Varato l’avviso pubblico per la concessione in uso di alcune palestre scolastiche, in orario extrascolastico, relativamente all’anno sportivo 2017-2018. Si tratta delle palestre delle scuole Belardi, Campo Boario, Fagnani, Leoaprdi, Montignano, Pascoli, Puccini lato monte, Puccini lato mare, Marchetti, Vallone e quella del Palazzetto dello Sport di via Capanna. Tali strutture sono a disposizione delle associazioni sportive dilettantistiche, società sportive iscritte al Coni, enti di promozione sportiva e federazioni sportive, con precedenza a quelle aventi sede nel territorio comunale. Per ciascuna palestra, il Comune rilascerà tante concessioni, a fronte del pagamento da parte delle associazioni di un canone d’uso, quante sono le società sportive che la utilizzeranno specificando i giorni e gli orai d’uso. Di norma, la concessione avrà validità per una stagione sportiva, in linea di massima coincidente con l’anno scolastico, senza alcun tacito rinnovo. Tuttavia, in base alla programmazione, verrà valutato l’accoglimento della concessione in uso per periodi inferiori. Le società sportive interessate dovranno presentare domanda al Comune di Senigallia – Ufficio Educazione, Formazione Sport, entro e non  oltre le ore 12 del prossimo 31 luglio, compilando e sottoscrivendo l’apposita documentazione scaricabile insieme all’avviso integrale sulla sezione “Bandi di gara “ del portale istituzionale www.comune.senigallia.an.it. Le domande potranno essere consegnate a mano all’Ufficio Protocollo o inviate per posta (Comune di Senigallia, piazza Roma, , o tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o via fax al numero 0716629349. Ai fini del rispetto della scadenza di presentazione delle domande farà fede l’ora e la data di arrivo all’Ufficio Protocollo o della PEC o del fax. Per qualsiasi informazione e chiarimento è possibile chiamare l’Ufficio Educazione, Formazione e Sport ai numeri di telefono 0716629209 - 208- 382, o scrivere agli indirizzi e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
È fermo in Senato il disegno di legge che mira a tutelare gli orfani delle vittime di femminicidio, donne uccise per mano del "coniuge, anche legalmente separato o divorziato, dall'altra parte dell'unione civile, anche se l'unione civile è cessata, o dalla persona che è o è stata legata da relazione affettiva e stabile convivenza." (Cit.) "Con questa raccolta firma vogliamo sensibilizzare le istituzioni, a cui chiediamo una rapida approvazione della legge per tutelare i figli delle vittime di femminicidio e fermare l'inarrestabile aumento dei casi di delitti domestici, per garantire a tutti i nostri figli un futuro di speranza." Dice la presidente del consiglio delle donne di Senigallia Michela Gambelli. Tra i primi firmatari la senatrice Silvana Amati in prima linea in Senato e da sempre attenta al consiglio delle donne della città di Senigallia. I figli delle vittime non possono più attendere. E mentre l'iter di approvazione della legge si è fermato, continua a crescere il numero delle donne vittime degli stessi uomini con cui hanno condiviso relazioni e sentimenti, trasformatisi in loro carnefici. "Il disegno di legge già approvato dalla Camera prevede l'assistenza legale con l'accesso al patrocinio a spese dello Stato per i figli delle vittime, l'inasprimento della pena per gli assassini, il sequestro conservativo dei beni dei colpevoli a garanzia del risarcimento dei danni in favore dei figli delle vittime, la previsione di un fondo di solidarietà per gli orfani, assistenza gratuita, sostegno psicologico, morale e sanitario per i figli delle vittime." Spiega l'avvocato Elisa Pellegrini del comitato esecutivo del consiglio delle donne. Dopo una prima approvazione da parte della Camera il ddl e ora fermo in Senato. Il Consiglio delle donne del Comune di Senigallia ha deciso di non rimanere fermo ed impassibile di fronte alla tragica realtà che ci viene raccontata ormai troppo spesso dalla cronaca e di far sentire la voce silenziosa ma profondamente dolorosa di tutti quei bambini rimasti orfani per mano di coloro che anzichè proteggerli, tutelarli , hanno tolto loro un'infanzia spensierata e serena, lasciandoli orfani due volte.  È possibile firmare attraverso la pagina del Consiglio delle Donne oppure accedendo direttamente al link: https://www.change.org/p/parlamento-tuteliamo-gli-orfani-delle-vittime-di-femminicidio
Due sorelle, di 26 e 22 anni, romene, sono state denunciate dalla Stazione Carabinieri di Senigallia per tentata rapina aggravata. Le solite due donne avvenenti che cercano il contatto fisico con un anziano. Sabato pomeriggio le due hanno approcciato un uomo di 80 anni del luogo, che percorreva in biciletta via Guercino. Con la scusa di chiedere l’indicazione di una strada si sono avvicinate al ciclista. Improvvisamente una delle due ha afferrato il braccio sinistro dell’ottantenne, mentre l’altra ha cercato con la forza di strappare letteralmente dal polso l’orologio del signore, provocandogli diversi graffi al polso. L’orologio non era un modello qualunque ma un Rolex modello Submariner da 5 mila euro. Un bel bottino. Peccato che l’uomo abbia reagito ed iniziato a urlare: “Al ladro, al ladro”. Il tutto mentre indicava le due ragazze che si allontanavano correndo. Le due poi sono salite su una Fiat Bravo di colore, condotta da un complice, facendo perdere le proprie tracce. Intanto qualcuno ha avvisato i Carabinieri di Senigallia che erano lì vicini e sono intervenuti in pochissimi istanti. I militari hanno assunto informazioni preziosissime e in breve sono risaliti alla targa dell’auto in fuga. L’auto, intestata ad un prestanome siciliano, era stata controllata qualche giorno prima vicino Rimini ed i dati degli occupanti, un uomo e due donne, tutti romeni, erano stati inseriti nelle banca dati come auto sospetta. I Carabinieri della Stazione di Senigallia hanno acquisito le fotosegnaletiche dei tre ed hanno formato un album fotografico che poi hanno sottoposto alla visione della vittima che nel frattempo si era presentata in caserma per formalizzare la denuncia. L’uomo ha riconosciuto senza ombra di dubbio le due sorelle come le autrici del tentativo di rapina. I loro nomi sono stati inseriti in banca dati. Le due rapinatrici romene sono attualmente ricercate in tutta Italia.
Nell’ambito delle attività di contrasto all’immigrazione clandestina il personale del Commissariato di Senigallia ha effettuato mirati controlli all’interno di laboratori artigianali operanti sul territorio comunale e gestiti da cittadini di origine extracomunitaria. Tali attività sono state svolte in collaborazione con personale dell’Ispettorato Territorale del Lavoro di Ancona. I servizi hanno riguardato tre attività ed, in particolare, un’azienda dedita alla lavorazione tessile, gestita da un cittadino cinese, L.W. di anni 23, operante sulla Corinaldese. All’interno venivano rintracciati quattro lavoratori tutti risultati in regola con la normativa sull’ingresso nel territorio dello Stato e regolarmente assunti. Ben più articolata la situazione, invece, per quanto attiene agli altri due controlli svolti presso un’azienda calzaturiera gestita da un cittadino di origine pakistano, operante nel quartiere della Cesanella, ed un’altra azienda tessile operante sull’Arceviese. In particolare presso l’azienda gestita dal cittadino pakistano. H.S., di anni 55 circa, sono stati rintracciati n.12 lavoratori dei quali n. 1 è stato trovato privo di contratto di lavoro e dunque irregolarmente impiegato. Nei confronti del datore di lavoro veniva elevata una maxi-sanzione pecuniaria per un importo pari a 3000 euro, nonché la stabilizzazione del lavoratore con un contratto della durata di almeno tre mesi. All’interno della ditta occupata in lavorazioni tessili e gestito da un cittadino cinese, H.F. di anni 32, sono state accertate violazioni più gravi, anche di natura penale. In particolare, al momento dell’accesso del personale della Polizia, gli agenti hanno provveduto all’identificazione di tutti e 10 le persone presente. Tra queste un cittadino cinese è risultato clandestino poiché privo di titolo all’ingresso nel territorio dello Stato, mentre due lavoratori sono risultati in nero perché mai assunti. Per quanto attiene allo straniero irregolare, gli agenti provvedevano a condurre l’uomo presso gli uffici del Commissariato e, svolte le pratiche necessarie, provvedevano al trasferimento dell’uomo presso il Centro di identificazione ed espulsione di Bologna in attesa dell’esecuzione dell’espulsione in Cina. Il titolare dell’azienda verrà indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Per quanto attiene all’impiego di lavoratori “in nero”, i funzionari della Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ancona provvedevano ad applicare il provvedimento di sospensione dell’attività che veniva poi revocato al momento del pagamento di due rate di sanzione per un importo complessivo di oltre 2000 euro . Inoltre veniva applicata la maxi sanzione per l’impiego dei due lavoratori irregolari per complessive 6000 euro, oltre alla regolarizzazione della posizione lavorativa di entrambi i soggetti. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare eventuali ulteriori irregolarità sotto il profilo della regolarità lavorativa.
Dal 19 al 26 agosto torna nella spiaggia di velluto Ventimilarighesottoimari in Giallo, manifestazione organizzata dal Comune di Senigallia in collaborazione con la Fondazione Rosellini per la letteratura popolare e la libreria Iobook di Senigallia. Una quinta ediziona del festival del noir e del giallo civile ricca di ospiti prestigiosi: da Gianrico Carofiglio ad Alessandro Robecchi, da Bruno Gambarotta a Loredana Lipperini con presenze internazionali come Arne Dahl, rappresentante del noir svedese. Un’anteprima il 24 luglio dedicata al giallo civile con l’eccezionale presenza di Gherardo Colombo che racconterà i 25 anni dall’inchiesta di Tangentopoli. Una serata speciale il 3 agosto durante il Summer Jamboree con la presentazione del libro Elvis e il Colonnello. Attraverso un ricco calendario di presentazioni, conferenze e mostre in location esclusive, come la Rotonda a Mare ed il Palazzetto Baviera da poco riaperto, VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO ha scelto il giallo quale strumento fondamentale per scoprire un’Italia e un’Europa che nessuno è più in grado di raccontare, presentando tutte le diverse declinazioni del genere: dal noir classico, ai racconti criminali della cronaca nera, al giallo storico fino alla sezione dedicata alla Valigetta della Legalità ed al giallo civile. Molti gli autori importanti con uno sguardo sulle diverse realtà territoriali italiane: la Puglia di Gianrico Carofiglio (25 agosto), la Milano di Alessandro Robecchi (19 agosto), la Toscana di Francesco Recami (26 agosto), la Roma violenta di Antonio Mancini (24 agosto). La rassegna senigalliese permetterà anche di ascoltare ed apprezzare autori che non si cimentano abitualmente con il linguaggio del noir come Loredana Lipperini (23 agosto) e Bruno Gambarotta (26 agosto). Molta attenzione anche al noir internazionale, con l’atteso incontro con lo scrittore svedese Arne Dahl (21 agosto), autore di una serie incentrata su una sezione dell’Europol specializzata in criminalità organizzata e che nella sua ultima opera sarà alle prese con una nuova coppia di detective, Sam Berger e Molly Bloom. Da segnalare anche la serata Maigret curata dal critico letterario Massimo Raffaeli (26 agosto) e dedicata alle inchieste del famoso commissario nato dalla penna di Simenon. Un importante appuntamento del festival è dedicato al cinema con la presenza il 20 agosto di uno dei più amati registi italiani, Pupi Avati. Numerosi suoi film possono essere inquadrati all’interno del genere noir, a cominciare da La casa dalle finestre che ridono, un horror del 1976 ormai diventato un vero e proprio cult. "Un programma molto ricco - sottolinea il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi - che dimostra come il nostro festival si sia ritagliato uno spazio originale nel panorama nazionale, declinando il giallo in tutti i suoi possibili contenuti e mescolando tra di loro linguaggi e registri narrativi diversi". L’edizione 2017 di VentimilarighesottoimariinGiallo ha in programma due anteprime: una il 24 luglio dedicata al giallo civile e l’altra il 3 agosto alla musica. Lunedì 24 agosto uno dei magistrati simbolo del pool di Mani Pulite, Gherardo Colombo, parlerà di quella storica inchiesta a 25 anni dall’avvio di Tangentopoli. Il racconto prenderà spunto dalla celebre Valigetta della legalità esposta nel palazzo del Comune di Senigallia. Il 3 agosto il festival incontra il Summer Jamboree, la popolarissima manifestazione che si svolge a Senigallia dedicata alla cultura ed alla musica americana degli anni 40 e 50, con la presentazione a cura di Claudio Greg Gregori e Dario Salvatori del libro di Piergiorgio Di Cara Elvis e il Colonnello che vede come protagonista un pizzaiolo fanatico di Elvis Presley. Nella Galleria Comunale Expo Ex durante il festival sarà allestita la mostra Segretissimo Jacono, curata dalla Fondazione Rosellini. La Mostra espone una serie di illustrazioni originali di Carlo Jacono, uno dei padri del disegno del giallo italiano scomparso nel 2009, che ha realizzato per molti anni le copertine del Giallo Mondadori e del settimanale di spionaggio Segretissimo. In occasione del festival del giallo inoltre sarà possibile visitare la Camera Gialla, lo spazio allestito dalla Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare che raccoglie tutti i libri gialli pubblicati in lingua italiana con molte illustrazioni originali. Un tesoro prezioso per studiosi ed appassionati che in occasione di VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO, apre le sue porte a tutti i visitatori. Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.ventimilarighesottoimari.it Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Anche quest'anno Bhavika Mistry (di Northampton, un grosso centro a sud di Birmingham in Inghilterra) è tornata al Centro Olimpico per una settimana di mare e pingpong. Sedici anni, occhi nerissimi ed un sorriso smagliante, Mistry è una delle migliori giovani del suo paese, e ce se accorge immediatamente vedendola giocare: veloce, potente, precisa, armoniosa. La ragazza ha conosciuto Senigallia alcuni anni fa partecipando ad un campus estivo internazionale organizzato da Matjaz Sercer. Si è trovata particolarmente bene ed ora che il campus è slittato di qualche settimana (fine luglio, primi di agosto) preferisce venire con la famiglia ai primi di luglio. “Sono qui per divertirmi e per trascorrere qualche giorno al mare - ci ha detto - Ho trovato il tempo splendido e le condizioni di allenamento sono state eccellenti. Non ero interessata ad un campus e Senigallia va benissimo”. Non è molti anni che Mistry si impegna nel tennistavolo. Prima seguiva la ginnastica artistica (e lo si vede nell’armonia dei movimenti) mentre suo fratello più grande giocava a ping-pong nella stessa palestra. Quest’anno Sabrina, suo sparring naturale non ha potuto seguirla per tutto il tempo ed il compito è stato assolto dagli altri tecnici e Associati, sotto la supervisione del Maestro Pettinelli. Tecnica, gestualità e movimenti specifici sono stati il pane quotidiano in giornate piene di mare e di sole per una ragazza che al suo paese non fa il campionato (riservato agli adulti) ma un torneo individuale una settimana sì e l'altra no.  
Venerdì 14 luglio 2017 dalle ore 19:30 l'Istituto Tecnico "Enzo Ferruccio Corinaldesi" di Senigallia apre le sue porte, di sera, per offrirsi alla cittadinanza ed illustrare le offerte formative dei Nuovi Corsi Serali. Nel prestigioso Istituto senigalliese sono attivi corsi serali meglio definiti dal MIUR come Percorsi di Istruzione di Secondo Livello per adulti con indirizzi "Amministrazione Finanza e Marketing" (ex Ragioneria) e "Costruzioni Ambiente e Territorio" (ex Geometri ed unico in provincia). I Corsi Serali del "Corinaldesi" sono da sempre fiore all'occhiello dell'Istituto e re-immettono nel circuito lavorativo e produttivo studenti che hanno interrotto il loro percorso di formativo per vari motivi ed hanno ora la possibilità di riprendere il cammino interrotto riqualificandosi in maniera corretta e competente. Inoltre, per amiche ed amici che provengono da altri paesi, sono un'ulteriore opportunità per valorizzare gli studi compiuti nella Terra d'origine ed ottenere una chance in più per il proprio futuro."In un periodo in cui si succedono notti bianche, rosa, nere e quant'altro, il 14 luglio la notte assumerà i colori verde e blu del Corinaldesi -afferma il dirigente scolastico, prof. Daniele Sordoni- per spiegare a tutti l'offerta formativa dell'Istituto che ha formato gran parte della classe dirigente di Senigallia e dintorni. La nuova organizzazione dei Percorsi di Istruzione di Secondo Livello per adulti offre tante possibilità di affrontare, gratuitamente, un corso di studi statale che immette nel mondo del lavoro, tanto più alla luce delle proposte di legge che favoriscono, se in possesso di un titolo di studio tecnico, l'immissione nel circuito virtuoso del lavoro gli over 50 e cittadine e cittadini provenienti da altri paesi del Mondo. Anche quest'anno, cosa non usuale per i corsi serali, sono arrivati dall'Esame di Stato altri candidati da 100! A conferma della validità dell'offerta formativa del Corso Serale del Corinaldesi".E allora venerdì 14 luglio tutti al Corinaldesi! Docenti, studenti e personale, guidati dal dirigente scolastico e dalla coordinatrice dei Percorsi, attenderanno tutti coloro che vorranno dare un'altra opportunità al proprio futuro; dalle ore 19:30 porte aperte all'IT senigalliese.Vi aspettiamo, sarà una scoperta!! da Istituto Tecnico "E.F. Corinaldesi"
Si aggrava il bilancio dell'incidente stradale provocato sabato sera da un automobilista che, sotto l'effetto dell'alcol, a Calcinelli di Saltara non si era fermato ad uno stop andandosi a schiantare contro un furgoncino con una coppia di anziani coniugi a bordo. È morto Remo Fraticelli, 82 anni, imprenditore nel settore delle carni rimasto gravemente ferito. L'uomo viaggiava accanto alla moglie, deceduta sul colpo nell'incidente. A centrare in pieno il furgone era stata una vettura condotta da un 30enne, di Senigallia, che non si era fermato allo stop.
Un appuntamento imperdibile per tutti i collezionisti e per gli amanti del bello e delle curiosità. Dal 12 luglio torna sotto i Portici Ercolani di Senigallia il mercatino di artigianato, piccolo antiquariato e collezionismo “Chi cerca trova”, una iniziativa organizzata dalla Confartigianato in collaborazione con il Comune, che durerà fino al 9 agosto tutti i mercoledì dalle 15 alle 24. La rassegna è un appuntamento molto amato, che da più di 20 anni cresce e si rinnova, registrando sempre un grande consenso di pubblico. L’iniziativa contribuisce inoltre a creare un “ponte” tra la spiaggia, punto di forza dell’offerta turistica di Senigallia, e il centro storico, le sue attività, le bellezze storico-architettoniche. Con “Chi cerca trova” l’estate senigalliese si colora di cose belle, antiche e curiose. Nel mercatino della Confartigianato ci sono gli utensili di una volta, le vecchie macchine da cucire, macinini, cesoie, gli oggetti della vita quotidiana, gli orologi e le pendole, i servizi “buoni” in porcellana per il tè, le ceramiche decorate, specchi, cornici, mobili e mobiletti, stampe, monete, medaglie, oggetti da collezione, libri, riviste e tanto altro ancora. Trovano posto nel mercatino, a fianco di questa speciale collezione di oggetti antichi o curiosi, anche le creazioni originali di artisti artigiani del territorio. Pezzi unici che rendono omaggio all’arte e alla produzione “in loco”, espressione di maestria e abilità.   Ufficio Stampa
Mancano dieci giorni alla 39° Festa del Pozzo della Polenta di Corinaldo, la rievocazione storica più "antica" della Provincia d'Ancona, i volontari delle Taverne sono all'opera negli allestimenti e nella cura dei menù tipici. Le Taverne tipiche rinnovando i propri menù, nella scorsa edizione hanno riscosso un gran successo; pur mantenendo alcuni piatti caratteristici e storici, saranno pronte a sfornare pietanze succulenti marchigiane, dell'ottimo vino locale e tanto altro ancora per tutti i palati.Tre saranno i punti di ristorazione alla Festa del Pozzo della Polenta: la Taverna del Cedro, la Taverna dello Sperone ed il Ritrovo del Viandante.Verranno cucinati piatti come la famosa "Polenta del Duca" a quella della Duchessa, i Maltagliati, i Tagliolini di grano con fave, Gnocchi al cingliale; proseguendo poi con i secondi piatti, dalle Grigliate, Arrosti di carne, Conigli alla cacciatora, tutti i contorni tipici marchigiani e una varietà di piadine nostrane farcite in ogni modo possibile.Ovviamente il tutto sarà accompagnato dal locale Verdicchio e vino Rosso, provenienti dalle cantine vinicole corinaldesi. 

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA