Un nuovo modo di parlare di immigrazione e di solidarietà, un nuovo punto di vista per mettersi in ascolto dell’altro: Caritas e lo SPRAR (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati) di Senigallia propongono una Giornata mondiale del rifugiato diversa da solito. Giovedì 22 giugno alle 16.30 nei locali della Mediateca comunale l’incontro “Una finestra sul mondo” vedrà un gruppo di stranieri, accolti nella nostra città da tempi differenti, presentarsi al pubblico e chiacchierare con i senigalliesi. Per assecondare lo slogan di questo 2017 dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), “L’Italia che accoglie”, Caritas prova a raccontare la vita dei migranti da tanti punti di vista, perché un pubblico attento riesca a costruirsi un quadro personale di conoscenze e di impressioni reali, non frutto di pregiudizi o stereotipi facili. Esattamente lungo questa strada cammina il giornale che verrà presentato giovedì, “La finestra”, il cui nome evoca lo sguardo silenzioso e interessato di chi sa tacere quando è il momento e sa guardare con attenzione verso ciò che accade al di fuori dalle proprie mura. Il giornale è un insieme di voci vere che stanno dentro o attorno al mondo degli stranieri accolti a Senigallia: ci sono articoli scritti da alcuni rifugiati, da persone che con gli immigrati lavorano o convivono ogni giorno per i motivi più svariati, dal vicino di casa alla dottoressa del consultorio e alla mediatrice culturale. Il pomeriggio di giovedì vedrà alternarsi momenti di approfondimento sulla situazione attuale dei rifugiati beneficiari del progetto SPRAR, la lettura di storie di rifugiati tratte dal libro di Chiara Michelon “La fuga” e il momento clou della giornata, cioè la conversazione, coordinata da Margherita Angeletti con i veri protagonisti del progetto: i migranti stessi, che parleranno di sé, dei loro desideri e delle loro paure, della loro vita, del passato e del futuro. Sarà un’occasione importante per aprirci a un mondo sempre più multiculturale e multietnico, del quale non dovremmo aver timore ma di cui cogliere le potenzialità e le sfaccettature, per non cadere nell’errore più banale, quello di un razzismo dilettante e testardo, che aggiunge solo odio e mira a cancellare la solidarietà umana. La Giornata mondiale del rifugiato viene festeggiata ovunque il 20 giugno, per sensibilizzare l’opinione pubblica e ricordare la condizione di oltre 65 milioni di persone in tutto il mondo – il numero più alto dalla seconda guerra mondiale – costrette a fuggire dai propri Paesi e dalle proprie case a causa di persecuzioni, torture, violazioni dei diritti umani e conflitti.
Una giovane è stata rapinata sabato sera all'interno della discoteca Mamamia di senigallia, durante un concerto, da due 17enni. La ragazza è stata afferrata alle spalle da uno dei due che con la forza le ha strappato la catenina d’oro che aveva al collo. Immediato il servizio d’ordine del locale che è riuscito a fermare i due responsabili prima che si dileguassero tra la folla. Sul posto è intervenuta una volante del Commissariato che ha raccolto la testimonianza della vittima, ravvisando il reato di rapina.
A Cesano di Senigallia, alla foce del fiume, da parte degli uomini dell'ufficio locale marittimo di Senigallia, è stato effettuato un controllo ambientale, a seguito di varie segnalazioni di forti odori nauseanti e di acqua torbida. L'intervento è stato effettuato da personale via terra. Gli operatori hanno constatato che le segnalazioni erano giuste e hanno effettuato dei controlli, risalendo il fiume verso l'interno. Verificato il depuratore di Marotta e diverse aziende presenti a monte del fiume. Infine sono stati fatti dei campionamenti delle acque, affidati poi all'Arpam per le analisi.
Tragedia sfiorata per Federico Sanchioni, il giovane pilota senigalliese, vittima di un brutto incidente durante le prove del campionato europeo Superstock 1000, sabato scorso, sul circuito di Misano. Mentre stava affrontando una curva è scivolato a terra. Il pilota che gli stava subito dietro non è riuscito a schivarlo e lo ha investito. Subito sono scattati i soccorsi. Federico è stato curato inizialmente al Medical Center all'interno della pista e poi trasferito all'ospedale di Rimini dove è stato ricoverato. Il pilota ha riportato un trauma cranico, la rottura del setto nasale ed una lesione al polmone sinistro.
Si ricorda a quanti affittano appartamenti ammobiliati per uso turistico che la Legge regionale 11 luglio 2006, n. 9 prevede l’obbligo di comunicare l’inizio della attività di locazione di ville, casali o appartamenti per un periodo non superiore a sei mesi nell’arco dell’anno, con un massimo di tre mesi allo stesso soggetto. Gli ospiti degli appartamenti di cui sopra sono soggetti all’imposta di soggiorno. Informazioni possono essere richieste all’Ufficio Tributi del Comune di Senigallia in viale Leopardi 6 (telefono 0716629370 – e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o scaricate dall’apposita sezione del sito internet comunale al seguente link: http://www.comune.senigallia.an.it/site/senigallia/live/taxonomy/senigallia/mi_interessa/pagare_le_tasse/tasse_e_imposte_comunali/imposta-di-soggiorno.html. La mancata comunicazione della locazione dell’appartamento a fini turistici, così come la mancata trasmissione dei dati sugli arrivi e le presenze comportano una sanzione da 150 a 300 euro, mentre il mancato versamento dell’imposta di soggiorno e l’omissione degli obblighi dichiarativi previsti può determinare l’applicazione  delle sanzioni previste dall’art. 8 del “Regolamento per l’istituzione e l’applicazione dell’imposta di soggiorno” approvato con delibera del Consiglio comunale n. 37 del 29.03.2012 e successive modifiche e integrazioni. A tal proposito, si rende noto che per la corrente stagione estiva sono stati attivati e incrementati i controlli congiunti ad opera della Polizia Municipale e della Guardia di Finanza. Per la comunicazione dell’inizio attività della locazione degli appartamenti a fini turistici deve essere utilizzata la procedura informatica predisposta e pubblicata al sito web: http://suap.senigallia.an.it/. Il percorso  è quello del Procedimento Automatizzato: Strutture Ricettive (Turismo) – Affitti Appartamenti Ammobiliati - Comunicazione per Appartamenti Ammobiliati ad uso turistico  (telefono 0716629254-255 – e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) . Completata la procedura anzidetta, l’Ufficio Tributi provvederà a trasmettere all’indirizzo mail indicato le credenziali di accesso alla piattaforma dedicata alla gestione dell’imposta di soggiorno (StayTour) per l’attivazione dell’utenza. Il modello per la trasmissione dei dati sugli arrivi e sulle presenze  può invece essere richiesto e trasmesso  all’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica in piazza Manni 7 (telefono 071 7922725 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Oppure  i dati possono essere inseriti tramite il portale “istrice” della  Regione Marche per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’obbligo della  registrazioni degli alloggiati alla questura,  ai sensi dell'art. 109 del T.U.L.P.S  è assolto con la  registrazione on line degli alloggiati negli Appartamenti ammobiliati a uso turistico  sul sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it, entro 24 ore dall’arrivo degli ospiti. Ufficio stampa del Comune di Senigallia
Si conclude domenica 21 Maggio, presso la Biblioteca Luca Orciari, alle ore 15:30, il ciclo di conferenze organizzato a Marzocca dalla locale sezione dell’Azione Cattolica e dal Gruppo Scout Senigallia 1 della Federazione dello Scautismo Europeo, in collaborazione con il Centro Sociale Adriatico, la Biblioteca Luca Orciari, l’associazione culturale Onda Libera, Marzocca Volley, US Olimpia Calcio, Associazione Civica Montimar, Associazione Promotrice Montignanese che hanno avuto come tema l’educazione in età adolescenziale Il tema dell’ultima conferenza è forse il più complesso e quello che più dovrebbe far riflettere gli educatori e non solo; parleremo infatti del ruolo della comunità intera nella formazione dei ragazzi e degli adolescenti che la compongono. Questo, auspichiamo primo, ciclo di conferenze è stato fortemente voluto ed organizzato dalle associazioni del territorio che sono vocate alla formazione cattolica, sportiva, sociale, civile dei ragazzi e che hanno voluto così fornire ai genitori ed agli educatori degli strumenti di conoscenza e di riflessione . Si è trattato di 3 conferenze, di cui appunto questa di domenica 21 sarà l’ultima, che hanno toccato temi decisamente attuali; la prima, tenuta dal Prof. Antonio Ricci, psicologo e psicoterapeuta romano, dal titolo “Intrappolati nella rete: come educare i figli ad un uso consapevole dei new media” ha portato il pubblico a decodificare l’uso di Internet da parte degli adolescenti e degli adulti di riferimento; la seconda conferenza è stata motivo di riflessione sul disagio giovanile. Il prof. Giorgio Berti, docente presso l’Università degli Studi di Urbino al corso di laurea di Servizio Sociale, ha fornito gli strumenti per riconoscere i segnali deboli che indicano una situazione di difficoltà da parte dei giovani di inserirsi e di essere parte positiva nel contesto sociale in cui vivono. Questa ultima occasione di incontro riguarda la “Comunità educante”: cosa significa questo termine? La docente Jesina Prof.ssa Alessandra Marcuccini condurrà il pubblico in uno spazio di comprensione e riflessione sulle responsabilità di ciascuno di noi circa l’educazione dei ragazzi. Quante volte ci è infatti capitato di notare una condotta poco consona o addirittura pericolosa di uno o più ragazzi dei nostri quartieri, gruppi, conoscenti ed esserci domandati dove finisca la nostra responsabilità di segnalare, indicare, correggere un comportamento. Quali sono le responsabilità che ciascuno di noi ha nei confronti dei giovani che gravitano nella nostra sfera di azione, come identificarle e come metterle in pratica? Si sente spesso dire che le nuove generazioni sono in difficoltà, ma la formazione di una società attenta all’altro, alle regole del buon vivere civile, all’esercizio della carità cristiana, è veramente soltanto compito dei genitori oppure per ciascuno di noi c’è una chiamata a collaborare? Un tema molto forte che gli organizzatori auspicano sia di interesse di un vasto pubblico, così come largamente partecipate sono state le conferenze precedenti. Invitano dunque tutta la cittadinanza a partecipare.
C’è anche Senigallia nello stretto novero di città dove quest’anno farà tappa il Festival del Cinema Spagnolo e che comprende anche Roma, Reggio Calabria, Trieste, Treviso, Torino e Perugia.Dal 27 al 31 maggio il teatro La Fenice ospiterà la proiezione di ben sette film in lingua originale che nel 2016 hanno ricevuto il premio o la nomination del prestigioso premio Goya. L’evento, frutto della proficua collaborazione che da anni unisce il Comune di Senigallia e il circolo Linea d’Ombra, è organizzato dall’Ambasciata di Spagna in Italia e dalla società Exit Media. La direzione artistica è di Iris Martín-Peralta e Federico Sartori, in collaborazione con Sergio Canneto. Tra i tanti partner dell’iniziativa spicca anche il prestigioso Istituto Cervantes di Roma.“Un ringraziamento al circolo Linea d’Ombra – afferma l’assessore Gennaro Campanile – per questa ulteriore opportunità che viene offerta alla nostra città e che rafforza il connubio tra Senigallia e il cinema di qualità. Il Festival si inserisce all’interno del nostro programma di grandi eventi e rappresenta un’occasione per approfondire la conoscenza non solo del cinema iberico, ma di una cultura, quella spagnola appunto, molto simile alla nostra”.“Se oggi è possibile realizzare a Senigallia un Festival di alto profilo come questo – aggiunge Canneto – è perché da un lato c’è una realtà credibile come il circolo Linea d’Ombra e dall’altra l’intelligenza di questa Amministrazione che ci consente di creare una zona franca per portare sulla Spiaggia di Velluto un cinema al di fuori degli schemi commerciali. Del resto, a sottolineare il valore dell’evento è l’attenzione che il Festival ha ricevuto anche in sedi importanti come l’Istituto Cervantes, del quale ospiteremo il direttore. La maratona che proporremo si compone di sette film in lingua originale che spaziano tra i generi più disparati e che, voglio sottolinearlo, sarà possibile vedere soltanto in questa occasione”.Questo il programma della rassegna, consultabile anche sul sito www.comune.senigallia.an.it:LA MANO INVISIBLE - In un capannone industriale, 11 persone vengono contrattate per fare il proprio lavoro davanti a un pubblico che non vedono... Opera d’arte, reality show, macabro esperimento? I partecipanti non sanno cos’hanno di fronte, nè di chi sia la mano che muove i fili di questo perverso teatrino, mordente parabola sulla precarietà laborale, di bruciante attualità. (Sab 27 21,15 sala Fenice, Lun 29 ore 19,00 sala Piccola Fenice)CERCA DE TU CASA - Nel 2007, in Spagna si eseguono i primi sfratti dopo l’esplosione della  “burbuja”, la nefasta bolla immobiliare che mise in ginocchio il paese. Attraverso il musical e la grande interpretazione della celebre cantante di flamenco Silvia Perez Cruz, il film racconta la storia di Sonia e della sua battaglia per difendere i propri diritti e la propria dignità. Canto d’orgoglio e ribellione. (Sab 27 * ore 19,00  sala Piccola Fenice, Lun 29 ore 21,15 sala Piccola Fenice)EL OLIVO - Dalla penna di Paul Laverty (sceneggiatore di Ken Loach) nasce la storia di Alma, una ragazza che decide di andare a riprendersi l’albero di famiglia, anche se ora è di proprietà e simbolo di una multinazionale tedesca.Entusiasmante omaggio al Don Chisciotte, Anna Castillo (Premio Goya 2017 come Miglior Attrice esordiente) regala anima e cuore a uno dei personaggi femminili più appassionanti dell’ultimo cinema europeo. (Dom 28  ore 21,30 * sala Fenice,  Mar 30  ore 21,15 sala Piccola Fenice, Mer 31 ore 21,15 sala Piccola Fenice)AL FINAL DEL CAMINO - Nacho è un fotografo. Pilar una giornalista. Si odiano. Tuttavia, dovranno far finta di essere una coppia per realizzare un reportage su Olmo, un guru che risolve le crisi di coppia facendo il Cammino di Santiago. Attraverso la Galizia si troveranno coinvolti in situazioni assurde, deliranti e romantiche... prima che arrivi la fine del cammino tutto può accadere. (Sab 27 ore 21,15 sala Piccola Fenice, Mar 30 ore 19,00  sala Piccola Fenice)A CAMBIO DE NADA - Madrid. Periferia. Dario, 16 anni, vive dentro le mura di casa la difficile   separazione dei genitori. Quando la situazione degenera il ragazzo decide di fuggire di casa, trovando rifugio da Antonia, una signora anziana che lo tratterà come un figlio. Rivelazione assoluta dei Goya 2016: Miglior Opera Prima per DanielGuzman e Miglior Attore esordiente. (Dom 28 ore 21,15 sala Piccola Fenice, Lun 29 ore 21,30 sala Fenice)TODAS LAS MUJERES - Il protagonista, un bugiardo patologico, qualcuno capace di mentire e manipolare gli altri pur di ottenere quel che vuole, ricorre alle donne più importanti della sua vita per risolvere un problema che avrebbe una semplice soluzione: dire la verità. (Dom 28 ore 19,00 sala Piccola Fenice, Mar 30 ore 21,30 sala Fenice)LA PROXIMA PIEL - Magnetico noir ambientato nelle montagne dei Pirenei. Alex Monner è straordinario nel dar corpo a un adolescente che, dato per disperso in un’escursione 8 anni prima, viene identificato in un centro minorile dalla madre. Lui non ricorda più nulla ma torna lo stesso a vivere da lei. In questa delicata e  straniante fase di reinserimento cresce il mistero sul ragazzo e sulla verità intorno alla sua scomparsa. (Mer 31 ore 21,30 sala Fenice)   BIGLIETTERIA Intero 5 euro Ridotto per possessori di tessera Ficc 3 euro Abbonamento 2 spettacoli 8 euro Abbonamento 7 spettacoli 25 euroUfficio stampa del Comune di Senigallia
Ricevuti in Comune dal sindaco Maurizio Mangialardi e dall’assessore Simonetta Bucari i giovani alunni delle scuole primarie di Senigallia che hanno preso parte al progetto “Questioni di Cuore”, promosso per il secondo anno consecutivo dall’associazione “Cuore di Velluto” per sensibilizzare i più giovani sui corretti stili di vita relativamente all’alimentazione, all’attività fisica, all’astensione dall’uso di sostanze nocive, al fine di prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari. Presenti per l’associazione “Cuore di Velluto” il presidente Giovannino Bruccoleri e i volontari Elena Falchetti, Silvia Giacomelli e Anna Maria Magi. Le classi che hanno partecipato sono state la quinta  5^ B della scuola “Puccini”, la quinta A della scuola “Montessori” di Scapezzano, e le quinte A, B e C della scuola “Pascoli”, per un totale di 102 ragazzini. Durante l’anno gli alunni hanno svolto incontri e lezioni in classe con esperti e volontari dell’associazione, presentando poi alla fine uno specifico elaborato. Tutti i partecipanti sono stati premiati con diplomi e medaglie, mentre a ogni classe l’associazione “Cuore di Velluto” ha donato un libro a carattere scientifico.   Ufficio stampa del Comune di Senigallia
I modelli “Persone Fisiche 2017” (ex Unico) fascicolo 1 e 2 per la dichiarazione dei redditi dell’anno 2016 sono a disposizione della cittadinanza all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Senigallia e all’Infocittà di Marzocca. I modelli possono essere ritirati all'Ufficio Relazioni con il Pubblico in Via Manni dal lunedì al venerdì mattina dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dal lunedì al giovedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 18,15; all'Infocittà Marzocca - ex stazione ferroviaria - il martedì dalle ore 15 alle ore 18 e il venerdì dalle ore 9 alle ore 12. I modelli sono comunque scaricabili anche dal sito dell’Agenza dell’Entrate al seguente link: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Dichiarare/DichiarazioniRedditiPF/Redditi+Persone+fisiche+2017/Modello+e+istruzioni+Redditi+PF2017/ Ufficio stampa del Comune di Senigallia
A conclusione del progetto Pappafish, sabato 20 maggio, alle ore 10,30 in piazza Roma, si terrà lo spettacolo teatrale “L’incredibile storia di Gustave Flambè e Messer Sardina”, a cura de “Icircondati”. Sempre in piazza saranno esposti i lavori realizzati dagli alunni che hanno preso parte al progetto svolgendo laboratori in classe. Pappafish è volto a favorire il consumo di pesce fresco nella mensa scolastica e consente ai bambini di entrare in contatto con la realtà marinara con i suoi odori, sapori e colori. È da segnalare che, attraverso la costruzione della stanza del mare alla scuola primaria di Cesano, i ragazzi hanno sperimentato il metodo di Peer Education, diventando loro stessi educatori di altri bambini.   Ufficio stampa del Comune di Senigallia

Comunicare "in TUTTI i SENSI"

COMUNICA con i mezzi del nostro Gruppo

Gruppo MEDIA