Mondelci è un progetto che mette in relazione musica, patrimonio artistico, arte contemporanea e archeologia. Per la realizzazione della prima edizione di Montesaxnovo Festival & Masterclass si è costruita un’ampia coalizione territoriale che vede coinvolta l’Amministrazione Comunale, la BCC di Ostra Vetere, le associazioni locali, la Proloco, le associazioni di volontariato, l’Accademia Italiana del Sassofono con il coordinamento dell' Associazione Culturale LEMUSE EMILIANO RODRIGUEZ Emiliano Rodriguez collabora con prestigiose orchestre (Teatro alla Scala, RAI di Torino, Opera di Roma, San Carlo di Napoli) e importanti jazzisti (P. Fresu, E. Rava, G. Trovesi, E. Fioravanti, Dado Moroni, S. Bollani, M. Godard, P. Favre, H. Bullock, G. Mirabassi, ecc), ed ha svolto attività in Europa, Africa e Medio Oriente. STEFANO DE BONIS Stefano De Bonis, ha al suo attivo prestigiose collaborazioni (Carla Bley, S. Swallow, S. Coleman, E. Reiseger, B. Morris, G. Trovesi, L. Bowie, M. Mazur, G. Schiaffini, Mathias Shubert, T. Tracanna , B. Tommaso, A. Salis, ecc) ed ha tenuto concerti nei più importanti festival jazz europei. La responsabile dell’Ufficio Stampa Anna Maria Montevecchi Leggi tutto...
23 Agosto 2019
Al MonteSaxNovo Festival ad Ostra Vetere fino al 29 agosto, è la volta dell'ITALIAN SAXOPHONE QUARTET guidato da Federico Mondelci direttore artistico del festival. Sabato 24 agosto alle ore 21,00 in Piazza Satellico, Federico Mondelci soprano, Davide Bartelucci contralto, Pasquale Cesare tenore e Michele Paolino baritono ci guideranno in un viaggio emozionale nella grande musica da Bach ai Queen. Un programma vario che spazia dalla musica classica a brani recenti di Morricone, Piovani fino ad arrivare ai Queen. Uno straordinario percorso nella musica grazie alle note del sassofono, ideato da Adolphe Sax nel 1840, e che da subito si è rivelato uno strumento capace di abbattere tutti gli steccati tra i generi. Per questo il sassofono è diventato, dal secolo scorso, uno dei principali strumenti della musica ‘senza aggettivi’, grazie alle pagine di quegli autori che hanno mescolato con grande disinvoltura tutte le diverse ispirazioni della musica d’uso anche per rinnovare il linguaggio della tradizione colta. Proprio questa sua caratteristica di passare da un genere all'altro ha consentito a Federico Mondelci e al suo Italian Saxophne Quartet di praticare una sorta di incrocio culturale e stilistico che in questo concerto ci permetterà di godere di capolavori assoluti, partendo dalla musica di J.S. Bach alla Bohemian Rhapsody dei Queen, passando attraverso brani di Gioachino Rossini e le colonne sonore di Ennio Morricone e Nino Rota. Tutti i concerti del MonteSaxNovo Festival ad Ostra Vetere fino al 29 agosto, sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti (posti limitati). E' possibile prenotare allo IAT - Informazioni Accoglienza Turistica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 – Tel. 071 965700 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per i concerti all’aperto, in caso di maltempo, è prevista l’alternativa al chiuso Inoltre, al Polo Museale Terre di Montenovo, sono visitabili due straordinarie mostre: i dipinti di Leonardo Cemak pittore, disegnatore, illustratore, vignettista e le sculture dell'eclettico Felice Rufini che scolpisce la pietra donandogli curve e linee che rappresentano il flusso della vita. MonteNovoSax Festival & Masterclass con la direzione artistica di Federico Mondelci è un progetto che mette in relazione musica, patrimonio artistico, arte contemporanea e archeologia. Per la realizzazione della prima edizione di Montesaxnovo Festival & Masterclass si è costruita un’ampia coalizione territoriale che vede coinvolta l’Amministrazione Comunale, la BCC di Ostra Vetere, le associazioni locali, la Proloco, le associazioni di volontariato, l’Accademia Italiana del Sassofono con il coordinamento dell' Associazione Culturale LEMUSE ITALIAN SAXOPHONE QUARTET L’Italian Saxophone Quartet è formato da solisti che hanno messo la loro esperienza al servizio della musica da camera. I quattro componenti, in formazione di quartetto, hanno trovato una perfetta simbiosi artistica, portando l’Ensemble a livelli di assoluta eccellenza. Nella sua pluriennale attività il quartetto ha partecipato a vari concorsi di musica da camera, distinguendosi particolarmente con la vittoria del ”Primo premio assoluto” al Concorso Internazionale Premio Ancona presieduto da Goffredo Petrassi, aggiudicandosi anche il premio speciale per l'interpretazione del repertorio contemporaneo. Oltre a trascrizioni di celebri pagine di Bach, Monteverdi, Gershwin e Shostakovich, il repertorio dell’ISQ comprende i brani originali del ‘900 per quartetto di sassofoni (Glazunov, Françaix, Glass, Dubois, Torke e Desenclos), brani di autori contemporanei (Sciarrino, Nyman, Donatoni, Xenakis, Pousseur, Glass, Arvo Pärt) e di autori latinoamericani, oltre a brani di estrazione blues e jazz. Il gruppo inoltre propone in concerto, con grande successo, composizioni ad esso dedicate di autori contemporanei di De Rossi Re, Scodanibbio, Sbordoni, Harnell e Nicolau. L’Ensemble è già stato applaudito in oltre 300 concerti tenuti nelle più importanti sale internazionali di Francia, Germania, Spagna, Svezia, Grecia, Giappone, Stati Uniti, Libano, Cina e Russia con programmi che affiancano tradizione e modernità. Il quartetto si è poi esibito in veste di solista con molteplici orchestre sinfoniche, proponendo progetti originali e collaborando con i maggiori compositori del nostro tempo. In merito vanni citati la collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Malipiero con musiche di P.M. Dubois e A. Piazzolla, quella col quartetto d’archi Fonè alla realizzazione di un’inedita elaborazione dell’Arte della Fuga di J.S. Bach per doppio quartetto e l'esecuzione nel 2010, prima assoluta in Italia, di Amao Omi di G.Kancheli per quartetto di sax e coro presso il Duomo di Milano. Di assoluto rilievo inoltre la partecipazione nel 1999 dell’Italian Saxophone Quartet alla première di Outis di Berio con l’Orchestra Sinfonica del Teatro alla Scala di Milano e la collaborazione con Salvatore Sciarrino nella promozione della sua opera Pagine. La produzione discografica comprende CD per la Delos e Pentaphon. Nel 2018 l’ISQ ha stato presentato il CD “The Italian Way” con autori classici e musica da film per l’etichetta giapponese “Da Vinci”. La responsabile dell’Ufficio Stampa Anna Maria Montevecchi Leggi tutto...
19 Agosto 2019
Si è svolto sabato pomeriggio alle ore 15,00 presso il Centro Olimpico la settima prova del circuito dei tornei estivi Mare-PingPong, aperto ai tesserati ma anche ai turisti che vengono nella nostra città per abbinare sport e relax. Fabrizio Cecchini (Senigallia) ha vinto su Lorenzo Fiorentini (Falconara) entrambi del settore agonistico della società storica del tennistavolo cittadino. Il torneo è a numero chiuso per la formula utilizzata che prevede il tempo massimo di due ore per concludere la gara. I partecipanti (provenienti da Lazzate, Fano, Bologna, Fabriano, Varese, Milano, Ancona, Montemarciano, Roma, Albizzate e Senigallia) si sono presentati puntualissimi per giocarsi la vittoria al torneo ma anche la qualificazione al Torneo Imperatore, il più importante dell’estate, sempre a numero chiuso ma di contenuto tecnico più elevato. E’ prevista quest’anno infatti anche la partecipazione del campione europeo master di doppio, fresco di titolo conquistato a Budapest. Per la sezione non-tesserati vince Stefano Triremi (Senigallia) in finale con Eugenio Girlanda (Milano). Appuntamento ora all’Imperatore che non chiuderà la stagione lasciando spazio ad altri tornei. Come di consueto per i tornei Mare-PingPong il Rist. Pomodoro, la Gelateria Chocoice ed il Rist. Vicoletto di Michele hanno dato la possibilità ai vincitori di conoscere la bontà della ristorazione senigalliese. Leggi tutto...
19 Agosto 2019
Attorno alle 18 di sabato 10 agosto, con la direzione della locale Guardia Costiera e sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Ancona, l'idroambulanza del Comitato di Senigallia della Croce Rossa Italiana è stata impegnata nell'assistenza all'equipaggio di due velisti e nell'opera di recupero di un catamarano disalberato ad un miglio e mezzo dalla costa, all'altezza dell'hotel Ritz. Il mezzo è stato trainato fino alla spiaggia antistante Il servizio di assistenza in mare ad opera dei volontari OPSA (Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua) del Comitato CRI di Senigallia è iniziato nel mese di luglio utilizzando un natante veloce attrezzato per il soccorso tecnico e sanitario e con equipaggi addestrati al primo soccorso. L’attività si svolge, sotto la direzione della locale guardia costiera, per garantire la sicurezza dei bagnanti su tutto il litorale senigalliese. Il servizio sarà attivo il giorno di ferragosto, nei weekend del mese di agosto e nei primi due fine settimana del mese di settembre. Leggi tutto...
19 Agosto 2019
Giovedì 22 agosto 2019, alle ore 21.15, si terrà al Villino Romualdo a Ripe di Trecastelli un’apertura straordinaria con il laboratorio creativo per bambini e famiglie “TRA LE STANZE DI NORI”. Grandi e piccini potranno sperimentare e giocare a “vestire i panni di…” trascorrendo insieme una serata all’insegna della creatività e della fantasia. Dalla “valigia delle meraviglie” i bambini e i loro genitori troveranno cappelli, sciarpe, stoffe, vestiti e tanti altri oggetti per giocare a diventare dei personaggi e inventare, raccontare e disegnare la loro storia. Un’attività in cui la parola d’ordine sarà, per adulti e bambini, “immaginazione”. Il laboratorio creativo “TRA LE STANZE DI NORI” è promosso dalla Città di Trecastelli. La partecipazione all’evento è a ingresso libero. Leggi tutto...
19 Agosto 2019
Cresce l'attesa per l'avvio della prima edizione di MonteSaxNovoFestival ad Ostra Vetere fino al 29 agosto tra arte, cultura, bellezza e soprattutto musica e grandi interpreti. Il primo attesissimo appuntamento è per oggi, lunedì 19 agosto, con un vero e proprio mito del jazz, il trombettista Fabrizio Bosso e il Saxofollia Quartet. Il concerto si terrà alle ore 21.15 in piazza Satellico. “MonteSaxNovo festival è un format innovativo - spiega l’ideatore Federico Mondelci - la cui cifra caratteristica è quella di affiancare Musica, Arte, Archeologia ai percorsi formativi delle masterclass dell’Accademia Italiana del Sassofono all'interno di un 'contenitore' ricco di bellezza e di storia come il centro storico di Ostra Vetere” . “Le premesse sono ottime - prosegue il Maestro Mondelci - stiamo infatti registrando una partecipazione da record, con allievi e pubblico provenienti da tutte le regioni d’Italia e dall’estero”. Il festival di apre dunque alle arti – quelle del passato e quelle contemporanee – e accanto alla musica accoglie i segni di Leonardo Cemak che, proprio come Federico Mondelci ha scelto di vivere in questa comunità, e le sculture di Felice Rufini. Sarà la pinacoteca civica del Polo Museale Terre di Montenovo – adiacente la Chiesa di Santa Lucia che custodisce il dipinto che Cemak ha realizzato nel 2018 e dedicato a Suor Maria Satellico – il luogo dell’esposizione . La mostra di Cemak ha per titolo “Nel nome di Maria”, un titolo evocativo, una preghiera e un omaggio insieme. La selezione delle opere di ispirazione devozionale è avvenuta a partire dal luogo, il museo diocesano, in un dialogo ideale con le opere conservate nel Museo. Così Maria è tante cose, un segno e un messaggio stratificato: la Madonna della cultura popolare, la Beata Maria di Ostra Vetere, Maria Cemak la madre da cui ha ereditato la vocazione per la pittura il disegno e l’arte, Maria la figlia, Maria come l’Ave Maria, tra le più spirituali e commoventi traduzioni in musica che la liturgia ha sedimentato nelle menti e nei cuori. Ma Maria è il rimando etico ed estetico alle edicole sacre che contrappuntano il paesaggio marchigiano; è l’idealtipo femminile dell’immaginario classico; è l’Annunciazione; è il senso di appartenenza alla comunità originaria e a quella di destino. Tra spiritualità laica e confessionale, le opere di Cemak introducono al sentimento del paesaggio e della storia, a quella sospensione che come un tracciante poetico rappresenta una speciale cifra artistica e poetica presente in tutto il suo lavoro – dalla grafica alla satira alla pittura, fino alle esperienze dei murali realizzate per Serra dè Conti, Ancona e Arcevia. Al Museo, accanto alle opere pittoriche di Cemak, quelle dello scultore Felice Rufini con una esposizione che ha per titolo “De la trasmutazione della materia” Rufini parlando della sua esperienza dice “….a un certo punto della mia vita ho cominciato a capire di essere pronto per esporre la mia ricerca al pubblico, sono uscito dal mio guscio per condividere la conoscenza delle mie creature” . Nelle sue opere Felice Rufini rivela entusiasmo ed una intensa forza creatrice che piace e conquista un grande pubblico, fino a ricevere l’invito ad esporre alla prossima edizione della “Biennale di Venezia”. Con MonteSaxNovoArt Festival oggi lo scultore ha riaffermato la sua straordinaria abilità di estrarre con potente intuito, prodigiose e sorprendenti forme, la dove la materia , le nascondeva, ma non per lo scultore che sapientemente e con un linguaggio espressivo eclettico e a volte astratto, le ha rivelate agli occhi del visitatore. L'inaugurazione della mostra, che resterà aperta per tutto il periodo del Festival, è prevista oggi, lunedì 19 agosto, dalle ore 18,30. Ingresso gratuito. Tutti i concerti in programma al MonteSaxNovo Festival sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti (posti limitati). E' possibile la prenotazione allo IAT - Informazioni Accoglienza Turistica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 – Tel. 071 965700 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per i concerti all’aperto, in caso di maltempo, è prevista l’alternativa al chiuso. Leggi tutto...
12 Agosto 2019
Grande successo di pubblico lo scorso 8 agosto 2019 a Trecastelli, in occasione del Concerto Grande della Sera de La MACINA e MARCO POETA in LE CONTAMINAZIONI da OPUS MIXTUM, in cui la storica formazione de La Macina si è esibita assieme a Marco Poeta, uno tra i migliori e più originali chitarristi acustici italiani. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Trecastelli Marco Sebastianelli e dell’Assessore alla Cultura di Trecastelli Liana Baci, l’attore Mauro Pierfederici ha presentato l’evento musicale, inserito nella trentaquattresima edizione del Monsano Folk Festival. L’atmosfera che si è creata in Piazza Leopardi, cuore della località di Ripe, è stata molto suggestiva e ha coinvolto l’intero pubblico. Sette artisti si sono esibiti in un concerto di grande impatto, in cui il Gruppo de La Macina, guidato dalla voce del suo direttore artistico Gastone Pietrucci, si è esibito in un repertorio molto vasto di canti e ballate, dando ampio spazio alla straordinaria partecipazione di Marco Poeta che, con le contaminazioni della sua potente e “diabolica” chitarra a dodici corde e l’altrettanto sua magica e fascinosa guitarra portuguesa, ha regalato agli spettatori affascinanti melodie con straordinaria forza espressiva. Il Concerto de La MACINA e MARCO POETA in LE CONTAMINAZIONI da OPUS MIXTUM è stato promosso dalla Città di Trecastelli e dall’Assessorato alla Cultura. Lo spettacolo è stato la quarta tappa del Monsano Folk Festival, Rassegna Internazionale di Musica Popolare originale e di revival, manifestazione itinerante che si svolge in diversi comuni del territorio marchigiano, giunta quest’anno alla trentaquattresima edizione e ospitata a Trecastelli per il quinto anno consecutivo. Leggi tutto...
Pagina 10 di 137

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA