SENIGALLIA - Cara mamma ti scrivo… al Panzini di Senigallia

I giovani alunni dell’istituto Panzini di Senigallia protagonisti di una esperienza che li ha portati ad essere autori del libro “Mamme e Madri”. I ragazzi hanno avuto parecchio da dire, più di quanto essi stessi o gli adulti potessero pensare e la scrittura è stata uno dei modi migliori per farlo: confrontarsi con se stessi davanti ad un foglio bianco o lo schermo di un computer e hanno scritto tante lettere alla loro mamma. Giovedì 9 maggio, al Panzini, in una sala incontri piena di alunni, docenti, famiglie e giornalisti, è stato presentato il libro realizzato dalla professoressa Simonetta Sagrati e i suoi alunni. “Mamme e Madri”, un libro che esce nelle librerie proprio nel mese di maggio in occasione della festa della mamma pubblicato dalla casa editrice Venturaedizioni. “Mamme e Madri” è il risultato di un cammino iniziato tempo fa da Simonetta Sagrati con i suoi alunni per affrontare il tema del “senso della vita” e lo ha fatto attraverso la storia di una famiglia, di una mamma e di un babbo che perdono il loro figlio: Saccio, un ragazzo dal sorriso meraviglioso e dall'immensa voglia di vivere. Questo libro, dedicato a Simonetta la mamma di Francesco Saccinto, contiene una raccolta di lettere che hanno scritto alla propria mamma costringendosi a guardarsi dentro e ad elaborare, a loro modo, il delicato rapporto con chi li ha messi al mondo: hanno scritto della vita. Interessante l’intervento della dottoressa Valeria Catufi, libroterapeuta che ha sottolineato innanzitutto l’adeguatezza del titolo del libro “Mamme e Madri” che racchiude proprio un senso più profondo: la mamma è la donna reale, in carne ed ossa, che ci ha partorito / cresciuto; la madre è quella di cui si ha l’immagine psicologica, della madre abbiamo la coscienza e i messaggi interiorizzati. Ha concluso poi il suo intervento evidenziando l’importanza della scrittura e dei libri. Durante la presentazione sono stati letti frammenti delle 29 lettere che compongono il libro, un libro dedicato alle mamme che lottano per la vita, quelle che sognano o sbagliano, quelle che ridono o piangono in silenzio, alle mamme che si sono prese cura dei propri figli. La professoressa Sagrati ha tenuto a sottolineare “Per me è stato emozionante lavorare con i miei alunni e perché gli autori di queste lettere sono adolescenti in mezzo ai quali passo le mie giornate come docente e perché ancora una volta non hanno smentito ciò che penso di loro: sono capaci di provare forti sentimenti e anche in questa occasione hanno dato il meglio di sé”. MAMME e MADRI, una raccolta di lettere piene di amore, riconoscenza, emozioni, delusione, ricordi, rabbia, desideri, riflessioni e tanto altro ancora; non sono state spedite ma sono contenute in questo libro come un dono prezioso. Al termine della mattinata i ringraziamenti: al Dirigente Scolastico Sergio Lombardi; a Catia Ventura della casa editrice Venturaedizioni; a Claudio Salvanelli per il progetto grafico; a Valeria Catufi per il suo contributo. Un ringraziamento particolare a Raffaella Lattanzi speaker radiofonica e a Luca Violini per averci regalato la sua meravigliosa voce. Entrambi hanno saputo con la loro lettura emozionare ed evocare sensazioni e stati d’animo; entrambi hanno affascinato tutti dando vitalità e coloritura al testo, hanno usato la voce come un “mantice” avvolgendo e catturando la platea nel vortice delle parole e degli affetti. Prima dei saluti finali una dolce conclusione con i cioccolatini e il ciambellone preparati dagli alunni del Panzini con i proff Ennio Mencarelli e Silvano Pettinari e lo spumante “ICEMARY - alcohol free” offerto dall’azienda Colonnara, proprio per festeggiare un figura importante nella vita di ognuno: la mamma.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA