SENIGALLIA - Approvato il progetto di riqualificazione dell’area dello stadio. Mangialardi: “Grande occasione per la città”

La giunta municipale ha deliberato questa mattina all’unanimità la proposta di riqualificazione dell’area dello stadio da realizzarsi attraverso un partenariato pubblico-privato. Il progetto, proposto dalla “Commercianti Indipendenti Associati-Società Cooperativa”, è stato riconosciuto dall’esecutivo cittadino di pubblico interesse, nonché sostenibile e conveniente per l’Amministrazione comunale. Tra gli interventi previsti figurano la costruzione di un supermercato di quartiere nell’area di fronte lo stadio, la riqualificazione e messa a norma dello stesso Bianchelli, la realizzazione di un parcheggio a due piani e la demolizione del vecchio palazzetto di Campo Boario, che sarà sostituito da una nuova struttura di 200 posti. “È evidente – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che si tratta di una grande occasione per la città e che, in particolare, risponde ad alcune concrete esigenze. Anzitutto quella dello stadio, che sarà completamente riqualificato e messo a norma dopo aver riscontrato l’impossibilità di collocarlo altrove. Gli interventi che verranno realizzati permetteranno di offrire alle nostre squadre una struttura adeguata alle loro esigenze e a quelle dei settori giovanili; il tutto in un momento molto importante per il calcio cittadino, che, anche grazie ai bei risultati della Vigor, sta vivendo un momento di rinascita. La stessa cosa vale per il nuovo palazzetto, che consentirà di mettere a disposizione di varie società sportive un impianto all’avanguardia. Ma un impatto positivo lo avrà anche il nuovo parcheggio che, posizionato proprio a ridosso della Ztl, permetterà di aumentare il numero di posti auto a vantaggio delle attività commerciali del centro storico”. “Ovviamente – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Enzo Monachesi – prima che il progetto approdi in consiglio comunale ci saranno momenti pubblici di condivisione con cittadini e associazioni, durante i quali andremo a raccogliere suggerimenti e istanze migliorative. Solo dopo procederemo all’avvio della gara pubblica. Tuttavia, ciò che è importante sottolineare, è come questo progetto avrà impatto zero sulle casse comunali, permettendo una rigenerazione della zona, peraltro attesa e necessaria, che altrimenti sarebbe stata irrealizzabile”.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA