Continua a crescere il “Lido del Fratino” il brand turistico con cui Oasi Confartigianato, il Comune di Montemarciano e gli operatori del litorale promuovono l’immagine della spiaggia. Il simbolo del Lido, il fratino, un piccolo uccello migratore presente sul tratto costiero, una specie protetta che vive solo in ambienti incontaminati, è stampata sulla maglia che tutti gli operatori degli stabilimenti balneari, chalet, ristoranti aderenti al network di attività indosseranno durante la stagione. L’iniziativa è stata presentata da Liana Serrani Sindaco di Montemarciano assieme al Vice Sindaco Andrea Tittarelli, da Giacomo Cicconi Massi Responsabile Oasi Confartigianato, Alberto Berardi Presidente Oasi Confartigianato Montemarciano, e rientra nel programma delle attività di promozione del litorale. Il Lido del Fratino, oltre a essere uno splendido contesto naturale e paesaggistico, è infatti anche un network di operatori, tra bar, ristoranti, concessioni balneari e chalet. Per valorizzare questa importante offerta turistica di mare, gusto, musica e divertimento da loro offerta, Confartigianato e il Comune si sono attivati con iniziative promozionali e stanno realizzando azioni in sinergia. Tra queste, l’adesione dei ristoratori del Lido del Fratino alla campagna del Comune e di ATA Rifiuti contro lo spreco alimentare “Fatti gli avanzi tuoi”. I clienti, se lo richiedono, potranno portare a casa il cibo ordinato, ma non consumato, all’interno di un apposito packaging ideato per l’asporto, su cui è apposto il logo dell’iniziativa. Ufficio Stampa
Il futuro non ci viene incontro ma lo dobbiamo costruire. C’è, quindi, per tutti noi la necessità, ma anche il gusto, di inventarcelo. Partiamo dal presupposto alla base di tutto: la città, se vogliamo che continui ad esistere, è un patto tra diversi. Commercianti, residenti, servizi, turismo, non possono non dialogare ed essere tessuti in una trama unica. Lo squilibrio tra queste componenti non porterà nulla di armonico e fecondo. Ovviamente questo ci pone di fronte ad un bivio: essere custodi, cioè proteggere in modo nostalgico lo stato di fatto oppure avere un idea di Noi. Questa seconda via, seppur difficoltosa, è l’unica percorribile, perché ci permette di raggiungere l’obiettivo che nessun diritto venga schiacciato. Solo così nasce il diritto alla città! -L’avvio dell’inversione- Dal 10 luglio 2017 la viabilità del Centro Storico di Ostra sarà interessata dall’inversione dell’attuale senso di marcia in Corso Mazzini, in Via Gramsci, in Riviera di Ponente e in Via Boccetta. È stata condotta un’analisi che ci restituisce dei dati importanti: 1400 auto, in media, (con punte oltre 1700) passano per Corso Mazzini e 800 (con punte di 900) per la Riviera di Ponente al giorno. Riteniamo che l’inversione possa aiutarci a contenere il numero di passaggi improduttivi di auto su Corso Mazzini e Via Gramsci, seppur non si impedisca a nessuno di arrivare da nessuna parte con questo provvedimento, allo stesso modo siamo certi che via Boccetta e Riviera di Ponente saranno alleggerite notevolmente dalla percorrenza di chi attualmente le usa come scorciatoie. Meno auto che sono solo di passaggio possono favorire la mobilità all’interno del centro storico, aumentando le condizioni di sicurezza in particolare dei pedoni e diminuire l’inquinamento acustico e atmosferico, nonché porre maggiori tutele per il patrimonio storico e artistico, rendendolo maggiormente fruibile ed accogliente, tanto per i cittadini, quanto per i turisti. Sempre in questo senso va la decisione di realizzare i dossi in Via Riviera di Ponente: il primo all’ingresso del nuovo accesso, per ridurre la velocità di percorrenza, essendo posto in discesa, il secondo per proteggere i pedoni che accedono dalla scala che mette in comunicazione l’interno con Via Aldo Moro. -Come cambia la sosta- La nostra città è ricca di parcheggi. Da lì siamo partiti. A dicembre 2014 sono stati censiti 774 posti auto e 16 posti moto compresi all’interno delle mura e nelle immediate vicinanze. Quello che serve è una diversa regolamentazione in prossimità degli accessi e un utilizzo più dinamico dei posti per consentire a chi fa riferimento ai servizi e alle attività economiche spazi sempre disponibili. L’Accesso da Largo XXVI luglio sarà dotato di 16 posti in più con disco orario da 60 minuti . Questi,  si aggiungono ai già presenti 15. L’accesso da Largo Marina, allo stesso modo avrà 22 posti disciplinati dal disco orario da 60 minuti. Il disco orario su Via Vittorio Veneto, Piazza Santa Croce e Corso Mazzini, invece sarà di 30 minuti. Inalterata la situazione della Piazza dei Martiri. .ZTL nel centro storico- Le vie del centro sono uno spazio relazionale, dove investire tempo. Per questo la scelta affrontata per la ZTL è quella di iniziare a costruire spazi sempre più dilatati a partire dall’estate. Quello che ci attende nei giorni feriali è la chiusura dalle 18.00 di Via Gramsci e dalle 20 di Corso Mazzini e Piazza dei Martiri. Questo è reso possibile dall’inversione, in quanto precedentemente la chiusura di Via Gramsci alle ore 18.00, con il transito lungo Corso Mazzini, avrebbe determinato congestione e intralcio in Piazza dei Martiri perché i veicoli in entrata nel centro non avrebbero avuto a disposizione un’uscita adeguata. Nei giorni festivi la chiusura è per tutto il giorno. La sperimentazione sarà accompagnata dalla presenza degli agenti della Polizia Locale per fornire le informazioni e assicurare il rispetto della nuova segnaletica. (Le motivazioni complete e dettagliate sono reperibili dalla Delibera di Giunta n 43 del 3 Maggio 2017) Chiediamo ai cittadini collaborazione e la segnalazione di eventuali criticità nell’applicazione della sperimentazione. da Comune di Ostra
Il Musica Nuova Festival è giungo alla 26° edizione 2017, organizzato dall’Associazione Musica Antica e Contemporanea con il Patrocinio del Comune di Senigallia prevede, oltre alle esecuzioni musicali, incontri con famosi compositori, poeti, scrittori e musicologi tra i massimi esponenti della cultura italiana ed internazionale. Nelle passate edizioni ha avuto più volte ospiti prestigiosi, quali i Maestri Franco Donatoni, Ennio Morricone, Salvatore Sciarrino, Roman Vlad, Francesco Pennisi, l’Orchestra A. Toscanini, Ada Gentile, Giacomo Manzoni, Giorgio Gaslini, Vittorio Fellegara, Enzo Restagno, Luciano Chailly, ecc… Nel corso degli anni ha avuto il piacere di organizzare degli eventi che hanno letteralmente affascinato il pubblico: alcuni compositori contemporanei hanno appositamente composto musiche, con effetti davvero suggestivi, su liriche dei Poeti che erano presenti in sala come Edoardo Sanguineti, Mario Luzi, Franco Scataglini, Carlo Lucarelli, Maria Luisa Spaziani, Gianni D’Elia, Angelo Ferracuti, Francesca Merloni, Umberto Piersanti, Dacia Maraini, Patrizia Valduga, Valerio Magrelli, Maurizio Cucchi, e tanti altri; inoltre ha prodotto e pubblicato alcuni CD monografici relativi ai poeti e scrittori di cui sopra. Altrettanto entusiasmanti sono stati gli appuntamenti dedicati alla danza, alla pittura, al teatro, all’arte in genere in connubio con la nuova musica, a tal proposito sono stati ospiti diversi artisti come Pier Augusto Breccia, Giovanni Schiaroli, Mario Giacomelli, Mariano Rigillo, Vanessa Gravina, ecc… Il secondo appuntamento del Musica Nuova Festival XXVI edizione 2017 prevede il connubio tra musica e poesia con lo scrittore e poeta MILO DE ANGELIS. Tra le voci più significative della poesia italiana contemporanea, vive a Milano dove è nato nel 1951, la poesia di Milo De Angelis si è imposta per la sua tensione verticale, per la radicalità estrema della sua esperienza, per la capacità di esprimere il profondo disagio, il dolore dell’esserci, nei termini di una lingua e di uno stile potenti e senza artifici. Una poesia, dunque, che va al cuore delle cose e al loro mistero, che lotta con l’oscurità e la perdita di senso dell’esistere, ma che sa anche trovare improvvisi squarci d’affettività e delicata sospensione. De Angelis avverte la necessità di una comunicazione, sempre intensa, con sorprendenti soluzioni narrative nelle quali si confronta con una quotidianità concreta, con "Tema dell’addio", uno dei libri più importanti di questo inizio di secolo, offre un emozionante documento lirico sul senso del distacco partendo dallo sconforto e dalla grave ferita inferta dalla perdita di una persona cara. Tra le sue diverse pubblicazioni ricordiamo libri di poesie: Somiglianze (Guanda, 1976), Millimetri (Einaudi, 1983), Terra del viso (Mondadori, 1985), Distante un padre (Mondadori, 1989), Biografia sommaria (Mondadori, 1999), Tema dell’addio (Mondadori, 2005). Ha scritto una fiaba (La corsa dei mantelli, Guanda, 1979) e un volume di saggi (Poesia e destino, Cappelli, 1982). Ha tradotto dal francese (Baudelaire, Blanchot, Drieu La Rochelle) e dalle lingue classiche (Virgilio, Lucrezio, Antologia Palatina). Nel 2008, presso La Vita Felice, è uscito Colloqui sulla poesia, dove appaiono le sue principali interviste. Nello stesso anno viene pubblicato un volume che raccoglie tutta la sua opera in versi (Poesie, Oscar Mondadori). L’ultimo libro di versi è Quell’andarsene nel buio dei cortili (Mondadori, 2010). Lo spettacolo, previsto per venerdì 7 luglio alle ore 21,30 presso l’Auditorium S. Rocco di Senigallia, inizierà con l’incontro con lo scrittore Milo De Angelis e la presentazione dell’ultimo suo nuovo libro “La parola data”, seguiranno l’esecuzione di diversi lavori commissionati a molteplici compositori contemporanei (Biasutti, Gianfreda, Maggio, Ciarlantini, Pelagatti, Magnoni, Macculi, Silvestrini, Porro), su testi di Milo De Angelis, recitati da Mauro Pierfederici ed eseguiti dal trio composto da Debora Marino al pianoforte, Leonardo Saracini al Flauto e Gianmario Strappati alla tuba.
C’è anche Senigallia tra le dieci spiagge più comode da raggiungere individuate da GoEuro, il noto portale per organizzare viaggi in modo veloce e personalizzato. Ma ciò che fa davvero notizia è che la Spiaggia di Velluto, unica località italiana oltre a Bari e Catania, è stata segnalata insieme a mete del calibro di Brighton, Santa Cruz de Tenerife, Bastia (Corsica), Alicante, Nizza, Puerto del Carmen (Lanzarote) e Westerland. Indubbiamente un bello spot in vista dell’ormai imminente stagione balneare, considerato anche il significativo seguito di cui gode il portale, tanto che la sua pagina Facebook conta oltre 243 mila like. “In Italia – si legge nella motivazione di GoEuro - è la spiaggia più comoda da raggiungere. Senigallia è da sempre una delle principali località turistiche delle Marche, che richiama villeggianti da ogni parte d'Italia e d'Europa, anche grazie alla famosa spiaggia “di velluto” che da anni ottiene ininterrottamente la Bandiera Blu. L’aeroporto più vicino è quello di Ancona-Falconara che dista solo 23 minuti, mentre dal centro città alla spiaggia ci si mette 5 minuti al massimo”. “Una menzione che ci lusinga – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – perché dimostra che oltre al prestigioso cartellone di eventi internazionali, ai servizi all’avanguardia, alla pulizia della spiaggia e delle acque, e all’eccellente offerta dei nostri operatori turistici, Senigallia vanta anche di un sistema infrastrutturale di tutto rispetto, potenziato lo scorso anno dalla definitiva apertura della Complanare e dal ribaltamento del casello autostradale, che consente ai turisti di raggiungere facilmente la nostra città. Ciò è molto importante non solo durante i mesi estivi, ma anche nell’ottica della destagionalizzazione del turismo, al fine di rendere Senigallia una meta accogliente tutto l’anno”. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
“Con l’improvvisa scomparsa di Titti Minardi la nostra comunità perde un grande imprenditore dalle non comuni doti umane. Innovativo, moderno e lungimirante, con la sua attività ha saputo creare sviluppo e benessere per Senigallia e per l’intero territorio regionale, affrontando sempre con competenza e determinazione le sfide poste da un settore difficile e impegnativo come quello del commercio dei prodotti petroliferi, fino a fare di Petroli Marche la prima compagnia petrolifera marchigiana. A nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale porgo le più sentite condoglianze alla sua famiglia”.Così il sindaco Maurizio Mangialardi sulla scomparsa di Edmondo Minardi, fondatore di Petroli Marche.Ufficio stampa del Comune di Senigallia
La kermesse, organizzata dall’agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci e da Planet Comunication, è patrocinata dal Comune di Senigallia e da Confartigianato Imprese Ancona Pesaro Urbino e prevede una lunga serie di novità. Innanzitutto la partecipazione dell’artista Fiordaliso, straordinaria cantante di musica pop rock, con spazio al sottogenere melodico, che oltre a salire sul palco con i presentatori Ciro Montanari e Tunde Stift, si esibirà in un concerto SHORT LIVE che il pubblico senigalliese potrà seguire gratuitamente. Protagonista di una carriera piena di successi, Fiordaliso ha partecipato a nove edizioni (oltre ad essere stata invitata quest’anno) del festival di Sanremo, tra le quali quella del 1984 in cui si piazzò al quinto posto con il notissimo brano “Non voglio mica la luna” che, proprio nell’appuntamento di “Senigallia in moda” del prossimo 7 luglio, rappresenterà un riferimento importantissimo. La serata dedicata a fashion e bellezza, avrà infatti come tema quello delle STELLE, sia dal punto di vista dello spettacolo che dei contenuti più profondi. Oltre alle miss, che sfileranno seguendo la caratteristica stellare, sarà presente l’associazione senigalliese “Aristarco di Samo”, conosciuta come gruppo astronomico da oltre 30 anni, dopo il passaggio nel 1986 della cometa di Halley. E proprio gli appassionati di questa antica scienza, spiegheranno al pubblico segreti e curiosità dell’astronomia. Tra le novità, anche uno spazio dedicato agli amici a quattro zampe che saranno i protagonisti dell’anteprima di “Senigallia in moda”. Prima dei vari défilé, saranno proprio i cani a salire in passerella, proponendo le loro attitudini ed esibendo gli accessori della varie aziende che hanno deciso di aderire a questo gustoso aperitivo dell’evento al Foro Annonario. E poi tante aziende del territorio che, tramite “Senigallia in moda”, avranno l’opportunità di una grande vetrina e di ottenere visibilità in questa kermesse che – oltre al prestigioso titolo di “Miss Senigallia in moda” – assegnerà le fasce Nagoya Sushi, Nettuno Abbigliamento Marotta e IT Show Kennel (Amico cane) Trecastelli. Alle diverse uscite saranno abbinati gli occhiali di Novottica 80, mentre il look delle modelle e delle aspiranti miss sarà garantito dagli staff delle Parrucchiere Fuori di Testa e Cinzia Unisex di Senigallia. Per il make up, Sinetempore centro estetico di Trecastelli, l’allestimento floreale a cura di Pianta viva di Senigallia. La location del Foro Annonario sarà arricchita da stand di aziende prestigiose come Opel Punto Auto di Senigallia, Centro auto Kia di Senigallia, Generali Italia Spa e B & V Srl di Senigallia (facenti capo all’agente generale assicurativo Massimo Pedullà). Grandi aspettative insomma per una serata all’insegna delle STELLE e che, anche dal punto di vista degli allestimenti e della spettacolarizzazione, si appresta a proporre servizi di alto livello. Come consuetudine, non mancheranno inoltre le telecamere delle principali emittenti televisive regionali (Tv Centro Marche e Tvrs) che realizzeranno servizi e special per le note informative e per le rubriche Visi e Voci e Planet moda. L’intera serata, ripresa dagli operatori dello staff diretto dal regista Raniero Tarsi, sarà trasmessa in diretta sui maxi schermo del Foro Annonario. Dj di “Senigallia in moda” il vocalist Alberto Olivieri che gestirà con i suoni i momenti fashion e qualsiasi occasione di spettacolo. Alla conferenza stampa di presentazione di  mercoledì 14 giugno, alle ore 11,30, presso il ristorante Nagoya Sushi di Senigallia, in via Abbagnano, all’interno di UCI Cinemas Senigallia, interverranno: L’assessore alle Attività Economiche del Comune di Senigallia, Gennaro Campanile, il segretario Confartigianato di Senigallia, Giacomo Cicconi Massi, il responsabile settore moda di Confartigianato Imprese Ancona Pesaro Urbino, Andrea Rossi, i presentatori della serata Ciro Montanari e Tunde Stift VISI E VOCI di Ciro Montanari Via Pio IX 23 – 60012 Trecastelli (Ancona) Cellulare: 347/2257457 (Ciro Montanari) Telefono redazione: 071 / 7961136 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. web: www.visievoci.it
Si avvia alla conclusione KLANG – altri suoni, altri spazi, rassegna musicale regionale promossa dall’AMAT in collaborazione con Loop Live Club, la Regione Marche e il Comune di Montemarciano. L’ultimo appuntamento mercoledì 7 giugno è al Teatro Alfieri di Montemarciano con Ryley Walker. Dopo aver attraversato gli Stati Uniti in lungo e largo con oltre 200 concerti, il ventisettenne cantautore di Chicago decise, sul finire del 2015, che era giunto il momento di lasciare da parte la strada, raccogliere i detriti lasciati alle spalle e dare forma a una nuova raccolta di canzoni. Il risultato è Golden sings that have been sung, otto brani che, ripartendo dalla base di Primrose Green, attraversano con estrema naturalezza territori folk, blues, jazz. Il disco rivela le passioni musicali dell’artista americano, un mix consapevole di Van Morrison e Tim Buckley in bilico tra atmosfere jazzate e psichedelia applicata al folk, più vicine ai contemporanei e conterranei Wilco e Jim O’Rourke. Uno stile chitarristico inquieto e virtuosistico, da Astral Weeks; una scrittura meditabonda e segnata liricamente dall’esperienza, che ricorda Nick Drake: ci sono tutti gli ingredienti per fare di Ryley Walker il nuovo nome del cantautorato “classicista” americano e non solo. Primrose Green segue a brevissimo giro l’esordio su Lp All kinds of you, uscito solo l’anno scorso, e in effetti ne rappresenta un’ideale prosecuzione, una nuova espressione tirata a lucido e arricchita di dettagli di produzione e di architetture sonore che prendono dai migliori nomi della scena di Chicago, da cui Walker proviene, e oltre. Steve Gunn, William Tyler, Hiss Golden Messenger e più remotamente Jonathan Wilson sono i nomi affissi all’arena in cui si cimenta Ryley, in un disco dal forte intento paesaggistico, che si sviluppa su jam che vanno via via stratificandosi, spesso giostrate su un giro armonico nervosamente volitivo (On the banks of the old kishwaukee). La stessa voce di Walker sembra interloquire con gli strumenti come se fosse essa stessa uno strumento come gli altri (Summer dress), inserendosi nelle trame ossessive e jazzate dei brani. Biglietto posto unico 10 euro, ridotto 8 euro. Informazioni Loop Live Club 071 7202180, AMAT 071 2072439, Biglietteria Teatro Alfieri 071 9163383, la sera del concerto dalle ore 19. Inizio concerto ore 21.15.
In data 29 luglio 2015, il Consiglio comunale di Senigallia ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle N° S-SG/2015/1557 dal titolo “Salvaguardia del territorio comunale dall’uso dei diserbanti chimici negli interventi di controllo delle infestanti al di fuori delle pratiche agricole” (http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:s2LCAAYxD-gJ:www.comune.senigallia.an.it:8081/jattipubblicazioni/AttiPubblicazioni%3Fservizio%3DAllegato%26idDocumentale%3D72350+&cd=5&hl=it&ct=clnk&gl=it), impegnandosi, attraverso tale decisione, a non utilizzare il glifosato in nessuna parte del territorio comunale, nemmeno sui marciapiedi. Diverse segnalazioni – sui social ma anche sulla stampa - negli ultimi tempi hanno denunciato, però, l’utilizzo di sostanze erbicide (verosimilmente glifosato) in varie zone della città, e lungo i bordi delle strade di collegamento tra Senigallia e le Frazioni quali Marzocca, Bettolelle, Brugnetto, Vallone, come anche denunciato dai Gruppi di acquisto solidale del nostro territorio. I GAS (Gruppi di acquisto solidale) di Arcevia, Montecarotto e Serra de Conti hanno inviato - tramite PEC - a tutti i sindaci della loro vallata e a svariate istituzioni, quali Regione, Asur, Arpa e Anas Marche, nonché a Provincia e Prefetto di Ancona, una lettera con richiesta di intervento sull’utilizzo illegale di agrofarmaci e una proposta di Regolamento comunale per l'utilizzo di prodotti fitosanitari realizzata da REES Marche in collaborazione con Lupus in Fabula di Fano, GAS Catria - Nerone e Cagli e Progetto acqua di Urbania. E’ noto, inoltre, che il CoGeSCo, consorzio per la gestione dei servizi comunali, costituito nel 1995 da 9 comuni, al quale ha aderito anche il Comune di Senigallia, annoveri, tra i suoi Progetti, la proposta di avvio di un "Distretto Agroalimentare di Qualità - Valli Misa e Nevola", incardinato su più voci produttive, quali la bio-agricoltura ed i prodotti a "chilometro zero" sino a coinvolgere il settore culturale, quello turistico e la produzione artigiana, con l’intento di valorizzare le risorse del territorio, creando una rete promozionale e distributiva col sostegno delle amministrazioni comunali. Ai punti 4.10 e 4.11 de1 Programma elettorale comunale 2015/2020 del M5S Senigallia, è espressamente richiamato il nostro impegno a promuovere ed attuare iniziative volte al divieto di impiego di qualsiasi prodotto biocida nelle aree non agricole del Comune, come parchi, cigli stradali, viali e verde pubblico, nonché a disciplinarne l’uso anche in zone agricole. A Senigallia esiste un regolamento per la tutela e valorizzazione del paesaggio agrario, redatto nel 2012 e rivisto con Delibera di Giunta Municipale N° S-LP/2013/581 del 16 aprile 2013, avente ad oggetto “REVISIONE GENERALE DEL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE – PROVVEDIMENTI”. All’interno del suddetto regolamento, al TITOLO VIII, si tratta della POLIZIA RURALE, senza tuttavia affrontare la tematica relativa ai pesticidi o ai prodotti fitosanitari. Pertanto la polizia rurale non ha – a Senigallia – una regolamentazione a sé stante, come in altri comuni della vallata del Misa e del Nevola, quali: , Barbara, Castelleone di Suasa, Ostra, Ostra Vetere, Senigallia, Serra de’ Conti, Trecastelli. In base al principio di precauzione sancito dall’UE in tema di salute umana, animale o vegetale, ovvero per la protezione dell'ambiente, e considerando che i Sindaci sono responsabili della salute dei propri cittadini, in data odierna, abbiamo, quindi, protocollato, presso la Presidenza del Consiglio comunale di Senigallia, una Mozione M5S per la regolamentazione dell'utilizzo di prodotti fitosanitari nel territorio comunale, che appare ora necessario ed urgente per la tutela della sicurezza dei cittadini, chiedendo a SINDACO e GIUNTA di attivarsi con l’ente Provincia affinché – come già fatto dalla provincia di Pesaro - Urbino, stili un Regolamento “tipo” che funga da atto di indirizzo per i comuni; nonché di esaminare le istanze dei GAS e di rivedere il Regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario. Confidiamo, pertanto, nella sensibilità da sempre dimostrata da questa amministrazione su tale emergente tematica, al fine di rendere concreto ed operativo quello che, attualmente, è un mero atto di indirizzo. Da Stefania Martinangeli ed Elisabetta Palma - M5S Senigallia
Dopo aver ricevuto l'ennesima segnalazione di una abitazione con amianto pericoloso, rivolgo alla sensibilità di chi di dovere, di intervenire per una situazione che nel 2017 ha dell’incredibile ! Chiedo con forza di verificare lo stato di conservazione dell'abitazione in via Adige, 30 a Senigallia. Considerando che la stessa abitazione si trova nei pressi dell’ufficio di prevenzione dell’Asur di Senigallia, il caso diventa anche maggiormente eclatante. Come presidente dell’ALA e come cittadino, ritengo che sarebbe stato opportuno rilevare la situazione con i propri occhi, ed evitare di lasciare ricevere al sottoscritto apposite segnalazioni e telefonate. Anche e soprattutto perché si tratta semplicemente di applicare la normativa in materia sull'amianto. Materia che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale da ben 25 anni ! Nonostante questo sfogo, cerco di non abbattermi e di tornare immediatamente in azione per il principale obiettivo dell’associazione che mi onoro di presiedere: salvare persone dal pericolo di tumori da amianto in una città a notevole esposizione come Senigallia ! Concludo dicendo che sono molto desolato dalla non curanza delle Istituzioni di provvedere al più presto ad un CENSIMENTO ed ad una VERA MAPPATURA di tanti siti che si trovano nelle medesime condizioni. In attesa di un cenno di riscontro porgo distinti saluti.   IN FEDE Carlo Montanari
I modelli 730 per la dichiarazione dei redditi dell’anno 2016 sono a disposizione della cittadinanza all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Senigallia e all'Infocittà di Marzocca. Tali modelli sono riservati a tutti coloro che hanno un reddito proveniente da lavoro dipendente o da pensione. Si ricorda che il modello 730 viene utilizzato anche dai soggetti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente, dai soci di cooperative, dai sacerdoti della Chiesa cattolica, da giudici, parlamentari e altri titolari di cariche pubbliche elettive, nonché da soggetti impegnati in lavori socialmente utili. I moduli 730 e le  istruzioni per la compilazione possono essere ritirati all'Ufficio Relazioni con il Pubblico in via Manni dal lunedì al venerdì mattina dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dal lunedì al giovedì pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.15; all'Infocittà Marzocca - ex stazione ferroviaria - il martedì dalle ore 15 alle ore 18 e il venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00. Ufficio stampa del Comune di Senigallia

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA