Questa mattina alle ore 8.45 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti a Corinaldo, in Viale Raffaello, altezza incrocio via Rossini, per un incidente stradale. Per cause in fase di accertamento due vetture si sono scontrate fra di loro. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza le vetture incidentate e prestato assistenza al personale medico del 118. Il bilancio dell’incidente è di un ferito e un deceduto. Il traffico è stato deviato nelle vie limitrofe.
Non rispondeva alle chiamate fatte al telefono e così il timore che fosse accaduto qualcosa ha indotto il nipote a recarsi sul posto per controllare. Una volta entrato nell'appartamento di Cesanella di Senigallia ha trovato il 79enne deceduto. È stato trovato seduto sulla sua poltrona con la testa riversa su un tavolino. Il pensionato viveva solo. Dagli accertamenti del medico legale giunto sul posto, l'anziano era deceduto da una settimana.
L'Amministrazione Comunale è disponibile ad acquisire e valutare manifestazioni di interesse per l'assunzione in regime di convenzione della gestione dell’impianto sportivo polivalente sito in Via Rossini, e pertanto ha pubblicato un avviso riservato esclusivamente alle Società e Associazioni Sportive dilettantistiche, Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva e Discipline Sportive Associate. Le prestazioni richieste sono indicate nella convenzione approvata con Determinazione del Responsabile LL.PP. n. 62 del 30/05/2017. La durata della Convenzione è stata fissata in 5 anni, rinnovabili. I soggetti interessati a presentare la propria candidatura, dovranno far pervenire all'Ufficio Tecnico del Comune di Castelleone di Suasa, sito in P.zza Principe di Suasa, 7, entro il termine perentorio di lunedì 22 GIUGNO 2017 alle ore 13,00, a mezzo del servizio postale, ovvero tramite corriere speciale, ovvero tramite consegna a mano all'ufficio Protocollo comunale, apposita busta chiusa, recante all'esterno la medesima denominazione della procedura in oggetto, contenente la documentazione indicata nell'avviso. L'apertura delle buste pervenute, ai fini della verifica della documentazione allegata, avverrà in seduta pubblica il giorno 22.06.2017 alle ore 13.30 presso l'Ufficio Tecnico del Comune di Castelleone di Suasa. A tutti i partecipanti verrà fornita apposita informativa in ordine all'esito della procedura. Informazioni disponibili sul sito istituzionale www.castelleone.disuasa.it, oppure potranno essere richieste al Responsabile del Settore LL.PP. dell’Ufficio Tecnico Unificato dell’Unione dei Comuni Misa-Nevola Geom. Giliano Bizzarri e all’Arch. Daniela Santori, nel consueto orario d'ufficio, ovvero inviando una e-mail al seguente recapito: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. dal Comune di Castelleone di Suasa  
Presentata ieri mattina la Stagione 2017/2018 del Teatro La Fenice di Senigallia, alla presenza del Sindaco Maurizio Mangialardi, del direttore artistico di Compagnia della Rancia Saverio Marconi e del coordinatore programmazione AMAT Raimondo Arcolai. Maurizio Mangialardi, Sindaco di Senigallia: “Forti ed entusiasti del successo che, anno dopo anno, vede la costante crescita del numero degli spettatori e degli abbonati siamo pronti a dare avvio alla nuova stagione teatrale con una proposta che, ancora una volta, grazie alla continua e proficua collaborazione con Compagnia della Rancia ed AMAT, coniuga l’alto profilo artistico con la capacità di intercettare gusti e interessi trasversali e intergenerazionali. Anche per il 2017-2018, proporremo un cartellone ormai imprescindibile per tutti gli amanti della prosa e della danza, dentro e fuori i confini regionali, che Senigallia è pronta ad accogliere nella suggestiva cornice del suo centro storico e del suo lungomare”. Saverio Marconi, Compagnia della Rancia: “Non è retorica. Ogni città dovrebbe avere un teatro come La Fenice. E soprattutto ogni teatro dovrebbe avere un pubblico come quello che riempie ogni evento qui, con l’entusiasmo di chi riconosce il valore unico del teatro. Abbiamo un impegno profondo nei confronti dei nostri spettatori, alla loro fiducia dobbiamo rispondere sempre con una programmazione di qualità. Anche quest’anno la scommessa sul numero degli abbonamenti è aperta!” Raimondo Arcolai, AMAT: “E’ sempre più stimolante lavorare con il Comune di Senigallia e Compagnia della Rancia alla stagione del Teatro La Fenice: un teatro che si conferma anno dopo anno punto di riferimento a livello regionale e che ci consente di articolare anche proposte innovative per la stagione di danza. Spazi eccellenti e un pubblico appassionato e aperto a cogliere nuove prospettive artistiche sono il connubio perfetto per realizzare forme di teatro che facciano vivere il teatro nelle sue massime espressioni.”      
Corinaldo si prepara a celebrare l’annuale Festa della Repubblica, che ha luogo ogni anno a livello nazionale. E che, come ogni anno, celebra la data del Referendum Istituzionale del 1946, a suffragio universale, tramite il quale i cittadini di allora vennero chiamati a decidere sulla forma di Governo da dare al Paese. Come è noto, vinse, e venne istituita, La Repubblica, con la conseguente entrata in vigore della Carta Costituzionale, il 1° gennaio 1948. Dopo aver ricordato brevemente ciò che avvenne, proponiamo il programma di quanto avverrà nella giornata di domenica due giugno. Il raduno è previsto per le ore 10 davanti al Palazzo Municipale a partire dalle ore 10. Quindi, alle 10.30, è prevista la Deposizione di una Corona al Monumento ai Caduti e al Sacrario Cittadino. L’intervento del Sindaco Matteo Principi seguirà subito dopo, intorno alle 10.45 e a Largo X Agosto; mentre, alle 11, gli sbandieratori del Gruppo Storico e dell’Araba Fenice si esibiranno per il pubblico sempre in Largo X Agosto. Quindi, alle 11.30, avverrà la consegna di una copia della Costituzione ai giovani che hanno raggiunto o raggiungeranno la maggiore età nel corrente anno 2015. Ultime annotazioni: per l’occasione, presterà servizio il Corpo Bandistico “Città di Corinaldo”. La cittadinanza è invitata a intervenire e ad esporre il tricolore.
Il tricolore non deturpa il paesaggio ma è degno di rilievo sociale. Così il Consiglio di Stato ha risposto alle ordinanze sciagurate della nostra Amministrazione comunale. Oltre 70 mila euro spesi per avvocati in un coacervo di contenziosi  senza senso. Tempo, energie, uffici messi al lavoro per il vezzo prima dell’ex sindaco Angeloni e poi del sindaco Mangialardi. Il tutto per far rimuovere il tricolore (che, secondo Luana Angeloni e il tecnico Roccato avrebbe deturpato il paesaggio) dal tetto dell’abitazione di Giulio Fibbi, ex coordinatore cittadino di Forza Italia. Ci ha pensato il Consiglio di Stato però, dopo 8 anni di odissea con ordinanze di rimozione notificate a raffica, a fare giustizia: il tricolore – hanno detto i giudici - è rappresentazione iconografica di interessi degni di rilievo sociale. E l’asta portabandiera non fa volumetria, non modifica lo stato dei luoghi e non rappresenta un pericolo. Punto. La battaglia senza senso avviata da Luana Angeloni nel 2009, in vista delle elezioni comunali, è finita con una prevedibilissima  debacle a danno dell’Amministrazione comunale (con condanna alle spese per € 6.295,60 che pagheremo, ancora una volta, noi cittadini). Il sottoscritto, per anni, in Consiglio comunale ha denunciato questa situazione che si protraeva senza senso indicando, di volta in volta, gli acconti e le parcelle presentate dall’Avvocato Lucchetti di Ancona a cui l’Amministrazione, con incarico fiduciario, aveva dato mandato per resistere in ogni sede ai sacrosanti ricorsi di Giulio Fibbi. Spese legali che, almeno fino all’anno scorso, erano arrivate alla soglia dei 70 mila euro. Denari ovviamente pagati con soldi pubblici dalla signora Angeloni che fece di quella battaglia la sua ragione di vita politica. Chiederò ora conto all’Amministrazione di quanto esattamente sia costata questa grottesca vicenda e quale sia il saldo chiesto dai legali (per il Consiglio di Stato l’Amministrazione ha coinvolto anche l’Avv. Lubrano quale domiciliatario) per una battaglia che era già persa prima di iniziare. Roberto Paradisi Unione Civica
Incidente sul lavoro questa mattina. Stava mettendo a punto un'antenna quando ha perso l'equilibrio ed è caduto nel vuoto dal quinto piano della palazzina in via Pasubio. E' morto sul colpo intorno un antennista di Senigallia di 45 anni, inutili tutti i soccorsi. Sono in corso indagini per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto ma secondo una prima ricostruzione l'uomo sarebbe caduto in modo accidentale.
È uscito da pochi giorni il nuovo bando ufficiale per impegnarsi con il Servizio civile nazionale, rivolto a ragazzi tra i 18 e i 28 anni, con scadenza 26 giugno, che ha come riferimento culturale la difesa popolare non violenta, e punta a favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale, a promuovere la cooperazione con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona e all’educazione alla pace tra i popoli. Caritas, in prima linea sui fronti dell’attenzione del rispetto verso l’altro, l’emarginato e il povero, si offre ancora come campo dove i volontari possono mettersi in gioco e fare un’esperienza diretta e concreta di attività sociale. Dodici i posti, così divisi: 6 al Centro di solidarietà con un progetto dedicato a povertà ed emarginazione (“Il mondo al centro”), 4 all’Opera Pia Mastai Ferretti a servizio degli anziani ospiti del centro residenziale (“Ci vorrebbe un amico saggio”), 2 alla Casa della gioventù in attività educative e ricreative rivolte ai giovani (“Sogno un mondo che”). Si tratta di una proposta scelta liberamente dai giovani, della durata di 12 mesi, articolata su varie aree d’intervento, dalla promozione delle relazioni, dei diritti umani e di cittadinanza al sostegno delle persone in stato di disagio alla sfida dell’immigrazione. Dal 2001 a oggi circa 10.000 giovani italiani hanno svolto il Servizio civile volontario presso le Caritas nazionali. I progetti, promossi e coordinati dalle singole Caritas diocesane, sono per i ragazzi un’occasione per contribuire al bene comune e allo stesso tempo per un percorso di crescita personale e comunitario nei valori della pace, della solidarietà e della giustizia. Come ha spiegato Andrea, 22 anni, grafico, che sta vivendo il suo anno di Servizio al Centro di solidarietà di Senigallia: “Ti apre gli occhi sulla vita, quella vera, ti fa vedere le cose da vicino e ti porta tante domande, sulle quali ogni ragazzo dovrebbe riflettere perché si riferiscono al mondo che ci sta attorno”. E Gian Maria: “Il Servizio civile fa diventare grandi. Io ho imparato a trovare la giusta misura, quella che ti permette di essere utile e stabile, tra il coinvolgimento emotivo e il distacco verso la fatica e la povertà di chi si rivolge a Caritas”, o Margherita, 25 anni, appena laureata in Pedagogia della marginalità: “Ora mi sento parte della realtà, non più solo spettatrice”. Fare Servizio civile, insomma, è un modo originale, realistico e appassionato per entrare da protagonisti nella vita vera. Per info scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefonare allo 07160274 o 3346596552 oppure recarsi di persona allo sportello orientamento presso la Casa della gioventù in via Testaferrata 13 a Senigallia tutti i lunedì dalle 18 alle 19.30.
E' l'unica festa nazionale, giunta, ormai al 71° anniversario, in cui si a si ricorda il referendum istituzionale indetto a suffragio universale il 2 e il 3 giugno 1946 con il quale gli italiani furono chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese, in seguito alla caduta del fascismo. L'Amministrazione di Castelleone di Suasa, per l’occasione, ha voluto celebrare questa giornata "speciale", ritrovandoci tutti, alle ore 9,30, davanti al Municipio per portare un omaggio ai Caduti di tutte le guerre e a seguire, sarà consegnato il testo della Costituzione Italiana, riprodotto su chiavetta USB, a tutti i giovani che compiono il 18° anno di età (nati nel 1989). Il Sindaco Manfredi, ha inviato un invito ai diciottenni per ricordare che, con la maggiore età, si acquista a tutti gli effetti lo status di cittadino della nostra Repubblica, con tutti i diritti e doveri. Le chiavette USB 2.0, sono personalizzate su di un lato con il logo del Comune avvolto da una fascia tricolore, mentre dall’altro lato vi è riportata la scritta: Comune di CASTELLEONE DI SUASA (AN) e avranno una capacità di memoria pari a 4GB. Saranno 13 i ragazzi italiani e stranieri, residenti nel ns. Comune, che dalle mani del Sindaco riceveranno le chiavette USB contenenti, nello specifico, un ipertesto della Costituzione Italiana, un file pdf della Costituzione Italiana, un file pdf della Costituzione anastatica ed una foto storica della firma della Costituzione Italiana da parte del Presidente della Repubblica, Enrico De Nicola, alla presenza di Alcide De Gasperi e Umberto Terracini, scattata il 27 dicembre 1947. I giovani che compiono la maggiore età sono: Cappannini Joele, Lanari Diego, Morelli Francesca, Morelli Nicholas, Persi Giacomo, Piras Arianna, Santolini Noemi, Sebastianelli Annalisa, Testaguzza Luca, Toderi Giulio, Toderi Manuel, Vasamì Federica e Vergari Camilla. E’ con questa ricorrenza e con questo spirito che l’Amministrazione Comunale festeggia e ricorda la nascita della Repubblica e invita la cittadinanza a partecipare alla manifestazione e ad esporre il tricolore, perché la memoria storica rappresenta un imprescindibile valore culturale, soprattutto ora che l’Italia sta vivendo una crisi morale non indifferente è veramente necessario difendere con forza le radici civili del Paese. dal Comune di Castelleone di Suasa www.castelleone.disuasa.it
Palazzetto Baviera riapre ed è subito un grande successo. Un vero e proprio bagno di folla per la cerimonia inaugurale svoltasi questo pomeriggio alla presenza del sindaco Maurizio Mangialardi, del sottosegretario ai Beni culturali Ilaria Buitoni Borletti, della senatrice Silvana Amati e, in rappresentanza della Regione Marche, del consigliere regionale Fabrizio Volpini. Presenti anche l’intera giunta comunale e il presidente del consiglio Dario Romano. Dopo sedici anni, dunque, il palazzo delle meraviglie, così come è stato definito,  torna finalmente a spalancare le sue porte e a incantare i visitatori. “Con grande emozione – ha detto il sindaco Mangialardi – restituiamo alla città un complesso monumentale che va a completare la nostra già ricca offerta di spazi espositivi e si inserisce nel contesto delle riqualificazioni realizzate nel corso degli ultimi anni, le quali hanno consentito a Senigallia di identificarsi sempre più come autentica città di mare, e non più solo con la sua spiaggia. Ma Palazzetto Baviera è anche un simbolo del buon governo, di un’amministrazione che ha visione del proprio progetto, realizza gli obiettivi ed è capace di costruire sinergie importanti sia con il territorio che con gli altri livelli istituzionali, Provincia, Regione, parlamento e governo, senza ovviamente dimenticare la Soprintendenza. Voglio in particolar modo ringraziare il sottosegretario Buitoni Borletti, che ci è stata vicina fin dalla sua prima visitata a Senigallia e che oggi è qui a testimoniarci anche la vicinanza del governo”. “Tornare a Senigallia – ha sottolineato il sottosegretario Buitoni Borletti – è sempre un piacere e mai un dovere istituzionale. Quando sono venuta qui la prima volta ero rimasta stupita di quanto fosse ben tenuta la città. Oggi mi stupisco di nuovo di fronte a questo gioiello che torna nella disponibilità della città e le restituisce anche un importante pezzo della sua identità. La valorizzazione del nostro immenso patrimonio culturale e artistico è la chiave per rilanciare il Paese. Purtroppo, a livello nazionale, talvolta ce ne dimentichiamo, ma registriamo un’inversione di tendenza che parte dai territori. E in questo senso auspico che Senigallia, con il suo sindaco che crede e investe nella cultura, rappresenti un esempio per tutta l’Italia”. Questo il calendario delle iniziative a ingresso libero promosse in occasione dell’inaugurazione e che si svolgeranno lungo l’intero arco della settimana. Si inizia mercoledì 31 maggio, alle ore 18, con la conferenza di Beatrice Ruggeri su “Il ramo senigalliese della famiglia Baviera. Mecenatismo e collezionismo”. Giovedì 1° giugno, invece, alle ore 18, si terrà l’incontro “Territorio dell’immaginario”, in collaborazione con Associazione Oncologica Senigalliese Valli Misa e Nevola e Accademia di belle arti di Urbino. Venerdì 2 giugno, alle ore 18, l’appuntamento sarà con la conferenza del professor Giuseppe Lepore su “Roma tra storia e mito nel Palazzetto Baviera”. Infine, il ciclo si concluderà sabato 3 giugno, ore 18,00, con il concerto della Scuola di Musica Bettino Padovano che vedrà l’esibizione del quartetto composta da Carlotta Cuzzilla e Nicoletta Ciriachi al violino, Luca Casadei alla fisarmonica e Federica Sbaragli al pianoforte. Un’altra importante data, però, sarà quella del 30 giugno, con la presentazione dello studio di Matteo Procaccini su Federico Bradani e il ciclo decorativo a stucco di Palazzo Baviera, che per la prima volta è riuscito a datare in maniera precisa l’opera del grande plasticatore urbinate. Inoltre, il 30 maggio e il 4 giugno, sempre alla ore 18, si terranno delle visite guidate gratuite a cura di Terrerranti. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’ufficio Cultura del Comune di Senigallia al numero 3666797942. Per tutto il mese di giugno Palazzetto Baviera resterà aperto da martedì a domenica, dalle ore 15 alle ore 20; il sabato e la domenica anche dalle ore 10 alle ore 13. Biglietti: ingresso intero 4 euro; ridotto 2 euro (dai 18 ai 25 anni), gratuito fino a 18 anni. Ufficio stampa del Comune di Senigallia

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA