Dopo la delibera assunta in prossimità della notte di capodanno che avviava lo smantellamento di oculistica (e dopo la destrutturazione di otorino e laboratorio analisi), è arrivata puntuale la delibera che cancella in un colpo solo la terapia intensiva cardiologica dopo, peraltro, la sospensione degli interventi di applicazione dei pacemaker. Resterà ovviamente, per volere politico, a Jesi e Fabriano. Decisioni apparentemente incomprensibili (da un punto di vista di politica sanitaria) ma chiare da un punto di vista di politica partitica. Nello scacchiere del Partito Democratico, l’Ospedale di Senigallia è da tempo una pedina sacrificabile e vendibile alla ragion partitica. Dal 30 maggio scorso a Senigallia (località che serve un bacino di utenza ben più importante di altre realtà beneficiate da benevole scelte di partito) non funziona più nemmeno il delicato servizio di applicazione dei pacemaker (che vantava oltre 100 interventi all’anno). Una notizia che avrebbe dovuto far saltare dalla sedia municipale il sindaco e che invece è passata inosservata. I pazienti vengono dirottati ad Ancona o Pesaro. In reparto vi è una macchina radiologica rotta e non è mai stata sostituita. Erano avvisaglie già gravissime dell’ennesima decisione che fa sparire con un tratto di penna l’unità intensiva il cui lavoro è stato sempre preziosissimo e particolarmente strategico in un ospedale che serve anche una vasta area interna e un’utenza turistica importante in estate. Domani mattina (giovedì) sembra che sia stata disposta una visita d’urgenza dei direttori della sanità proprio al reparto di cardiologia. Facile prevedere che faranno capolino anche alcuni politici, veri arbitri dello scacchiere sanitario. In tutto questo, il presidente della Commissione sanità del Comune di Senigallia Margherita Angeletti si guarda bene dal convocare la commissione richiesta d’urgenza dai sottoscritti consiglieri comunali sullo smantellamento di oculistica ma, più in generale, sullo smantellamento progressivo di tutto l’ospedale che sta diventando solo un grande poliambulatorio. Sembra che i direttori Marini e Bevilacqua non abbiano ancora dato la disponibilità. Come se dovesse dipendere da loro la calendarizzazione di un impegno istituzionale. Giova sottolineare che chi ricopre cariche pubbliche e percepisce denaro pubblico ha l’onere di mettersi a disposizione degli enti locali e di dare conto ai rappresentanti dei cittadini di scelte così invasive e idonee a cambiare la vita stessa dei cittadini. Sarebbe più onesto raccontare la verità, tutta e subito, invece di attendere i capodanni e le calure estive per smontare pezzo dopo pezzo una struttura che era un gioiello marchigiano e che gli uomini del Partito Democratico hanno deciso di declassare in un grande e semplice poliambulatorio. Roberto Paradisi – Unione Civica Luigi Rebecchini – Unione Civica Alan Canestrari – Forza Italia
Si sa che tra le tante cose che possiamo fare in spiaggia una delle più belle e rilassanti è senz’altro quella di sdraiarsi comodamente sotto l’ombrellone in compagnia di un buon libro. Leggere quindi non è solo un modo per rendere omaggio al vecchio adagio che dice “Il cervello non va mai in vacanza”, ma anche per trascorrere un po’ di tempo con il piacere che la lettura può trasmettere. Consapevole di tutto questo la Biblioteca Comunale Antonelliana è pronta, come gli scorsi anni, a riprendere il tour di alcuni stabilimenti balneari con la sua “Bibliomobile” per portare i suoi libri direttamente in spiaggia per lettori di tutte le età.  Con il programma intitolato “Ventimila libri da spiaggia” si potranno quindi prendere in prestito i libri esattamente come avviene in Biblioteca e, per i più piccoli, ci saranno anche letture e animazioni da parte di veri e propri “esperti” dell’intrattenimento. L’orario dell’iniziativa è previsto dalle 9 alle 12. Info: 0716629302 – 448      www.bibliotecasenigallia.it Questo il calendario della “Bibliomobile”: LUNGOMARE DI PONENTE Giovedì 6 luglio BAGNI 3 CARAIBI  CESANO Lunedì 10 luglio BAGNI 20 BAGNI CINQUANTUNO Giovedì 13 luglio BAGNI 29 bis HAWAII LUNGOMARE DI LEVANTE Lunedì 17 luglio BAGNI 44 ROBERTO Giovedì 20  luglio BAGNI 52  TERRAZZA MARCONI BEACH Lunedì 24 luglio BAGNI 67 PICCOLO LIDO Giovedì 27 luglio BAGNI 138 PAOLA E ROBERTO Lunedì 31 luglio BAGNI 159-160 MOSQUITO MARZOCCA Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Si terrà domenica 9 luglio, alle ore 21 alla Rotonda a Mare di Senigallia, il concerto "Suoni d'Autore. The Soul of Guarneri". Su gentile invito Comune di Senigallia e della Presidenza Regionale FAI per le Marche, grande interprete della serata sarà il maestro Matteo Fedeli, noto in tutto il mondo grazie alle numerose esibizioni, più di 600, che lo hanno visto esibirsi con ben 25 fra i più preziosi violini mai realizzati. Fedeli esplora oggi e porta all'attenzione del grande pubblico, le sonorità antiche e affascinanti degli strumenti nati dalle mani sapienti di celebri liutai cremonesi, come Guarneri e Amati. Il violino scelto per il concerto di Senigallia, proveniente da una collezione privata e a lui concesso in esclusiva, è stato realizzato nel 1709 da Pietro Giovanni Guarneri, figlio di Andrea, capostipite della nota famiglia di liutai di Cremona. Rarissimo esemplare giunto sino ai nostri giorni racchiude tutta l'esperienza che il liutaio sviluppò nella bottega del padre già allievo presso la famiglia Amati e in particolare di Nicola, il più conosciuto per le sue indiscusse abilità. Lo strumento, in viaggio per l'Italia, incontra oggi il grande pubblico quale simbolo delle eccellenze di arti e mestieri che rendono unico il nostro Paese. Il concerto costituirà un'occasione unica per apprezzare da vicino la splendida versatilità sonora e la timbrica entusiasmante del pregiato violino, capace di interpretare con grande plasticità, con l'accompagnamento al pianoforte del maestro Antonio Scaioli, docente del Conservatorio di Como, un repertorio vario ed eclettico che spazia dall'antico al contemporaneo, con musiche di De Falla, Massenet, Bartok, Paganini e Brahms. La performance animerà un'esperienza ricca e coinvolgente che terminerà con un regalo per il pubblico, che potrà ascoltare da vicino, quasi a tu per tu, la voce dello straordinario violino creato più di trecento anni fa dalle mani sapienti di Pietro Giovanni Guarneri. "Un grande ringraziamento al FAI delle Marche e alla delegazione di Senigallia - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - per questo evento straordinario che offre alla nostra città un'occasione unica e forse irripetibile, non solo per l'assoluto valore dei musicisti che si esibiranno, ma anche per l'eccezionalità degli strumenti che verranno utilizzati". "Una proposta culturale di altissimo livello - aggiunge Eleonora Sabatini, del FAI di Senigallia - che conferma la felice collaborazione con l'Amministrazione comunale, la cui disponibilità ad accogliere sempre le nostre proposte è stata favorevolmente notata anche dal FAI nazionale". "Oggi - spiega la promotrice dell'evento Irene Riccitelli Guarrella - il maestro Fedeli è l'unico che ha la possibilità di suonare questo straordinario strumento. In questa occasione, i due interpreti renderanno anche omaggio al compositore pesarese Gioacchino Rossini, eseguendo un brano trascritto per violino e pianoforte appositamente per la serata". A seguire, un brindisi gentilmente offerto dall'Azienda Fiorini di Barchi. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Firmato ieri il protocollo d’intesa tra il Comune di Senigallia e la Fondazione “Città di Senigallia” per la valorizzazione, l’archiviazione e la promozione delle opere attinenti ai settori della fotografia, dei linguaggi multimediali e cinematografici. L’accordo, siglato dal sindaco Maurizio Mangialardi e dal presidente della Fondazione Michelangelo Guzzonato, prevede un duplice impegno di collaborazione. Il primo riguarda la creazione all’interno dell’attuale sede del Musinf di idonei spazi aperti al pubblico da dedicare alle attività museali ed espositive, dove svolgere mostre curate sia dalla direzione del museo che dalla Fondazione. A tal fine, il Comune di Senigallia manterrà nell’edificio di via Pisacane la collezione delle opere del Musinf anche quando il museo sarà trasferito a Palazzo del Duca. In quest’ultima sede, però, confluiranno i lavori realizzati dagli appartenenti al Gruppo del Misa (Giacomelli, Branzi, Ferroni, Cavalli, Bocci Malfagia, Pellegrini e Gambelli).   Il secondo impegno consiste invece nella collaborazione alla costituzione di un archivio digitale comune contenente tutte le opere appartenenti al Musinf e alla Fondazione, che sarà aggiornato a ogni nuova acquisizione, fungendo da catalogo con immagini e contenuti audio/video, tutti accessibili on line in modo da assicurare la massima accessibilità da parte del pubblico. L’accordo, che avrà durata ventennale, prevede anche la compartecipazione da parte di entrambi gli enti alle spese di gestione e manutenzione delle strutture, nonché alla realizzazione di eventi espositivi. “Un atto – spiega il sindaco Maurizio Mangialardi – che formalizza la collaborazione tra il Comune e la Fondazione per valorizzare e soprattutto rendere maggiormente fruibile l’inestimabile patrimonio che ha permesso a Senigallia di fregiarsi del titolo di Città della Fotografia e al Musinf di caratterizzarsi come uno dei principali centri italiani di documentazione di arte contemporanea, grazie alla competenza e alla professionalità del direttore Carlo Emanuele Bugatti, alle prestigiose opere del Gruppo del Misa e alle cospicue raccolte frutto di donazioni di grandi artisti. Un progetto strategico e di ampio respiro che guarda al futuro, non solo per lo sviluppo di nuovi eventi espositivi, ma anche nell’ottica di sostenere l’istituzione di una Scuola di Fotografia per la creazione di corsi di alta formazione artistica rivolta ai giovani del nostro territorio”. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di un trentaduenne albanese, residente a Senigallia e un trentenne di Barbara. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati in totale circa 47 grammi di cocaina. Ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato in via Po una Ford Focus con due persone a bordo, in quanto il conducente, il trentenne di Barbara, faceva uso del telefono cellulare mentre guidava. Al suo fianco l’albanese. Entrambi sono noti alle forze di polizia. In particolare l’italiano, istruttore di scuola guida, era stato arrestato a gennaio dell’anno scorso per violazione alla legge sugli stupefacenti. I due manifestavano subito segnali di nervosismo tanto da indurre i militari operanti ad eseguire una perquisizione sul posto. L’ispezione ha portato a rinvenire addosso all’albanese 4 piccoli involucri di cellophane contenenti polvere bianca risultata essere 7 grammi di cocaina. Sulla base di tale ritrovamento, i Carabinieri hanno deciso di estendere le perquisizioni anche alle rispettive abitazioni. In casa dell’albanese sono stati rinvenuti un involucro contenente ulteriori 40 grammi circa di cocaina ed un bilancino elettronico di precisione, mentre a casa dell’italiano una dose di cocaina (circa 1 grammo), un bilancino di precisione, 10 grammi di mannitolo in genere utilizzato per il taglio della cocaina, 99 semi di marijuana e materiale vario per il confezionamento delle dosi. Al termine delle perquisizioni i due sono stati dichiarati in stato di arresto per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Entrambi sono stati associati alla Casa Circondariale di Ancona Montacuto a disposizione della Procura della Repubblica di Ancona.
Un nuovo imperdibile appuntamento con la raffinatezza e l’eleganza, rigorosamente targato “L’Estetica dell’Effimero”, l’associazione promossa dai fratelli Anna e Lorenzo Marconi per favorire le diverse forme artistiche legate alla creatività e alla storia del costume. L’appuntamento è per domenica 10 giugno al Foro Annonario e alla Rocca Roveresca con “Il Solenne ingresso”, rievocazione storica dedicata all’entrata per la prima volta a Senigallia di Giovanni della Rovere e di sua moglie Giovanna da Montefeltro, signori della città, nel 1479. “Un altro straordinario evento – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che attraverso il motore della creatività, del gusto raffinato e dell’artigianato artistico mobilita tante associazioni del nostro territorio per un’ originale rievocazione e dona a Senigallia l’opportunità di rivivere una pagina della propria storia. Un’iniziativa che sta dentro il progetto di recupero e valorizzazione dell’identità cittadina che l’Amministrazione comunale porta avanti da tempo, come dimostrano la riqualificazione di piazza Garibaldi e la riapertura di Palazzetto Baviera. Un sentito ringraziamento va all’associazione “L’Estetica dell’Effimero” e, in particolare, a Lorenzo e Anna, che con la loro arte e la loro passione continuano a stupirci e a promuovere l’immagine della nostra città, dando un importante contributo anche alla nostra economia”. “In passato - spiega Lorenzo Marconi, presidente dell'associazione “L'Estetica dell'Effimero” - il nostro legame era con i costumi di fantasia, pensati in particolare per il Carnevale di Venezia. Poi, però, ci siamo chiesti: perché non in iniziare a indagare alcuni periodi storici legati a Senigallia. Da qui l'idea di questo evento, che ha già avuto la sua data zero lo scorso anno con la serata dedicata ai Borgia. Ciò che va sottolineato è che le nostre rievocazioni storiche sono sempre attraversate da un sottile filo di fantasia e caratterizzate dalla cura maniacale dei dettagli e dalla raffinatezza dei costumi per portare a Senigallia qualcosa che non c'è. In questo senso abbiamo già ricevuto molte adesioni dall’Emilia Romagna e dalla Lombardia, dove questo genere di manifestazioni sono particolarmente vive e apprezzate”. La manifestazione prenderà avvio alle ore 18 al Foro Annonario con l'arrivo della corte di Giovanni della Rovere, al quale seguiranno gli spettacoli pubblici degli sbandieratori e dei tamburini del Gruppo Storico Combusta Revixi di Corinaldo, le danze rinascimentali del gruppo Quam Pulchra Es di Urbisaglia, capitanate da Chiara Marangoni, e la delegazione di dame e cavalieri della Castellana di Scapezzano. Gran parte dei costumi e la supervisione sono opera del costumista collaboratore della Comapgnia della Rancia Massimo Eleonori e della sua sartoria TUL.MA. Il corteo attraverserà poi il centro storico fino ad arrivare alla Rocca Roveresca, all'interno della quale si svolgerà la seconda parte della serata. Alle ore 19,30, infatti, si terrà l’ingresso della Corte e il servizio di Credenza nel cortile interno, dove verrà riproposto il rito rinascimentale della imbanditura della tavola. Seguirà la cena su prenotazione (costo 60 euro e circa 100 posti a disposizione), con un menu dell’epoca curato da Claudia Casavecchia e preparato dalla Tenuta il Giogo di Monterado-Trecastelli.  Il banchetto si svolgerà alla presenza di Giovanna e Giovanni della Rovere negli appartamenti ducali all'interno della Rocca Roveresca, e sarà allietato dalle musiche di due flautisti del conservatorio di Pesaro, Arsienti di Re e Camilla Piardi. L'intera manifestazione, patrocinata dal Comune di Senigallia e su concessione del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Polo Museale delle Marche-Urbino, sarà condotta dall'attrice Giorgia Penzo dell'associazione Città Teatro di Riccione. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’associazione culturale “L'Estetica dell'Effimero” direttamente nella sede di via Fratelli Cattabeni, 31, chiamando ai numeri 0717931236, 3283846786 o 3356380029, oppure scrivendo all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Pagina Facebook: L'Estetica dell'Effimero). Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Imparare dall'esperienza: questo è l'obbiettivo dell'incontro che si svolgerà a Serra de' Conti sabato 17 giugno p.v., dalle ore 10:00 alle 13:00, presso la sala Italia nella sede municipale, cui sono invitati il Coordinatore nazionale della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il Presidente regionale dell'Anci e Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, il Dirigente regionale David Piccinini, insieme ai Sindaci di Fabriano Giancarlo Sagramola, di Amandola Adolfo Marinangeli, di Monsampietro Morico Romina Gualtieri, di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, di Castelvecchio Calvisio Luigina Antonacci, di Cavezzo Elisa Luppi, di Polesine Zibello Andrea Censi e di Arcevia Andrea Bomprezzi. Un confronto inedito e un'occasione utile per capire più a fondo le necessità concrete dell'emergenza, insieme ai protagonisti di momenti drammatici già vissuti, recentemente e meno recentemente, dalle comunità locali in diverse realtà regionali italiane. Per affrontare con maggiore preparazione le problematiche reali anche attraverso nuovi percorsi formativi per i gruppi comunali di protezione civile, per le associazioni di volontariato e gli amministratori comunali ma anche per le categorie economiche e sociali, per le imprese e le attività commerciali, ecc., con l'obbiettivo di una formazione permanente, di una crescita collettiva e di una maggiore consapevolezza diffusa da parte di tutti i cittadini. Questa giornata di racconto delle "criticità vissute" dai Sindaci è particolarmente rivolta al volontariato di protezione civile delle valli del Misa e Nevola e dell'intera Provincia di Ancona, ai consiglieri comunali di tutti i Comuni interessati, ai rappresentanti dell'associazionismo di categoria, culturale e sociale, alle istituzioni scolastiche, alle forze politiche e a tutta la popolazione, affinché si collabori fattivamente e si contribuisca insieme ad affermare e sviluppare una cultura dell'emergenza e della formazione all'emergenza più avanzata ed efficace nei nostri territori. Non basta infatti "essere in regola" con i piani di protezione civile e con la documentazione amministrativa, occorre la partecipazione attiva di tutte le componenti interessate e un'informazione capillare che raggiunga l'intera comunità. L'Amministrazione comunale
I Carabinieri della Compagnia di Senigallia, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà due persone. Si tratta di un cingalese di 38 anni, residente a Senigallia, che domenica mattina, nel supermercato Ipersimply di Via Abbagnano, aveva tentato di acquistare generi alimentari pagando il corrispettivo alle casse automatiche con una banconota da 100 euro contraffatta. Il sistema automatico è andato in allarme provocando l’intervento degli addetti al controllo. Sul posto, chiamati dal titolare del supermercato, sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Senigallia. Lo straniero si è difeso riferendo che aveva ricevuto la banconota dalla sua banca. I militari hanno comunque proceduto a perquisire l’abitazione del cingalese senza tuttavia rinvenire nulla. La banconota è stata sottoposta a sequestro e sarà inviata nei prossimi giorni alla Banca d’Italia per gli accertamenti tecnici finalizzati ad individuare attraverso la banca dati il canale di provenienza della contraffazione. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica dorica per tentata spendita di banconota contraffatta. Nella notte, un automobilista è stato fermato sull’Arceviese in stato di ubriachezza alla guida della sua Fiat Punto. I Carabinieri della Stazione di Senigallia, in servizio di pattuglia sulla provinciale, si sono accorti che l’auto procedeva sbandando. Alla guida vi era un 47enne residente a Belvedere Ostrense che sottoposto ad accertamento con l’etilometro è risultato positivo con un tasso di 1,51 gr/lt. La patente di guida è stata ritirata per il provvedimento di sospensione del Prefetto mentre l’auto è stata sottoposta a sequestro amministrativo per la confisca. Due minorenni sono finiti nei guai a Belvedere Ostrense. Nel pomeriggio di ieri, la pattuglia della locale Stazione, in via Monteplano, ha proceduto al controllo di quattro ragazzini che stavano facendo capannello. Alla vista dei Carabinieri uno di essi, 17enne di Morro d’Alba, si è subito disfatto, gettandolo a terra, di un piccolo involucro che immediatamente recuperato è risultato contenere della marijuana. Tutti e quattro, coetanei e studenti, abitanti a Belvedere e Morro d’Alba, sono stati accompagnati in caserma per accertamenti e sottoposti a perquisizione. Nella tasca di un altro, residente a Belvedere, è stato rinvenuto un ulteriore involucro simile al primo contenente sempre un modico quantitativo di marijuana. Le perquisizioni a casa dei minorenni non hanno consentito di rinvenire ulteriori quantitativi di droga. I minori al termine dei controlli sono stati affidati ai rispettivi genitori.
E' stato indetto il Consiglio Comunale, ai sensi dell'art. 10 dello Statuto, in seduta Ordinaria di prima Convocazione e in seduta Pubblica per Lunedì 10/04/2017, alle ore 19,00 ed in seconda convocazione per Martedì 11/04/2017, alle ore 21,00, presso la sala consiliare per trattare il seguento O.d.G.: Approvazione Verbali Precedente Seduta del 30.01.2017; Esecuzione Sentenza N. 70/2017 R.G.N. 4768/2013 – Riconoscimento Debito Fuori Bilancio; Approvazione Nota di Aggiornamento DUP 2017/2019 – Bilancio di Previsione 2017/2019 – Piano di Rientro Disavanzo di Amministrazione ai Sensi dell'art. 188 T.U.E.L.; Comunicazione Prelevamento Finale dal Fondo di Riserva Esercizio 2016 Operato con Atto di Giunta Comunale n. 58/2016; Comunicazioni del Sindaco. dal Comune di Castelleone di Suasa www.castelleone.disuasa.it
Sabato 8 aprile alla Rotonda a mare arriva dalla Svezia Markus Rosendal, un grande classico degli appuntamenti Winter Jamboree e ospite acclamato al Summer Jamboree insieme ai migliori insegnanti e Dj internazionali. Per il penultimo appuntamento dell’undicesima edizione del Winter Jamboree due workshop d’eccezione tenute dal ballerino swing il cui stile inconfondibile è divenuto un marchio di fabbrica. Numero 1 in Svezia, dove ha vinto i Campionati svedesi di Boogie Woogie per due volte, classificato come uno dei the “top leading couplet” nel mondo, secondo ai Campionati Europei e terzo ai Campionati del Mondo nelle sue specialità di ballo. Il performer Markus Rosendal terrà il alla Rotonda a mare un workshop di Tap Dance! Una lezione base dedicata a chi pratichi uno dei balli dell’epoca e voglia arricchire le proprie figure e la propria competenza ma anche chi non ha mai ballato e voglia sperimentare questo energico genere di danza individuale. La lezione inizierà alle ore 14.30 (durata un’ora e mezza). Dalle ore 16 alle 17.30 ci sarà invece un workshop di Lindy Hop di livello intermedio, rivolta a chi ha una esperienza di questo genere di ballo. Ad affiancare Markus nella lezione di Lindy sarà Lucy Toseland (UK) insegnante di danze swing a Londra per 12 anni e che a Senigallia tiene la classe di Lindy Hop nell’ambito dei corsi di ballo del Summer Jamboree che si svolgono ogni anno al Centro Sociale Saline da ottobre ad aprile. Il settimo appuntamento del Winter Jamboree #11 proseguirà poi con la musica d’oltreoceano proposta dallo stesso Markus nelle vesti di Dj Big Papa Mac SVE, insieme a Dj Ol’Woogies ITA / Angelo Di Liberto, direttore artistico del Summer Jamboree, con il quale darà il via ad una suggestiva serata di ballo sulle più belle musiche americane dagli anni ’30 ai ’50. Markus Rosendal ha iniziato a ballare all’età di 8 anni e dopo aver scoperto il Boogie Woogie (Jitterbug, Hollywood Style, Lindy Hop) se ne è letteralmente innamorato facendolo diventare la sua professione. Ha girato tutta Europa in competizioni internazionali e concorsi. Spesso ospite del Summer Jamboree a Senigallia, tra gli altri prestigiosi contesti in cui si è esibito ci sono il Moscow Christmas Camp, in Russia, il Jump´n´Dance, Quebec City in Canada, all’Express Your Swing Festival, Montpellier, Francia, e poi al Boogie Baeren, di Monaco, Germania, all’Herräng Dance Camp, Herräng, Svezia, allo Swing Crash di Como, all’Hep Cat´s Holiday, Londra, al Rock that Swing Festival sempre in Germania e al Let´s Dance di Kiev, Ucraina. L’ingresso agli eventi serali del Winter Jamboree è di 14 euro, i posti sono limitati a 400 persone e il biglietto si può acquistare direttamente la sera alla Rotonda a Mare dalle 21.30 altrimenti in prevendita su www.ciaotickets.com (con diritti di prevendita pari a 1,40 euro). Per il workshop la quota di partecipazione è di 30 euro ed è incluso l’ingresso alla serata, oppure 25 euro senza ingresso serale mentre per il doppio workshop base + intermedio con ingresso serale il costo è 40 euro oppure 35 euro senza ingresso serale. L’ultimo appuntamento per questa edizione del Winter Jamboree #11 è in programma sabato 13 maggio con un altro grande classico del festival internazionale made in Senigallia: da Parigi JayCee & Marie. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Summer Jamboree Ufficio Stampa

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA