L'edizione appena conclusa del CaterRaduno può senz'altro essere archiviata come una delle più riuscite di questo felice matrimonio tra Senigallia e la trasmissione culto di radio 2 Caterpillar. Un successo decretato dalla qualità degli eventi (Francesco Gabbani certo, ma anche Max Gazzè, Irene Grandi, Eugenio Finardi) e dalla grande risposta del pubblico che ha riempito fino alla massima capienza l'area del concerto. Una manifestazione vissuta come sempre anche sotto il segno della solidarietà, con la grande cena affidata alle sapienti mani dello chef pluristellato Moreno Cedroni ed il grande coro che hanno permesso all'associazione libera di raccogliere importanti fondi che serviranno alla realizzazione di un centro di aggregazione nel piccolo comune di Force in provincia di Ascoli Piceno ferito dal recente terremoto. "Un'edizione davvero speciale quella appena conclusasi del CaterRaduno – ha sottolineato il sindaco Maurizio Mangialardi – incredibile per intensità, ritmo e qualità della proposta. Concerti di grande livello, solidarietà concreta per le comunità colpite dal terremoto, un grande apprezzamento da parte di un pubblico affezionato alla nostra città che ne ha potuto vivere anche le nuove bellezze, come è avvenuto in Piazza Garibaldi in occasione della Grande Cena e dell’emozionante ed esaltante flash mob con Eugenio Finardi.   La sintonia perfetta tra Senigallia ed il Cater Raduno continua.   Un grazie di cuore al direttore di Radio 2 Paola Marchesini, al curatore di Caterpillar Renzo Ceresa, ai due storici conduttori Massimo Cirri e Filippo Solibello. Un ringraziamento speciale all'associazione Libera e a Don Luigi Ciotti che anche quest'anno non ci ha voluto far mancare la sua presenza e la sua grande testimonianza di coraggio ed impegno umano e civile. Bravissimo come sempre Moreno Cedroni che ha tenuto alta l'immagine di Senigallia capitale della grande gastronomia: un grazie speciale anche a lui e all’Istituto Panzini che hanno garantito, con la collaborazione della struttura comunale, una splendida organizzazione della Grande Cena. Voglio infine esprimere la mia gratitudine nei confronti del questore di Ancona, dott. Oreste Capocasa e del prefetto di Ancona, dott. Antonio D’Acunto, che hanno organizzato una considerevole presenza di forze dell'ordine ed hanno garantito con grande impegno ed efficacia la sicurezza della manifestazione. Con il coordinamento di tutte le istituzioni competenti e la collaborazione di Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa e Polizia Municipale i tanti spettatori hanno potuto assistere alle iniziative in un clima di festa e di tranquillità.   La degna conclusione di questa manifestazione è stato l'appuntamento che i conduttori hanno dato al pubblico sabato sera per l'edizione 2018 del CaterRaduno, sempre a Senigallia. Il matrimonio tra la nostra città ed il CaterRaduno è destinato ancora a durare negli anni".   Lorenzo CampanelliComune di Senigallia - Ufficio Comunicazione
contro I Carabinieri della Stazione di Montemarciano, nell’ambito delle attività istituzionali finalizzate al contrasto e alla prevenzione del consumo di droghe soprattutto tra i ragazzi, con l’ausilio di una unità Antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Pesaro, hanno controllato alcuni esercizi pubblici e di pubblico intrattenimento sul lungomare di Marina di Montemarciano. Sono stati rinvenuti e sequestrati in via amministrativa circa 6 grammi di hashish. In particolare, all’interno di un discopub in lungomare Achille Buglioni, “Anita”, il cane con le stellette, ha scovato quasi 5 grammi di hashish addosso ad uno studente di sedici anni residente a Falconara Marittima, il quale – accortosi della presenza dell’unità speciale – non ha fatto in tempo a disfarsi di un involucro di cellophane contenente la droga. Analogamente l’unità cinofila ha rinvenuto nei pressi della pista da ballo un pacchetto di sigarette con all’interno altro hashish, pari ad un grammo che non è stato possibile attribuire a qualcuno. Allo studente è stata contestata la violazione amministrativa dell’uso personale non terapeutico di sostanza stupefacente, lo stesso sarà segnalato al Prefetto di Ancona per i provvedimenti di competenza. Nel corso della serata sono stati passati al setaccio due locali da ballo e sono stati controllati 24 avventori.
Pane Nostrum si avvicina alla maggiore età. Dal 21 al 24 settembre Senigallia ospita la diciassettesima edizione dell’arte bianca che, come negli ultimi anni, riserva novità. La più rilevante è la masterclass, una serie di corsi teorici a pagamento tenuti da esperti panificatori, pizzaioli e pasticcieri, riconosciuti a livello nazionale, che spiegano ai partecipanti le tecniche per ottenere il miglior prodotto. Già noti alcuni nomi che verranno nel ritrovato Palazzo Baviera, inaugurato recentemente dopo una importante opera di ristrutturazione che l’ha riportato al suo antico splendore: Christian Zaghini, pizzaiolo molto attento alla formazione, specializzato nelle tecniche di impasti diretti, indiretti e con il lievito madre e Massimo Vitali, maestro panificatore a Sala di Cesenatico, noto per la produzione di lievitati tutto l’anno. Pane Nostrum offre due differenti percorsi di corsi e laboratori, sempre a pagamento: quelli per i professionisti che potranno fare formazione e confrontarsi con i colleghi e quelli per amatori che potranno apprendere alcune nozioni su come fare pane, pizza e dolci. Tra i protagonisti Alessandro Lo Stocco, pizzaiolo trainer, maestro nell’insegnare tecnicismi e procedimenti, con una conoscenza perfetta di farine, fermentazioni e impasti e Andrea Perino che appartiene ad una famiglia di panificatori da più generazioni. Perino Vesco è stato nominato nel 2015 il miglior panificio d’Italia per la sua ricerca degli ingredienti di qualità e per la lavorazione. Tornano dopo l’esperienza del 2016 Jonathan Trombini, pizza chef dei locali “Qbio” di Forlì e Cesena, premiato come pizza dell’anno 2016 dal Gambero Rosso e Gianmaria Giorgetti, pizza chef del locale Newport Rimini, diventato famoso per il loro ‘Street Food Royal’ e per l’after dinner. Non può mancare Giuliano Pediconi che “gioca in casa”. Maestro panettiere del Molino Paolo Mariani di Barbara è una presenza di rilievo per la sua esperienza sulle farine, per le consulenze e i corsi sul mondo della panificazione, pizzeria e pasticceria da forno. Come tradizione, la Festa del pane avrà numerosi espositori, aziende agricole del territorio con le loro eccellenze, panificatori in primis, di tutta la regione Marche che venderanno i propri prodotti al pubblico. Piazza del Duca sarà il fulcro della manifestazione con i forni a cielo aperto che inonderanno le vie circostanti di profumo di pane e dove i vari Maestri si alterneranno per dare suggerimenti e spiegazioni a tutti coloro che vorranno. Ci sarà spazio per le attività per i bambini, sia al mattino per le scuole che il pomeriggio, e per i convegni dove si parlerà di ricerca scientifica e innovazione per migliorare la qualità del prodotto. La diciassettesima edizione di Pane Nostrum è organizzata da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A - Confederazione Italiana Agricoltori -, promossa dal Comune di Senigallia, con il contributo della Camera di Commercio di Ancona e realizzata da Marche Expo. Due i main sponsor che danno anche il nome alle aule didattiche in piazza Del Duca: Molino Paolo Mariani e Moretti Forni. Info: segreteria organizzativa Pane Nostrum - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.panenostrum.com.
E' stata trovata morta nel suo appartamento a Senigallia, stamattina i Carabinieri e i Vigili del Fuoco che sono intervenuti per aprire la porta al terzo piano di una palazzina di Via Capanna. Nessun segnale da parte della donna di 47 anni da un giorno, l'ultima ad averla vista una vicina di casa ieri mattina. Accertamenti per capire le ragioni del decesso: forse un malore o forse un'overdose dato che la donna era conosciuta dalle forze dell'ordine per avere avuto questi problemi.
Non parlando dei problemi sicuramente non si risolvono da sé, ma la complessità merita di essere affrontata degnamente e scomponendo in tante parti il problema. La fase storica che stiamo vivendo ci porta a confrontarci con il mondo intero e la asprezza della concorrenza non risparmia nessuno. Il commercio è all’interno di questo processo di trasformazione da molto tempo e il vorticoso cambiamento non ci lascerà in piedi se non rispondendo al vento del cambiamento cambiando anche noi e non contrapponendo una forza eguale e contraria, perché le energie verranno meno, col rischio di stancarsi e impoverirsi. La mobilità pure deve trovare spazio. Non possiamo parlare di abbattimento delle barriere architettoniche se già non preserviamo gli spazi attualmente destinati alla percorribilità pedonale. Altri sforzi vanno fatti da noi, il Comune, nel controllare e da chi vive il Centro storico non abusando dei posteggi riservati ai disabili, del percorso pedonale di via Gramsci e della segnaletica esistente da decenni. Il passaggio delle auto continuo e improduttivo è un ulteriore tassello da collocare nella discussione sia per i risvolti negativi sulla fragile pavimentazione, sia per l’inquinamento che produce acustico e di emissioni. Il mordi e fuggi, modello attualmente imperante, sosta dove non si può, magari con le quattro frecce e motore acceso, non sarebbe dovuto mai essere permesso né incentivato perché lesivo dell’immagine complessiva di Ostra. L’obiettivo è migliorare la sicurezza dei pedoni, tutelare il patrimonio storico e artistico e rendere più accogliente e ordinato il centro a vantaggio di chi è residente o fruitore dei servizi presenti, anche a beneficio della costruzione di un offerta turistica. Disciplinare viabilità e sosta non è materia nuova. Quanti dibattiti si sono succeduti tra cittadini, operatori commerciali e le varie Amministrazioni Comunali che si sono succedute nel tempo? La qualità dunque deve essere la risposta e l’inversione dei corsi è l’unica declinazione che rende possibile mettere insieme questi fattori pur garantendo l’accesso al centro a tutti quelli che vorranno. Chi raccoglie le firme per sostenere la propria contrarietà, avendo a cuore Ostra, che suggerimento ha? Paletti da una via all’altra? Ztl? Repressione feroce attraverso ogni strumento possibile per sanzionare chi si comporta male? Da un paio di settimane stiamo raccogliendo suggerimenti con le relative motivazioni ma ancora suggerimento non c’è. Andrea Storoni Sindaco del Comune di Ostra (AN)
E' stato pubblicato dall'Amministrazione Comunale, il Calendario delle manifestazioni organizzate nel territorio di Castelleone di Suasa durante il mese di Maggio. La Banda Cittadina "G.Verdi", la mattina del 1°, ha dato la sveglia con le sue musiche e marcette per le vie del paese, un rituale che si ripete da anni. Sabato 6, è stato organizzato dall'Associazione A.S.D. Castelleonese con Irene Valenti, al Teatro Comunale (ex Bocciodromo), alle ore 21,15, il saggio finale del Corso Baby di Hip Hop. Seguirà, lunedì 15, la Festa degli Alberi e dell'Ambiente, organizzata dalle Scuole di ogni ordine e grado che prevede, alle ore 9,00, una passeggiata lungo la sponda destra del Cesano, dal ponte in direzione zona archeologica, al ritorno seguirà la piantumazione con benedizione nel parco della scuola. In occasione della Notte dei Musei, domenica 21, ci sarà il prolungamento dell'orario di apertura delle visite del Museo Archeologico “A. Casagrande”, sito nell'antico palazzo Della Rovere, fino alle ore 1,00. Sabaro 27, sarà offerto dalla Scuola Primaria, la rappresentazione teatrale “Peter Pan”, all'ex Bocciodromo Comunale, alle ore 21,00. Seguiranno le manifestazioni correlate alla 25 edizione di Cantine Aperte 2017 previste Sabato 27 e Domenica 28. L'Azienda Vini Venturi, per l'occasione ha indetto diverse iniziative per pubblicizzare le degustazioni di etichette importanti, mentre l'Associazione Turistica Pro Suasa ha organizzato un pulman per trascorrere una giornata presso le cantine della Vallesina, con partenza da Piazza Vittorio Emanuele II, alle ore 10,00 e rientro alle ore 19,30. Sempre, domenica 28, la Federazione Italiana Taekwondo, Comitato Regionale Marche, organizza il Trofeo “Adriano Beltrami”, gara di Forme, presso il Palazzetto dello Sport, con inizio alle ore 10,00 (ingresso gratuito). Un programma, che coinvolge non solo l'Amministrazione Comunale ma anche le Scuole, le Associazioni e le Aziende private che, con uno sforzo collettivo, si cerca di animare e promuovere il nostro territorio e le sue innumerevoli potenzialità. dal Comune di Castelleone di Suasa www.castelleone.disuasa.it
Teatro “La Fenice” pieno e tanti consensi per “Vivere con”, l’iniziativa organizzata dalle sei Consulte del Comune di Senigallia. L’appuntamento è stato aperto da un suggestivo flash mob del coro “Unisensus” che, partendo dalla platea, è poi salito sul palco per augurare la buonasera in musica a tutti gli intervenuti. Il senso della serata è stato quindi sottolineato dai ragazzi dell’Istituto “Corinaldesi” in un breve estratto teatrale del loro “Abitanti del mondo”, che verrà presentato al Meeting internazionale delle scuole per la pace, alla presenza di Papa Francesco. A portare i saluti istituzionali, il Sindaco Maurizio Mangialardi ed il Presidente della Fondazione Città di Senigallia Michelangelo Guzzonato, che hanno patrocinato la manifestazione. Poi: parole, immagini, suoni ed emozioni che hanno coinvolto le tante persone presenti, con i progetti che erano stati scelti all’interno di ogni Consulta. Ha iniziato la Consulta per la Cultura: rotto il ghiaccio in musica con il “Senigallia blues” del duo Andrea Celidoni – Gabriele Carbonari, Mattia Crivellini ed Alessandro Gnucci dell’Associazione “Next” hanno raccontato “Fosforo”, la festa della scienza che ottiene ogni anno un successo crescente, coinvolgendo anche i presenti in un interessante esperimento di gruppo. La Consulta dei Gemellaggi e delle relazioni europee è stata rappresentata sul palco dai responsabili del trentennale gemellaggio di “Fagnani” e “Mercantini” con i colleghi della Theodor Heuss Realschule di Loerrach. A spiegarne gli obiettivi, la dirigente scolastica della “Fagnani” Rita Bigelli, la docente referente Eliana Ruggiano ed il professor Vincenzo Ridolfo, che trent’anni fa avviò questo progetto. Spazio anche per gli stessi studenti, che hanno indicato l’importanza di questo progetto per fornire ai giovani una vera identità europea. Il progetto “Vivere SANIgallia”, nato e sviluppato all’interno della Consulta dei Giovani, è stato illustrato dalla responsabile Emma Barchiesi e – per i ragazzi che hanno collaborato attivamente – da Enrico Franceschetti. Presenti anche i rappresentanti di Avis, coinvolti nell’iniziativa. Quindi, un break molto movimentato con le esibizioni delle due squadre seconde classificate alla recente fase regionale dell’Olimpiade della Danza: i ragazzi del “Panzini”, preparati dalla docente Elisabetta Ferroni, hanno proposto il loro “Welcome to the jungle”, seguiti dal “Perticari” con le “Sugar skull girls” preparate dalla professoressa Cristina Mazzaferri. E’ stata poi la volta della Consulta degli Immigrati, con il Presidente dell’Associazione “Migrantes” Mario Vichi che ha spiegato il senso ed il valore della “Festa dei popoli”, seguito da una decina di rappresentanti delle diverse comunità presenti a Senigallia che hanno salutato nella propria lingua madre. Per la Consulta dello Sport, emozione per i ragazzi de “La Casa di Omero”, protagonisti del progetto “Giochiamo a ping pong”, come hanno spiegato Sonia Montesi e la responsabile del progetto Paola Crivellini. Per la Consulta del Volontariato, sul palco la Presidente dell’Associazione “Dalla parte delle Donne” Sabina Sartini insieme a Marta Mereu e Manuela Duca, che hanno ricordato la fiaccolata contro la violenza e la recente riapertura dello Sportello di accoglienza rivolto alle donne in difficoltà. Con il teatro al buio, intanto, un folto gruppo di persone camminavano con un lumino in mano, a rivivere simbolicamente quanto accaduto lo scorso 6 giugno. A seguire, ancora un apprezzato break con l’esibizione del liceo “Medi”, guidato dalla docente Loredana Paparelli, nella performance che ha ottenuto il primo posto alle regionali dell’Olimpiade della Danza. Chiusura con il mini concerto della “Padovano Big Band” diretta da Emanuele Evangelista, con il ritmo musicale che pian piano saliva per arrivare al travolgente finale nel quale si è unito anche il Coro “Unisensus” diretto da Ilenia Stella. Il saluto finale è arrivato per voce dei sei Presidenti delle Consulte: Remo Morpurgo, Elisabetta Paolozzi, Francesca Maria Berardi, Mohamed Malih, Domenico Ubaldi e Anna Maria Magi, che insieme alle Vice Presidenti Gianna Prapotnich e Vania Bucci hanno curato in ogni sua parte questa bella iniziativa, hanno dato a tutti l’appuntamento per la prossima edizione di “Vivere con”. Un servizio di approfondimento sulla manifestazione sarà trasmesso domenica prossima 7 maggio all’interno della rubrica Nerosubianco di Tv Centro Marche, in onda alle ore 20.00 con successive repliche alle 23.30, 01.00 e 06.30.
L’Associazione per la Tutela del Diabetico, di Senigallia, in occasione del trentennale della sua costituzione, organizza una conferenza presso la rotonda a mare di Senigallia, il prossimo sabato 6 maggio, alle ore 16.30, sul tema “Trent’anni dell’associazione diabetici a Senigallia: alleati per curare il diabete”. Relatori saranno: prof. dott. Francesco Di Stanislao – Direttore dell’Agenzia Regionale Sanitaria delle Marche; dott. Maurizio Marchionni – Medico di Medicina Generale; dott.ssa Silvana Manfrini – Responsabile dell’U.O. di Diabetologia dell’ospedale di Senigallia. La conferenza si propone di promuovere e rafforzare il comune impegno e la sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nella prevenzione e cura della patologia, malati, familiari, istituzioni, specialisti e medici generici, per un’azione congiunta e più efficace. Sarà anche un momento di confronto sulla trentennale esperienza associativa, sul cammino svolto, sull'evoluzione della stessa figura dell'associazione, oggi soggetto considerato dalla normativa nell'organizzazione dei servizi di prevenzione e cura, e pertanto di conferma nella consapevolezza del proprio ruolo.             L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Senigallia, della Direzione Area Vasta n. 2 dell’ASUR Marche, della Consulta del Volontariato del Comune di Senigallia, della quale l’Associazione promotrice fa parte e del Centro Servizi Volontariato Marche. ATD Senigallia Presidente Carlo Bonvini
“Davide contro Golia: la storia delle guerre asimmetriche”. È questo il titolo della ‘lectio magistralis' che il dott. Gianluca Movio, istruttore di Diritto Internazionale Umanitario della Croce Rossa Italiana, Consigliere Giuridico per le Forze Armate e collaboratore del Centro Alti Studi della Difesa terrà venerdì 5 maggio alle 20.45 a Palazzo Marulli di Ostra Vetere. La serata è organizzata dal Comitato CRI di Senigallia per Unitre di Ostra Vetere. Un tema di particolare interesse, che permetterà ai presenti di meglio comprendere le dinamiche dei tanti conflitti armati che coinvolgono milioni di persone in ogni parte del mondo.
Quando parliamo della prossima Festa dei Folli, che si svolgerà a Corinaldo (An) dal 22 al 25 aprile prossimi, non possiamo far a meno di sottolineare le tante attività culturali presenti in questa edizione 2017. In particolare ricordiamo “SegnaLibro”, rassegna letteraria a cura del Collettivo della Carboneria Letteraria, presso la Pinacoteca Comunale, ogni pomeriggio verranno presentati quattro libri diversi, alla presenza degli autori: raccolta di racconti “Dove ballano le ragazze” dell’Autore Alessandro Cartoni, romanzo noir “Storie di pasti marginali” dell’Autore Angelo Canaletti, raccolta di racconti “Pillole di Cattiveria” dell’Autore Pelagio D’Afro, la raccolta di racconti,”Tutti i gusti. Storie di gelati” dell’Autore Antonio Maddamma, infine il romanzo ”Storia nera di un naso rosso”, Todaro dell’Autore Alessandro Morbidelli. Domenica 23 aprile poi avremo dalle ore 17.00, all’ingresso del Teatro Goldoni “Quadri Animati”: “I Bagnanti di Senigallia” ed altre storie, racconti animati dai costumi artistici di Anna e Lorenzo Marconi in collaborazione con l’Associazione Culturale “L’Estetica dell’Effimero” di Senigallia. Sempre nel pomeriggio del 23 aprile, alle ore 18.00, nel Piazzale Gioco del Pallone, lo spettacolo dialettale e musicale: Gent’d’S’nigaja e Banda Sciapigotti presentano – “Smat’riand”, musiche e scritti su dialetto e follia. Sabato 22 e Martedì 25 aprile  ci sarà un'attrazione speciale dedicata all'astronomia, Nemesis Planetarium: in Piazza delle Erbe, proiezioni astronomiche guidate all’interno del planetario. La Festa dei Folli 2017, sarà come promesso, un'edizione all'insegna della Cultura, oltre che come sempre del divertimento, della musica e spettacolo; ci piace definirla come la festa colorata, dove ogni colore rappresenta un'espressione artistica particolare e diversa.   Vi invitiamo a visitare la pagina web www.festadeifolli.it  con tutte le informazioni e dettagli della Festa dei Folli 2017.   Il Presidente del Gruppo Storico Città di Corinaldo "Combusta Revixi"                                        Pierlugi Micci Largo XVII settembre 1860, n.5  - c.a.p. 60013  - Corinaldo (AN)  Italy                             www.gruppostoricocorinaldo.it

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA