Tra le iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale di Senigallia attraverso la serie di incontri denominata “Donne tra le righe”, per la valorizzazione del ruolo della Donna nella società, rientra anche l’appuntamento di giovedì 23 marzo 2017 con Ilva Sartini autrice del libro “Al posto del dolore” . A partire dalle ore 10:30 Ilva Sartini presenterà il suo lavoro letterario agli studenti dell’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “E.F. Corinaldesi” di Senigallia per un’interessante riflessione sulla situazione delle donne di ieri e di oggi. Il testo dalla Sartini,“Al posto del dolore” non a caso racconta le vite di due giovani donne: Angela,  giovanissima contadina nata nei primi anni ’30 del 1900, che soffre le pene della guerra e finisce ricoverata al manicomio San Benedetto dopo un calcio in testa ricevuto da una mucca; Elisabetta, neo laureata in urbanistica nel secondo decennio del 2000,  alla difficile ricerca di un  lavoro che l’aiuti a realizzare il suo sogno professionale e personale.Elisabetta  ripercorre  la storia di Angela e della sua famiglia immergendosi nelle vicende della guerra, storie di fame e dolore del mondo contadino sotto l’occupazione tedesca e i soprusi fascisti. Una storia che darà tanti spunti di riflessione a donne e uomini, giovani e non, presenti a questo interessante incontro che si terrà presso l’aula magna dell' Istituto “Corinaldesi”. Da Istituto "E.F.Corinaldesi "
Al fine di consentire l'esecuzione dei lavori di manutenzione e adeguamento della piattaforma ferroviaria della linea Bologna - Ancona, il Comune di Senigallia ha varato un'ordinanza contenente alcune modifiche alla viabilità. Dal 22 marzo al 10 aprile sarà istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia ammessa mare-monte, in via Zanella, da lungomare Mameli a via Sanzio. Il transito sarà consentito in ingresso da via Sanzio solo ai residenti nei fabbricati di via Zanella ai numeri civici 87 e 88. Nello stesso periodo, con il sottopasso di via Zanella a senso unico, sarà necessario consentire anche ai veicoli adibiti al carico/scarico merci, ai mezzi di soccorso e agli autobus in servizio pubblico di raggiungere il lungomare attraverso sottopassi di idonea altezza. Per questo, per consentire di raggiungere il lungomare di Cesano utilizzando il sottovia delle "Piramidi", con accesso dalla rotatoria sulla strada statale Adriatica Nord, sarà invertito il senso di marcia (da sud-nord a nord-sud) sul tratto di via Terza Strada Cesano compreso tra il numero civico 46 e il numero civico 36. Analogo provvedimento riguarderà anche via Prima Strada Cesano, dove nel tratto compreso tra via Quarta Strada Cesano a via Terza Strada Cesano, il senso di marcia sarà invertito da monte-mare a mare-monte. Tutte le modifiche saranno adeguatamente segnalate dalla apposita cartellonistica. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Venerdì 24 marzo, a partire dalle ore 17, la sala consiliare “A. Ciani” del Municipio di Corinaldo ospiterà la “Giornata Formativa/Informativa”, col preciso intento di far conoscere la Comunicazione Aumentativa, gli In–Book (strumento di inclusione per i bisogni comunicativi complessi, oltre che libri illustrati in simboli, al fine di facilitare il rapporto di bambini con difficoltà nel relazionarsi con ciò che li circonda) ed ulteriori strumenti. Un momento peculiare, che avrà luogo nel Comune di Corinaldo, in qualità di Comune capofila del Sistema Bibliotecario Locale (S.B.L.) “Misa–Nevola” a cui appartengono anche i Comuni di Castelleone di Suasa, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli, in collaborazione con la Fondazione “A.R.C.A.” (Autismo Relazioni Cultura e Arte) di Senigallia. L’iniziativa si rivela essere particolarmente favorevole per i docenti curriculari, di sostegno, per il personale A.T.A. (il cui acronimo sta a significare il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario: personale non docente che lavora nella scuola italiana), educatori e per le famiglie interessate. L’incontro formativo si pone come scopo di sviluppare servizi di lettura per utenze particolari, immigrati ed utenti speciali, presenti nel territorio delle Biblioteche dell’S.B.L. Un progetto, in sostanza, che prevede la cooperazione tra le Biblioteche del Sistema Bibliotecario Locale “Misa–Nevola” e che dimostra la crescente sensibilità nei confronti della lettura e delle sue potenzialità.
In occasione della celebrazione del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, sabato 25 marzo, alle ore 17,30 nella sala consiliare del Comune di Senigallia, si terrà un incontro pubblico organizzato dalla Fidapa Bpw – Italy e dall’Amministrazione comunale sul tema “I Trattati di Roma. Tra sogno e realtà”. I lavori saranno aperti dai saluti della presidente della sezione di Senigallia della Fidapa, Laura Amaranto, e dal sindaco Maurizio Mangialardi. A seguire gli interventi dell’europarlamentare Goffredo Bettini, del professor Gianmario Raggetti e del presidente del consiglio comunale di Senigallia Dario Romano. L’incontro sarà coordinato da Giuliana Solfanelli, revisore dei conti della Fidapa distretto centro. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
La collaborazione tra l’Istituto Alberghiero Panzini ed il Tennistavolo Senigallia si è concretizzata anche in occasione dello stage internazionale che ha visto studenti australiani di Perth venire a Senigallia per ricambiare l'omologa visita dello scorso anno nella terra dei canguri.   Dieci giorni intensi passati a Senigallia, nelle aule ma anche in cucina, con visite guidate alle città d’arte della nostra regione. Anche il Centro Olimpico ha fatto parte del programma che ha nella Prof.ssa Ivana Bozzo la responsabile del progetto. Il Prof. Di Rosa Luciano, che da molti anni ha inserito nel suo programma didattico lo sport del tennistavolo ideando anche il tirocinio formativo al Centro Olimpico (citato tra l’altro dalla stampa nazionale), ha accompagnato i ragazzi nella scuola di Pettinelli dove Sabrina Moretti, ex-alunna del Panzini ed istruttrice per le scuole, ha condotto i giovani verso un gioco particolarmente diffuso in Oriente.   I giovani studenti australiani rimarranno in Italia per tre settimane circa e, conclusa l’esperienza senigalliese, sono andati alla scoperta delle straordinarie città italiane famose in tutto il mondo come Roma, Firenze e Venezia.
E' stato assolto dalle accuse di violenza sessuale e pornografia minorile dopo essere stato condannato per episodi di stalking ai danni dell'ex fidanzata minorenne. I fatti risalgono all'agosto del 2015. Il Tribunale di Ancona ha ridimensionato gli addebiti nei confronti di un 19enne senigalliese condannato a un anno e un mese di carcere, pena sospesa.
Giocolieri, acrobati, artisti di strada: saranno loro i protagonisti del VI meeting di giocoleria che Circoplà organizza nel proprio spazio a Serra dè Conti per la giornata di martedì 27 dicembre. Una festa che durerà l’intera giornata, perché dalle 10 alle 19 Spazioplà - la sede dell’associazione in via Vanoni 11 – sarà a disposizione di tutti coloro che vorranno sfruttare questa occasione, mentre alle 21.15 ci sarà il Gran Galà serale con ingresso libero ed “uscita a cappello” come da tradizione; i soldi raccolti andranno totalmente in favore delle Brigate di Solidarietà attiva, a favore delle popolazioni terremotate. “La nostra associazione – ha ricordato Andrea Giardinieri di Circoplà - nasce a Serra de' Conti a fine luglio 2012, è un’associazione di promozione sociale e un'associazione sportiva dilettantistica affiliata Uisp presente sul registro nazionale di scuole di circo: è una delle tre realtà di questo tipo nelle Marche. Quello di quest’anno è il VI meeting che organizziamo ed è sempre più un’occasione per ritrovare amici ed artisti che durante l’anno lavorano o studiano in varie Scuole di Circo europee”. La giornata che prenderà il via alle 10 di mattina prevede la libertà di stare allo spazio allenandosi liberamente fino alle 19 e una serie di workshop, distribuiti durante l’intera giornata, che vanno dalle discipline aeree (tessuti trapezio e corda) alla giocoleria, dal circo sociale all’acrobatica. Una breve pausa è prevista fino alle 21.15, quando le porte si riapriranno di nuovo per il Gran Galà serale. “Questo evento – ha proseguito Andrea Giardinieri - aderisce a “Magnitudo Circo”, un progetto che vuole raccogliere l’energia rilasciata dal mondo del circo sociale in Italia per contribuire a riparare i danni provocati dagli eventi sismici nel centro Italia. L’idea è di promuovere uno sciame di eventi in tutta Italia che portino questo nome e che contribuiscano direttamente, attraverso proposte artistiche e performative alla raccolta fondi delle Federazione Nazionale delle Brigate della Solidarietà che ha impostato una campagna all’insegna della trasparenza per raggiungere obiettivi concreti e tangibili a favore delle zone terremotate. Impossibile allora mancare all’evento di martedì 27 dicembre: insieme possiamo essere una grande forza positiva” Per informazioni sul meeting e sul gran galà del 27 è possibile contattare Circoplà al numero 340 5250298 (Andrea), alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o visitare il sito www.circopla.it o la pagina facebook dell’associazione CircOplà - scuola di circo – ASD.
Interessante incontro al Panzini di Senigallia con Reòl Beaufort, titolare dell’omonima cantina, che con la sua presenza solare ed allegra è riuscito a trasmettere al meglio la cultura ed i valori dello champagne; la sua “volèe” ha fatto innamorare gli studenti delle classi 3A sala e 5B cucina, del Prof. Luigino Bruni. Reòl Beaufort nasce da un antica famiglia di viticoltori di Grands Crus della Champagne e della più antica casa di Champagne biologico, proveniente da territori identificati, di vigne curate con aromaterapia e sorvegliate con attenzione. Fermentazione libera da parte di popolazione indigena autoctona, di un savoir-faire secolare di contadini-viticoltori. Reòl è riuscito a far condividere il suo concetto di vino e la sua natura vivente, importanti più del marketing e del business; lo spirito e l’emozione per il vino, sono stati elementi fondamentali che hanno reso “magico” questo incontro: una vera festa dello Champagne. È stato da lui sottolineato come da oltre quarant’anni i suoi sei ettari e mezzo di vigneto non ricevono alcun trattamento di sintesi, perchè il terreno è lavorato solo con zappatura superficiale e impianti di compostaggio vegetale prodotto da loro stessi in azienda. Dopo aver spiegato come avviene la vinificazione e la gestione nella cantina Beaufort, Réol ha presentato il rituale de “la degorgement à la volée”, sottolineando che l’operazione effettuata “Non è per folklore, ma far respirare un'ultima volta ogni bottiglia, mi permette di perfezionare la cuvée". Ha continuato poi spiegando che la lavorazione dello champagne termina con il “dosaggio” finale che avviene grazie all'introduzione di zucchero d'uva concentrato, con il solo scopo di creare le tre grandi tipologie di: Brut, Demi-Sec e Doux. Al termine agli alunni sono state fatte “ammirare” tre bottiglie, pezzi rari, e l’ Ambonnay 1998, anno di nascita di alcuni alunni del 5° anno. Un incontro stimolante per i giovani allievi del prof Bruni che hanno potuto ammirare dal vivo il rappresentante di una delle cantine più rinomate di Francia e conoscere più approfonditamente uno champagne unico nel suo genere. L’addetto stampa Simonetta Sagrati
Terminato il ripristino della segnaletica orizzontale su piazzale della Libertà, via Zara, via Spontini, via Toscana, via Umbria, già oggetto negli scorsi mesi di alcuni interventi per il rifacimento dei manti stradali. A breve è previsto anche il completamento della segnaletica sulla pista ciclabile del lungomare. Nel frattempo, anche a Cesanella, la scorsa settimana sono partiti i progetti per i nuovi asfalti. Le strade interessate sono via Perugino, via Guercino, via Tintoretto e via Botticelli. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Chiedono l’amicizia sui social o si impossessano del vostro indirizzo di posta elettronica o dei documenti personali per rubarvi l’identità. Risalgono così alla vostra carta di credito e vi ritrovate con il conto azzerato o con l’imputazione di acquisti mai effettuati. Sono in continua crescita le frodi creditizi on line nella regione Marche. Ad affermarlo il Centro Studi Cna Marche sulla base dei dati forniti dall’osservatorio Crif. Solo nel primo semestre del 2016 sono stati rilevati 219 casi di frodi creditizie perpetrate attraverso un furto di identità, con il successivo utilizzo illecito dei dati personali e finanziari altrui per ottenere credito o acquisire beni. Rispetto allo stesso perito dell’anno precedente le frodi sono aumentate del 54,5 per cento. “Nei primi sei mesi del 2016 siamo stati una regione particolarmente presa di mira dai pirati informatici” afferma il presidente Cna Marche Gino Sabatini “e solo in Emilia Romagna( +60%) si è avuto un incremento delle frodi superiore a quello registrato nella nostra regione. Seguono, a distanza, il Veneto (+39,3) e la Lombardia (+22,5 ). Imprese e cittadini devono aumentare l’ attenzione verso questi fenomeni che danneggiano pesantemente i conti correnti dei marchigiani e l’industria del credito”. Secondo l’elaborazione dei dati Crif da parte del Centro studi Cna Marche, il maggior numero di frodi si è avuto nella provincia di Ancona con 57 casi e un incremento rispetto al primo semestre del 2015 del 74,5 per cento. Sono stati 52 i casi denunciati in provincia di Pesaro Urbino (+24,9%) e 47 a Macerate (+90 per cento) mentre ad Ascoli Piceno le vittime di frodi informatiche sono state 41 (+65%) e a Fermo 22 (+23,7%). In Italia nel primo semestre del 2016 le frodi sono state 8 mila con una crescita dell’1,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015. Dopo aver sottratto le credenziali della mail o del profilo facebook, nel 37,7 per cento dei casi, i truffatori cercano di acquistare un elettrodomestico mentre nel 14,6 per cento di casi si rivolgono al mercato delle auto e delle moto. Nel 70 per cento dei casi gli acquisti illeciti avvengono tramite prestiti finalizzati mentre per il 16,7 per cento si utilizzano le carte di credito clonate e per l’11 per cento i prestiti personali. “I truffatori” spiega Sabatini “diventano sempre più avidi. Nel primo semestre dell’anno si è avuto un incremento dell’importo medio delle frodi del 66 per cento, arrivando alla cifra di 9.893 euro. Un fenomeno destinato a crescere con le festività di fine anno, quando si moltiplicano gli acquisti on line ed aumentano i rischi derivanti da un fenomeno criminale troppo spesso ignorato o sottovalutato”. Sulla base dei dati forniti dall’Osservatorio Crif, il 26,5 per cento di casi ha riguardato un importo frodato compreso tra i 1.500 e i 3 mila euro mentre si è registrato un calo significativo delle frodi di piccolo importo. Quelle sotto i 1.500 euro. Chi sono le vittime? Uomini nel 62,5 per cento dei casi. Soprattutto tra i 50 e i 59 anni (+8,23%) e tra gli over 60 (+7,9%). “Sempre più persone e aziende si stanno aprendo al mondo digitale e, di conseguenza, i frodatori non rimangono a guardare e si stanno specializzando sulle frodi online” commenta Beatrice Rubini, Direttore della linea Mister Credit di CRIF “La vulnerabilità alle frodi di identità si può verificare anche solo perché sul web sono pubblicati i nostri dati identificativi, ad esempio nome, cognome e codice fiscale o dei dati di recapito, tipicamente una e-mail. Il furto delle credenziali di posta elettronica o di social network è un altro obiettivo dei cybercriminali in quanto consentono di viralizzare su larga scala le frodi. Sempre più rilevante per i consumatori è, quindi, l’esigenza di tenere sotto controllo i propri dati, per poter usufruire delle potenzialità offerte dalla rete, senza temere per la propria identità.” Un dato interessante è che lo 0,2% dei casi riguarda un codice fiscale inesistente, quindi mai rilasciato dall’Agenzia delle Entrate: con ciò si potrebbe ipotizzare un tentativo di frode con identità inesistente. In generale, anche per il 2016 viene confermato l’utilizzo della carta di identità come documento identificativo principale (oltre l’80%). L’addetto stampa: Sergio Giacchi

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA