Senigallia

Senigallia (1100)

Le notizie dal tuo comune

12 Ottobre 2018
Arriverà il prossimo mese il primo volontario selezionato per il progetto europeo Erasmus+ “Sport for inclusion” destinato al Centro Olimpico Tennistavolo. Il giovane, poco più che ventenne, ha già fatto un’esperienza di scambio in Sicilia, si è innamorato dell’Italia ed ha pensato di svolgere il periodo di servizio obbligatorio nuovamente in Italia. Il ragazzo viene dall’Austria, parla correttamente l’italiano, ha praticato diversi sport e presterà servizio per 10 mesi, vivendo così per intero l’esperienza del Centro Olimpico, sovrapponendosi ai giovani del Servizio Civile che potrebbero prendere servizio proprio nel mese di novembre. Il programma European Volontari Service è una delle opportunità riservate ai giovani di fare esperienza di volontariato fuori della propria nazione e per il Tennistavolo Senigallia è la continuazione del percorso iniziato un paio di anni fa con il Servizio Civile. Il progetto base ruota intorno al “villaggio” inteso come comunità in cui le diversità (di età, sesso, religione, ceto) si fondano diventando una ricchezza. Il villaggio come luogo fisico è, naturalmente, il Centro Olimpico. Capo progetto e responsabile organizzativo è l'Associazione Vicolocorto di Pesaro, specializzata in scambi internazionali. Leggi tutto...
11 Ottobre 2018
Dal Rinascimento al Barocco, quattro secoli di arte nelle Marche raccontate attraverso le opere dei grandi artisti che qui sono nati o vi hanno soggiornato e che hanno contribuito a modificare la geografia della Storia dell’Arte. Dal 19 ottobre 2018 al 3 marzo 2019 Senigallia torna ad accogliere i capolavori di alcuni grandi maestri che nel corso dei secoli hanno contribuito ad arricchire i centri adriatici con le loro opere, ospitando nelle sale di Palazzo del Duca la mostra curata da Stefano Papetti Dai monti azzurri all’Adriatico. Crivelli, Perugino, Giaquinto. Attraverso una ricca selezione di opere provenienti dalla Pinacoteca Civica Fortunato Duranti di Montefortino e da altre istituzioni legate alla Rete Museale dei Sibillini, come la Pinacoteca “S. Gentili” di San Ginesio e la Pinacoteca Civica di Sarnano, luoghi peraltro segnati dai recenti eventi sismici, si illustrerà quel complesso processo di osmosi figurativa, che va dal centro fino alla costa marchigiana, e che Federico Zeri e Pietro Zampetti hanno definito cultura adriatica. Come afferma Stefano Papetti “si tratta di una stupefacente serie di capolavori che dialogano con il patrimonio artistico conservato a Senigallia, come la piccola tavola di Perugino, autore anche della monumentale ancona della chiesa di Santa Maria delle Grazie che attesta la grande diffusione del verbo peruginesco nel vasto territorio centro italiano, ma anche le tavole di Vittore Crivelli che testimoniano la fortuna dello stile forbito elaborato nelle fiorenti botteghe lagunari in continuo dialogo con il contesto adriatico.” Un viaggio nella religiosità popolare marchigiana attraverso un affascinante percorso stilistico e iconografico che si dipana dai saloni di Palazzo del Duca con le grandi pale d’altare quattrocentesche fino agli ambienti più raccolti del piano nobile dove sono esposte le nature morte sei e settecentesche, alcune delle quali acquistate alla Fiera di Senigallia, collezionate da Fortunato Duranti, artista marchigiano precursore, in piena stagione romantica, della riscoperta dell’arte barocca. “Una mostra questa che intende aggiungere un tassello nella valorizzazione del nostro ricco patrimonio culturale colpito dal sisma e simbolo di un fertile crocevia di idee nei secoli” afferma Maurizio Mangialardi Sindaco di Senigallia. Il percorso espositivo, che segue un ordine cronologico, inizia con la tavola Sant’Andrea e la battaglia fra Ginesini e Fermani (1463ca) di Nicola di Ulisse da Siena nota come la “battaglia della Fornarina” dal nome della fornaia che diede l’allarme dell’arrivo dei nemici e salvò il borgo di San Ginesio dalla distruzione e prosegue con la sublime Madonna orante, il Bambino e angeli musicanti di Vittore Crivelli a testimonianza del fortunato crocevia di artisti che dal Trecento ha legato Venezia e le Marche. A far da controcanto alla Pala di Senigallia del Perugino, che raffigura la Madonna in trono con Bambino e i Santi Giovanni Battista, Ludovico di Tolosa, Francesco, Pietro, Paolo e Giacomo, oggi conservata presso la Pinacoteca Diocesana della città adriatica, il drammatico Cristo della Passione dello stesso Perugino che attesta la grande diffusione della sua cifra stilistica nel vasto territorio del centro Italia. Passando per Vincenzo Pagani, Antonio Romano, Simone De Magistris e Machisiano di Giorgio si arriva al Settecento con una serie di dipinti di Corrado Giaquinto, l’artista pugliese che ha operato nelle maggiori capitali italiane ed europee muovendo da Molfetta per poi approdare a Roma, Torino e Madrid dove riscosse incondizionati apprezzamenti per la leggiadria delle sue composizioni. Suo l’olio su tela La Maga che testimonia le storie e le leggende che popolano l’area dei Monti Sibillini. In mostra anche le nature morte di affermati specialisti italiani del genere, opere di grande successo per il loro valore decorativo che nella mostra è testimoniato dalle tele di due pittori come Spadino e Cristoforo Munari. Leggi tutto...
11 Ottobre 2018
Per la prima volta viene sperimentato un format di prevenzione al bullismo e al cyberbullismo che vede la collaborazione del Consiglio Regionale delle Marche e l’Istituto Alberghiero “Panzini” di Senigallia. All’incontro che si terrà la mattina del 18 ottobre presso la Sala Incontri dello stesso “Panzini” prenderanno parte circa 200 studenti che saranno poi chiamati, attraverso la compilazione di appositi questionari, ad esprimere un giudizio sull’efficacia dell’evento e la chiave comunicativa adottata. Autore del format, il giornalista e storyteller Luca Pagliari che da anni si occupa di tematiche giovanili. L’incontro ruota attorno alla ricostruzione della storia di Alessia, una ricostruzione che oscilla tra la narrazione di Pagliari e la proiezione di una serie di filmati. Per come  strutturato, #viteonline fornisce un esempio concreto di comunicazione innovativa in grado di creare una totale sintonia con la platea. Non esistono prediche, consigli o esperti. Ai ragazzi viene proposto un viaggio emotivo dentro il dolore. Al di là del bullismo e del cyberbullismo, la storia al centro di #viteonline si dischiude anche ad altre tematiche, quali le pari opportunità, la superstizione e le maldicenze che spesso “avvelenano” la vita di persone innocenti.   La storia  al centro del format Alessia oggi è una splendida ragazza di 15 anni. Durante la prima e seconda media Alessia è stata al centro di un clamoroso e drammatico caso di cyberbullismo. Alcuni compagni di classe, prendendo spunto da una banale colorazione dei capelli, iniziarono ad insinuare attraverso chat e social che Alessia portasse sfortuna. Nel giro di poche settimane questa terribile diceria si allargò a tutte le scuole di Nuoro ed anche oltre. Una vicenda dove tecnologia e credenze medioevali camminano di pari passo. A questa voce se ne erano poi aggiunte altre a sfondo sessuale. Per Alessia le conseguenze sono state subito devastanti: incubi, angoscia, crisi di pianto, attacchi di panico. Fortunatamente la famiglia, una volta venuta a conoscenza dei fatti, le è stata sempre accanto reagendo con determinazione e coraggio. Una recente sentenza del tribunale per i minori di Nuoro, riconosce in maniera chiara il dolore, i patimenti e le sofferenze di 2 Alessia. Oggi Alessia ha ritrovato un’apparente serenità, ma le cicatrici causate da questa terribile vicenda non potranno mai essere completamente cancellate. Nel docufilm ascolteremo i pensieri di Alessia e di sua sorella Giorgia, unitamente alle parole del papà e della mamma. Dinamica dell’incontro Nella prima parte del format, la narrazione di Luca Pagliari si alterna a stralci di intervista con Alessia e la sua famiglia, in un costante crescendo emotivo.   Un viaggio nel buio che alla fine approda alla luce solo grazie al desiderio di Alessia di parlare, aprirsi e  dare sfogo a quelle rabbia che aveva coltivato internamente per mesi e mesi. Solo condividendo il dolore e denunciando i nostri persecutori, è possibile sconfiggere i mostri. Attraverso le parole di questa ragazza coraggiosa e della sua famiglia, il senso della condivisione diviene un qualcosa di reale e palpabile. Nella seconda parte del format, una volta conclusa la fase narrativa, Luca Pagliari aprirà un dibattito con gli studenti. Si partirà dalla storia di Alessia cercando poi di pilotare la discussione sulle dinamiche interne e le esperienze dirette degli studenti presenti in sala. Interventi Presidente Assemblea Legislativa Marche Antonio Mastrovincenzo "Le Marche sono tra le prime regioni in Italia ad essersi dotate di una legge su bullismo e cyberbullismo, di cui sono stato primo firmatario. Un risultato importante frutto di un lungo ed articolato confronto condiviso con mondo della scuola, associazioni, servizi socio – sanitari, Tribunale dei minori, Ordine degli psicologi, rappresentanti della Polizia Postale. Seguendo la strada indicata dalla normativa nazionale, la legge prevede, tra l’altro, la predisposizione del Piano delle politiche integrate per l’educazione, la prevenzione e il contrasto ai fenomeni di bullismo, cyberbullismo, sexting e cyber pedofilia, la realizzazione di politiche di sostegno alle vittime di questi atti, il pieno coinvolgimento del Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni), l’istituzione di un Comitato di coordinamento con funzioni di Osservatorio. In questi anni il Consiglio regionale è stato particolarmente attento alle problematiche giovanili, cercando di avvicinare sempre di più i ragazzi alle istituzioni, ma anche ponendosi nell’ottica di fornire risposte adeguate alle diverse esigenze di una società in profondo mutamento. La legge è un primo passo. Siamo convinti che per la sua piena attuazione sia indispensabile un’alleanza tra istituzioni e soggetti che svolgono funzioni specifiche. Solo così saremo in grado di tutelare e valorizzare la crescita educativa, sociale e psicologica dei minori". 3 Dirigente Scolastico I.I.S. “A. Panzini” Sergio Lombardi “Un incontro importante, una sinergia per favorire attività di prevenzione del fenomeno bullismo, una attività condivisa. Sicuramente quello di Luca Pagliari è un format che mira alla riduzione delle distanze emotive per rinforzare i “confini” di gruppo e far capire l’importanza del rispetto e il valore della dignità umana. Una occasione, questa, di riflessione che si affianca ai diversi interventi che noi del Panzini organizziamo da sempre per promuovere il benessere degli adolescenti. Ben venga, dunque, attivare una rete di soggetti istituzionali, sociali e familiari, con l’obiettivo di contrastare qualsiasi espressione di disagio nei giovani.” Leggi tutto...
09 Ottobre 2018
La ITTF (federazione internazionale di tennistavolo) ha emanato il piano strategico 2018-24 indicando quattro settori “importanti”. Uno di questi sarà affidato al senigalliese Massimo Costantini con l’incarico di High Performance Manager. Nella news di presentazione ai media il ruolo Costantini è descritto come un allenatore internazionale di alto profilo che supervisionerà i programmi High Performance orientati alla diffusione globale di una mentalità idonea ad alte prestazioni con l'obiettivo creare una nuova generazione di stelle all'interno dello tennistavolo. Un incarico di grande prestigio e responsabilità che segna il passaggio di Massimo dal settore prettamente tecnico a quello organizzativo e che non può che far piacere a tutto il movimento italiano e a maggior ragione a quello senigalliese dove Costantini è cresciuto e si è affermato come atleta prima di passare alla nazionale italiana e da lì all’esperienza internazionale di USA, India, Emirati Arabi. Unico italiano di livello internazionale nel tennistavolo ad aver avuto un vero e proprio maestro alla spalle (Enzo Pettinelli), Costantini ha sempre creduto che per migliorare occorresse mettere in pratica il consiglio degli allenatori, capendo meglio quello che stava succedendo nel proprio gioco. Per questo ha avuto una lunghissima vita in azzurro (23 anni) passando indenne, anzi migliorando, attraverso i molteplici e contrastanti indirizzi federali. Considerato costruito e guardato con un po’ di diffidenza all’inizio della carriera (facendo confusione tra contenuto tecnico e talento ma principalmente perché era riconducibile ad una vera e propria scuola) ha poi messo tutti d’accordo inanellando infinite vittorie. La responsabilità che aspetta ora Massimo è grande ma gli permetterà di essere anche più presente nella nostra città. Da tutto il Tennistavolo Senigallia le più vive congratulazioni a Costantini con i migliori auguri per una nuova ed entusiasmante esperienza. Leggi tutto...
09 Ottobre 2018
Domenica scorsa si è tenuto a Senigallia, presso il Centro Olimpico, il primo stage tecnico del nuovo progetto messo in campo dal Comitato Regionale della federazione. Nell’impianto di via del Molinello sono giunti i giovani under 12 della regione accompagnati dai rispettivi tecnici per una mattinata imperniata su una parte didattica e poi sull’allenamento alle competizioni. Nicola Falappa, referente regionale, ha impostato l’attività che ha riscosso l’entusiasmo dei ragazzini che a fatica sono ritornati a casa per ora di pranzo. Il nuovo progetto tecnico regionale prevede una forte collaborazione tra le società che sviluppano un vivaio e che potranno, attraverso specifico fondi messi a disposizione dal CR, utilizzare i tecnici e gli impianti delle altre società. Avversari sul campo ma collaborativi prima e dopo con la consapevolezza che solo l’unione dà la forza. A questo appuntamento hanno partecipato le società di San Marino, Pesaro, Fano, Porto Recanati e Jesi. Leggi tutto...
09 Ottobre 2018
78° compleanno di John Lennon, martedi 9 ottobre in diretta su Radio Velluto Senigallia 99,6 mhz. Dalle 11, in studio Paolo Molinelli "BEATLES SENIGALLIA" e Felix, introdurranno la riedizione di "Imagine", la visione del film nelle sale cinematografiche nei giorni 8, 9 e 10 ottobre. Stay Tuned Leggi tutto...
05 Ottobre 2018
Il Ministero degli Interni ed il CONI promuovono il progetto FAMI per la “diffusione, pratica ed integrazione di attività sportive a favori di minori stranieri ospiti del sistema di accoglienza nazionale”. L’obiettivo del progetto è quello di favore, attraverso la pratica sportiva, l’inclusione e l’integrazione di giovani che si trovano nel nostro paese per ragioni previste dalla legge. Il progetto si avvale della partecipazione, come stakeholder, del CCRR del Coni, delle Federazioni, delle Discipline Sportive, degli Enti di Promozione Sportiva, dei Comuni, delle Prefetture e delle società sportive. Il progetto è partito sperimentalmente nel 2017 in alcune regioni (tra cui le Marche) ed ora è stato esteso a tutt’Italia. La partecipazione avviene attraverso l’adesione ad un bando nazionale e per il Tennistavolo Senigallia si è trattato di una estensione naturale delle attività sociali già portate avanti con il Servizio Civile ed il Servizio di Volontariato europeo. Leggi tutto...
05 Ottobre 2018
Gran bella giornata quella di lunedì 24 settembre svoltasi all’Istituto di Istruzione Superiore “A. Panzini”, che ha visto la presenza dell’Associazione Micologica Senigalliese, con il Presidente Silvano Rettaroli e il Vice Presidente Umberto Principi. Dopo il saluto del Dirigente Scolastico prof. Sergio Lombardi, i due esperti micologi hanno tenuto nella sala convegni dell’Istituto una lezione alle classi quinte del settore Enogastronomico. Di fronte ad una platea molto interessata, sono stati toccati i seguenti punti: dalla legislazione di settore, al riconoscimento dei funghi commestibili e non commestibili, nonché la conoscenza ed il rispetto del loro habitat naturale. Dalla tecnica di raccolta, al trattamento dei funghi in cucina: pulizia, taglio, modalità di cotture più idonee, caratteristiche organolettiche e metodologie di conservazione. La giornata si è conclusa nella nuova cucina didattica, dove 40 appassionati hanno assistito allo show-cooking diretto dallo chef prof. Claudio Gasparini dal tema “I funghi incontrano il mare”, un abbinamento tra terra e mare che costituisce la migliore rappresentazione delle eccellenze enogastronomiche, vera forza del territorio marchigiano. Questi i piatti che sono stati preparati e poi degustati: tartare di gambero rosso con lamelle di porcini e salsa al frutto della passione; crema di patate, porri, piopparelli e frutti di mare; sfoglia all’uovo ripiena ai funghi, salsa alle vongole e spinaci croccanti; trancetto di sgombro arrostito, sformatino di porcini, verdurine e maionese di rapa rossa; biscotteria secca assortita. Iniziativa molto partecipata e la comune volontà di proseguire una proficua collaborazione formativa, a vantaggio soprattutto degli studenti, futuri chef e aperta anche al territorio. Leggi tutto...
01 Ottobre 2018
Visita guidata in città o torneo ricreativo di ping-pong al Centro Olimpico? E’ questa la scelta che hanno compiuto le rappresentative delle squadre che non hanno superato la fase preliminare ai Campionati Nazionali Studenteschi di calcio a 11 che si stanno svolgendo a Senigallia. Marche, Trentino e Campania hanno preferito il Centro Olimpico e sotto la supervisione del Prof. Luciano Di Rosa (coordinatore di Area all’Istituto Superiore Alberghiero Panzini), Nicola Falappa (dirigente del Tennistavolo Senigallia) e Sabrina Moretti (allenatore del Centro Olimpico) hanno dato vita al torneo formula “Imperatore” nella mattinata di venerdì, tenendo impegnati i ragazzi fino ad ora di pranzo. La squadra organizzativa del Panzini sta dando un contributo notevole alla manifestazione offrendo supporto tecnico e la disponibilità dei propri alunni. La Prof. Lucia Paolini è al vertice di una struttura che, oltre al Prof. Luciano Di Rosa, vede impegnati per questi Campionati i professori Simone Alfonsi, Jessica Errede, Valerio Paolino, Paolo Possati e Mara Vani. Leggi tutto...
01 Ottobre 2018
La compagnia dialettale “I Mazzamurei” della “Associazione Culturale Rione Porto” di Senigallia, ricerca uomo con età non superiore ai 35 anni a cui interessi partecipare come attore dialettale. Per informazioni è possibile contattare a Luigi Schiaroli al numero 3384198480 o via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ti aspettiamo come nuovo attore della più antica e rinomata Compagnia dialettale d' Senigaja. Ass.ne Culturale Rione Porto Leggi tutto...
Pagina 1 di 79

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA