Si conclude domenica 21 Maggio, presso la Biblioteca Luca Orciari, alle ore 15:30, il ciclo di conferenze organizzato a Marzocca dalla locale sezione dell’Azione Cattolica e dal Gruppo Scout Senigallia 1 della Federazione dello Scautismo Europeo, in collaborazione con il Centro Sociale Adriatico, la Biblioteca Luca Orciari, l’associazione culturale Onda Libera, Marzocca Volley, US Olimpia Calcio, Associazione Civica Montimar, Associazione Promotrice Montignanese che hanno avuto come tema l’educazione in età adolescenziale Il tema dell’ultima conferenza è forse il più complesso e quello che più dovrebbe far riflettere gli educatori e non solo; parleremo infatti del ruolo della comunità intera nella formazione dei ragazzi e degli adolescenti che la compongono. Questo, auspichiamo primo, ciclo di conferenze è stato fortemente voluto ed organizzato dalle associazioni del territorio che sono vocate alla formazione cattolica, sportiva, sociale, civile dei ragazzi e che hanno voluto così fornire ai genitori ed agli educatori degli strumenti di conoscenza e di riflessione . Si è trattato di 3 conferenze, di cui appunto questa di domenica 21 sarà l’ultima, che hanno toccato temi decisamente attuali; la prima, tenuta dal Prof. Antonio Ricci, psicologo e psicoterapeuta romano, dal titolo “Intrappolati nella rete: come educare i figli ad un uso consapevole dei new media” ha portato il pubblico a decodificare l’uso di Internet da parte degli adolescenti e degli adulti di riferimento; la seconda conferenza è stata motivo di riflessione sul disagio giovanile. Il prof. Giorgio Berti, docente presso l’Università degli Studi di Urbino al corso di laurea di Servizio Sociale, ha fornito gli strumenti per riconoscere i segnali deboli che indicano una situazione di difficoltà da parte dei giovani di inserirsi e di essere parte positiva nel contesto sociale in cui vivono. Questa ultima occasione di incontro riguarda la “Comunità educante”: cosa significa questo termine? La docente Jesina Prof.ssa Alessandra Marcuccini condurrà il pubblico in uno spazio di comprensione e riflessione sulle responsabilità di ciascuno di noi circa l’educazione dei ragazzi. Quante volte ci è infatti capitato di notare una condotta poco consona o addirittura pericolosa di uno o più ragazzi dei nostri quartieri, gruppi, conoscenti ed esserci domandati dove finisca la nostra responsabilità di segnalare, indicare, correggere un comportamento. Quali sono le responsabilità che ciascuno di noi ha nei confronti dei giovani che gravitano nella nostra sfera di azione, come identificarle e come metterle in pratica? Si sente spesso dire che le nuove generazioni sono in difficoltà, ma la formazione di una società attenta all’altro, alle regole del buon vivere civile, all’esercizio della carità cristiana, è veramente soltanto compito dei genitori oppure per ciascuno di noi c’è una chiamata a collaborare? Un tema molto forte che gli organizzatori auspicano sia di interesse di un vasto pubblico, così come largamente partecipate sono state le conferenze precedenti. Invitano dunque tutta la cittadinanza a partecipare.
I vigili del fuoco nella serata di venerdì, hanno rinvenuto in un appartamento del lungomare Italia a Marzocca, una 71 enne morta da almeno un paio di giorni per cause naturali, probabilmente un malore. E’ stata la sorella, che vive a Milano, a contattare i vigili del fuoco perché non riusciva a mettersi in contatto con lei. I pompieri sono entrati nell’appartamento rompendo il vetro di una finestra.
Scompare prematuramente a Marzocca Franca Cecchini, di soli 43 anni. La donna è stata colta da un arresto cardiaco nel pomeriggio di mercoledì mentre si trovava a casa in via XXIV Maggio a Marzocca. A nulla è valso l'intervento di due ambulanze del 118 che hanno provato a rianimarla.
“Va da sé che Marzocca sta già dando un importante contributo all’accoglienza dei rifugiati con gli oltre ottanta ospiti dell’Hotel Lory. Caricare questa parte di territorio con altre unità non è consigliabile e dunque non si farà. In primo luogo per i stessi profughi, che rischierebbero di diventare loro malgrado fonte di tensioni e malcontento. In ogni caso, non ha senso creare inutili allarmismi di fronte a ipotesi indeterminate e per nulla imminenti. L’obiettivo che istituzioni, enti locali e associazioni devono perseguire è quello di un’accoglienza delle persone che scappano da guerre e povertà fondata sulla solidarietà, ovviamente, ma anche sulla equa distribuzione territoriale tra i comuni al fine di garantire una vera integrazione”. Così il sindaco Maurizio Mangialardi commenta la notizia della destinazione alla Caritas di una parte del convento delle suore sul lungomare Italia per l’accoglienza di nuovi profughi. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Domenica si è svolta al Palascherma di Jesi la prima edizione del Campionato Regionale a Squadre di Fioretto e Spada riservato alle Categorie degli Under 14 ed Esordienti. Otre 100 gli atleti che hanno composto le 30 squadre partecipanti al torneo. Nella categoria Maschietti/Giovanissimi 2005/2006 di Fioretto la squadra del club scherma Senigallia composta da Michele Bucari, Simone Santarelli e Verdenelli Gabriele si è classificata al Secondo posto. Per la cronaca, nella fase a gironi la squadra aveva ottenuto solo vittorie con tutte le squadre partecipanti, purtroppo si sono arresi in finale al Club Scherma Jesi, che avevano appunto battuto nel girone (36 a 34), con il risultato di 26 a 36. Nella categoria esordienti 2007/2008 tre sono state le squadre del club senigalliese partecipanti al campionato, che non sono salite a podio, ma si sono ben messe in evidenza. da Club Scherma Montignano Marzocca Senigallia Asd
Ininterrottamente in vacanza dalla città tedesca di Essen a Marzocca dal 1962 a oggi. Quello di Gisela Neumann se non è un record poco ci manca. Per questo il sindaco Maurizio Mangialardi ha voluto riceverla questa mattina nella sala giunta del Comune per un saluto insieme a tutta la famiglia che, nel frattempo, è cresciuta e comprende ormai anche figli e nipoti.

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA