28 Maggio 2018
Grande successo di pubblico per la seconda edizione di Sementi Festival: la suggestiva cornice di Corinaldo, in provincia di Ancona, è stata visitata da più di un migliaio di spettatori, che nei due giorni di manifestazione - e nell’anteprima del venerdì sera - hanno assistito a conferenze, incontri, concerti, tavole rotonde e tanto altro. "Siamo molto soddisfatti - commenta Matteo Principi, sindaco di Corinaldo -anche quest’anno intanti sono venuti a "nutrirsi" a Sementi Festival. Il nostro obiettivo è di rimettere l’agricoltura al centro delle politiche locali: la partecipazione è stata molto attiva e qualificata e per il 2019 auspichiamo un aumento ancor maggiore degli addetti ai lavori, perché l’agricoltura può offrire occupazione, lavoro e tante possibilità di sviluppo per i giovani". Nell’ambito della manifestazione è stato assegnato il Premio Sementialla Società Agricola BioFavole di Valdaso- attiva dal 1800 nella provincia di Fermo - per essersi particolarmente distinta nel riflettere i valori della manifestazione come rispetto per l’ambiente, qualità e sostenibilità aziendale. Sementi si è concluso con l’incontro "Sprechi e misfatti dell’industria alimentare"a cura di Stefano Liberti, giornalista e filmmaker, e Lucia Cuffaro, presidente del Movimento per la Decrescita Felice che dal 2012 conduce su Rai Uno la rubrica Chi fa da sé. Sementi Festival ha goduto del Patrocinio del Comune di Corinaldo e dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche. Leggi tutto...
24 Maggio 2018
Sabato 26 maggio, all’interno della manifestazione nazionale “Sementi Festival”, dalle 11.30 alle 12.30 in Piazza del Risorgimento (meglio conosciuta come Piazza della Fontana), verrà inaugurato il Mercato Agricolo di Corinaldo in collaborazione con la Coldiretti, con successivo show-cooking organizzato dalle cuoche dell’associazione La Grande Via del dottor Franco Berrino coordinate da Simonetta Barcella: aperitivo con frutta e verdura di stagione. “Era da un po’ di tempo che cercavamo di organizzare un mercato agricolo nel centro cittadino e, grazie all’impegno di tutti, in particolare della Coldiretti e del progetto “Campagna Amica” e del consigliere di maggioranza con delega ad Ambiente e Agricoltura Simone Orciari, ci siamo riusciti- le parole del sindaco Matteo Principi- L’agricoltura deve entrare sempre più nella vita di una comunità, deve dare la possibilità alle piccole aziende, eccellenze del territorio, di farsi conoscere e poter vendere senza l’uso di intermediari. Un’economia che sostiene e custodisce la nostra terra, che aiuta coloro che lavorano e producono con passione; un’economia che crea benessere; un’economia basata su prodotti di qualità per far crescere i nostri figli sani ed equilibrati. Per questi motivi vorremmo che il mercato agricolo continuasse regolarmente tutto l’anno, anche come elemento di vitalità del centro storico, come discusso in Consiglio e osservato dalla nostra minoranza.” Il Mercato Agricolo sarà presente in Piazza Risorgimento tutto il giorno per tutto il weekend “Sementi Festival” e avrà una continuità nei prossimi mesi. Leggi tutto...
23 Maggio 2018
La Rievocazione Storica più antica della Provincia d’Ancona, ritorna con tre giorni di Festa a Corinaldo, 20-21-22 luglio 2018. Dopo il rilancio della rievocazione storica nelle scorse edizioni, che ha visto tanta partecipazione e un programma ricco di attività e spettacoli, in questo 2018 l'evento sarà eccezionale; dopo i festeggiamenti del V Centenario dell’Assedio di Corinaldo, 1517/2017, in questa edizione la Contesa compierà 40 anni. L’Associazione Pozzo della Polenta, in collaborazione con il Gruppo Storico "Combusta Revixi" , sta definendo i dettagli dei tre giorni di festeggiamenti. Il mercato storico con artigiani e mestieranti, gli artisti di strada, le taverne tipiche, gruppi sbandieratori e musici, animazioni per i bambini, giochi rionali e il suggestivo corteggio storico, caratterizzeranno il fantastico Borgo di Corinaldo. Quaranta edizioni della Contesa, sono un traguardo importante per l'intera comunità cittadina, inoltre un appuntamento da non perdere per i tanti turisti, che come in ogni edizione vivranno le nostre tradizioni e conosceranno la nostra storia rinascimentale . Ricordiamo quindi che la rievocazione storica rinascimentale di Corinaldo, si svolgerà nei giorni 20-21-22 luglio, ad ingresso libero e gratuito, vi invitiamo a visitare il portale web all'indirizzo www.pozzodellapolenta.it in costante aggiornamento. Leggi tutto...
21 Maggio 2018
Il Coordinamento PESTICIDI STOP Marche, composto da 42 fra associazioni e gruppi (oltre a singoli cittadini), e il Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) Corinaldo in occasione di “Sementi Festival” organizzano l’incontro Agricoltura biologica: opportunità di reddito e tutela della salute che si terrà venerdì 25 maggio alle ore 21 nel Palazzo Comunale (Sala "Ciani") di Corinaldo. Interverranno Valerio Ballerini (Agronomo), Claudio Bignami (Perito Agrario, Socio conferitore Cooperativa La Terra e il Cielo) ed il moderatore della serata prof. Fabio Taffetani (Botanico, Università Politecnica delle Marche e Presidente PAN Italia). I relatori parleranno di come attivare la fertilità del suolo che sta alla base della sostenibilità economica dell’agricoltura biologica e della relativa esperienza dell’azienda Bignami Claudio. In Italia le vendite di fitofarmaci nel 2015 sono state pari a 136mila tonnellate (oltre 2 kg pro capite e oltre 10 kg per ettaro di superficie coltivata), mentre nel 2016 sono state utilizzate 4,5 milioni di tonnellate di fertilizzanti chimici (74 kg pro capite e 351 kg per ettaro di superficie coltivata). Il Ministero della Salute, Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione, ha pubblicato il report, relativo all’anno 2016, sul controllo dei residui di prodotti fitosanitari negli alimenti in Italia. Nei prodotti ortofrutticoli si sono riscontrati residui di pesticidi nel 46,3% dei campioni analizzati e nel 25,8% sono presenti addirittura più tipologie di pesticidi; in particolare la frutta con presenza di pesticidi rappresenta il 59,6% di quella analizzata, il vino con pesticidi è al 44,1%, gli ortaggi sono al 31,2%, i cereali al 18,1%. Al secondo Simposio Internazionale di Agro-ecologia, tenutosi dal 3 al 5 aprile 2018 alla FAO al cospetto di 350 organizzazioni della società civile, dei rappresentanti di 72 governi e di 6 organizzazioni delle Nazioni Unite, si è preso finalmente atto dell’urgenza di un radicale cambiamento di rotta. Il direttore generale della FAO definisce “esaurito” il modello di agricoltura che imperversa da decenni, esaltando il mantra della produttività, e che non ha certo risolto il problema della fame del mondo. La via da percorrere è quella dell’agroecologia, capace di reintrodurre la biodiversità nelle fattorie, rafforzare i sistemi alimentari locali, rivalutare la conoscenza tradizionale, assicurare equità e accesso alla terra e alle risorse economiche e rispettare le molteplici culture alimentari nel mondo. La svolta della FAO avviene a quattro anni di distanza dal primo Simposio di Agroecologia e a seguito dell’impegno delle organizzazioni della società civile che hanno ripetutamente denunciato i danni causati dal paradigma produttivista della Rivoluzione Verde, sostenuto dalle grandi aziende dell’agribusiness: “L’accento posto dalla Rivoluzione Verde sull’incremento dei raccolti ad ogni costo - si legge nel documento finale del Simposio - non è sostenibile e non è sufficiente a sradicare fame e povertà e a fronteggiare le sfide dell’esaurimento delle risorse naturali, del degrado ambientale, della perdita della biodiversità e dell’adattamento ai cambiamenti climatici”. Quello attuale è un modello “esaurito”, secondo le parole dello stesso direttore generale, sia perché non ha risolto il problema della fame nel mondo, sofferta ancora da 815 milioni di persone nel 2016, sia perché il mantra della produttività ad ogni costo ha presentato un conto insostenibile dal punto di vista ambientale a causa del massiccio uso di fertilizzanti chimici e pesticidi che hanno contribuito alla contaminazione dei suoli, all’inquinamento delle falde acquifere e alla perdita della biodiversità. In Italia il biologico è cresciuto in termini di superficie coltivata del 20,4% solo nell’arco del 2016. La strada è tracciata, la politica ha il dovere di andare in questa direzione, anche a livello locale. da Coordinamento PESTICIDI STOP Marche Leggi tutto...
16 Maggio 2018
Sabato 26 maggio a Corinaldo, in provincia di Ancona - nell'ambito di Sementi Festival - il dottor Franco Berrino e Daniel Lumera tengono un seminario omonimo al libro edito da Mondadori nelle scorse settimane per migliorare le proprie abitudini quotidiane in ambito di nutrizione, movimento fisico e ricerca interiore, ed essere longevi e felici. Appuntamento dalle 10.00 alle 13.00 presso la Sala Comunale del Borgo tra le colline marchigiane Un cammino di tre settimane capace di renderci più giovani, più sani, più longevi, più gioiosi: lo propongono il dottor Franco Berrino, medico di fama internazionale esperto in alimentazione e Daniel Lumera, noto referente nella pratica della meditazione, nel seminario “Ventuno giorni per rinascere”, omonimo al libro uscito recentemente (Mondadori, Milano 2018) che sta ottenendo un ottimo riscontro di pubblico. Appuntamento sabato 26 maggio dalle 10.00 alle 13.00 nell'ambito di Sementi Festival, presso la Sala Comunale diCorinaldo (An). Il medico epidemiologo già direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, insieme all'esperto di valore nell'ambito della meditazione accompagneranno i presenti in un evento esperienziale, con lo scopo di migliorare le abitudini quotidiane in nutrizione, movimento fisico e ricerca interiore, per vivere più a lungo e più felicemente. Si tratta di un evento,a pagamento e su iscrizione, organizzato in collaborazione con “La Grande Via” - associazione istituita dal dottor Franco Berrino ed Enrica Bortolazzi allo scopo di favorire iniziative volte a promuovere la prevenzione delle malattie - che si attiverà al raggiungimento di un minimo di 40 iscritti (info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Il Seminario si inserisce nell'ambito della programmazione di Sementi Festival: due giorni, organizzati dal Comune di Corinaldo, di incontri, conferenze, tavole rotonde e dibattiti - il tutto accompagnato da cibo rigorosamente biologico, per nutrire anima e corpo - che avranno luogosabato26 e domenica 27 maggio per le vie del centro storico del “Borgo più bello d'Italia” (nominato nel 2007). Perché la qualità della vita passa per una corretta alimentazione, uno stile di vita sano e attivo e un arricchimento attraverso la consapevolezza delle proprie scelte. Franco Berrino è medico, epidemiologo, già direttore del Dipartimento di Medicina preventiva e predittiva dell'Istituto nazionale di tumori di Milano. Nella sua attività quarantennale di ricerca e prevenzione ha promosso lo sviluppo dei registri tumori in Italia e coordinato i registri tumori europei per lo studio della sopravvivenza dei malati (progetto EUROCARE). Ha coinvolto decine di migliaia di persone in studi sulle cause delle malattie croniche (progetti ORDET e EPIC). I risultati gli hanno consentito di promuovere sperimentazioni per modificare lo stile di vita allo scopo di prevenire l'incidenza e la progressione dei tumori (progetti DIANA). È autore, con Luigi Fontana, del bestseller “La Grande Via”. Daniel Lumera è considerato un riferimento internazionale nella pratica della meditazione, che ha studiato con Anthony Elenjimittam, discepolo diretto di Gandhi. È autore di “La cura del perdono. Una nuova via alla felicità” (Mondadori) e ideatore della Giornata Internazionale del Perdono. È l'ideatore del metodo My Life Design, il disegno consapevole della propria vita professionale, sociale e personale; un percorso formativo applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario. Leggi tutto...
09 Maggio 2018
Il Comune di Corinaldo istituisce il riconoscimento “Sementi Festival” volto a esaltare con un premio le aziende, le realtà e le esperienze italiane che mettono al centro i valori quali la salvaguardia dell’ambiente, l’agricoltura e il rispetto del paesaggio, nonché promotori, attraverso azioni dirette e concrete, dell’equilibrio tra uomo e ambiente. Il riconoscimento è legato all’evento nazionale “Sementi Festival” che si svolge ogni anno a Corinaldo (quest’anno da venerdì 25 a domenica 27 maggio nel centro storico corinaldese) ed è rivolto a quelle attività economiche ((imprenditoriali, agricoli e sociali) che operano in Italia e che dimostrano di saper unire la conoscenza, l’attenzione, la valorizzazione e il rispetto dell’ambiente e del territorio alla capacità di fare impresa e di rendere sostenibile l’attività economica. Le imprese interessate dovranno presentare un proprio progetto entro e non oltre le ore 13.00 del 24 maggio 2018 all’ufficio Cultura del Comune di Corinaldo (Paolo Pirani Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) a cui è possibile rivolgersi per ricevere informazioni e richiedere chiarimenti. Il riconoscimento verrà consegnato in occasione del convegno “Quale agricoltura futura?” di domenica 27 maggio 2018. Leggi tutto...
03 Maggio 2018
Sabato 5 maggio ore 18.00 nella sala Consiliare “A.Ciani” del Comune di Corinaldo, appuntamento con la scrittrice Dacia Maraini e il suo nuovo libro “Chiara d’Assisi: elogio della disobbedienza.” La storia, declinata al maschile, ci mostra la figura di Santa Chiara d’Assisi per lo più all’ombra del concittadino San Francesco. L’opera è l’incontro tra un’autrice, la quale attraverso la parola ci ha fatto e ci fa conoscere un impagabile universo esistenziale e una donna alla quale, a causa del contesto in cui è vissuta, la parola è stata tolta, senza peraltro che alcuno sia mai riuscito a piegarne l’adamantino carattere. "É una ghiotta occasione quella di poter avere ospite una delle maggiori scrittrici italiane del Novecento e della contemporaneità- le parole dell’assessore alla Cultura e Pari Opportunità Giorgia Fabri- Una donna che ha dato e dà lustro al nostro paese con la sua intrigante, puntuale, originale, multiforme produzione letteraria, affrontando tematiche strettamente legate al mondo della donna, alla femminilità, all'essere soggetto determinante, ma troppo spesso contrastato, per usare un eufemismo, se non addirittura misconosciuto di questa nostra società, mai abbastanza evoluta per determinate problematiche come nel caso dell' ancora una volta attuale e drammatica violenza di genere. La tematica del volume di cui Dacia Maraini parlerà a Corinaldo, s’ inserisce bene nel contesto di una realtà cittadina e amministrativa che alla donna, a cominciare da Maria Goretti, giovane martire e santa di questa terra, assegna preminenza e costante attenzione. Corinaldo, città d'arte e fede, per citare una tra le diverse definizioni di questo Borgo d'Italia e d'Europa, non può che accogliere con entusiasmo e gratitudine questa bella figura di donna, di studiosa e di scrittrice che con la sua opera ha saputo intercettare i sentimenti, le vicende, le problematiche emergenti a cavallo di due millenni che appaiono, allo stesso tempo, tanto vicini e tanto lontani fra loro e talvolta da noi, affaticati interpreti di una quotidianità che ci assorbe e ci impedisce di elevare lo sguardo e lo spirito verso ben altre mete”. “La presenza di Dacia Maraini a Corinaldo, infine, impreziosisce ed esalta un percorso che questa Amministrazione e, in particolare l'assessorato alla Cultura, ha da tempo intrapreso nel senso: della promozione di scrittori, locali e non, giovani e meno giovani, che giustamente ambiscono a proporre le loro opere; dell'ospitalità offerta ad autori di rilievo nazionale, in stretto e proficuo rapporto di collaborazione con l'associazionismo locale ad hoc, che, come in questo caso Unitre e “Letto per diletto”, sviluppa incontri di tal genere nel corso dell'anno, nonché apprezzati e frequentati incontri di lettura in biblioteca". Mauro Pierfederici, alla presenza del critico letterario Eugenio Murrali, condurrà la presentazione. Leggi tutto...
30 Aprile 2018
Il Comune di Corinaldo in prima linea per la lotta al gioco d’azzardo con l’introduzione di rigide fasce orarie per disincentivarne il gioco. Pugno duro, dunque, per combattere la ludopatia, un disturbo del comportamento rientrante nella categoria diagnostica dei disturbi del controllo degli impulsi che colpisce la sfera comportamentale, relazionale, cognitiva e affettiva di una persona, in modo tale da renderne problematica la sua integrazione socio-lavorativa. Il Comune di Corinaldo, durante il Consiglio Comunale del 20 marzo 2018, ha approvato il regolamento per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico: “Con il regolamento da noi redatto, non abbiamo trovato una soluzione e non abbiamo raggiunto un traguardo, ma abbiamo voluto dare un segnale forte per cercare di scoraggiare le persone ad accedere nelle sale slot e usufruire delle slot machines- la riflessione del sindaco con delega alle politiche sociali, della persona e della famiglia Matteo Principi- In più, vogliamo continuare questo percorso, cercando di coltivarne altri quali sport, cultura… percorsi che vanno a colmare lacune, disagi e debolezze di una comunità, prendendoci cura dei cittadini più deboli. Ringrazio l’ufficio dei servizi sociali condiviso dai Comuni della Vallata per il supporto datoci, l’associazione ‘Zero Slot’ di Senigallia e l’ Arci “Pablo Neruda” di Corinaldo, uno dei promotori di questo percorso. Invito i titolari delle attività che hanno puntato anche sulle sale slot e che ora devono riorganizzarsi, di riflettere su questo tema, i dati sono chiari e non opinabili. Al momento potrà sembrare un’utopia, ma, come da sempre mi piace pensare e lavorare ovvero a lungo termine, spero un giorno le video lottery possano lasciare spazio alle librerie.” Il Comune di Corinaldo, con deliberazione di Consiglio Comunale del 17 aprile 2014 aveva mosso un primo passo per combattere il gioco d’azzardo, aderendo al “Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”. Ora, con una regolamentazione al dettaglio del gioco d’azzardo, conforme alla Legge Regionale del 7 febbraio 20017 n°3 (Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico e della dipendenza da nuove tecnologie e social network, nonché delle patologie correlate), il Comune di Corinaldo intende più che mai tutelare la salute dei concittadini prevenendo le ludopatie. Le disposizioni di questo regolamento si applicano alle sale da biliardo o da gioco, agli esercizi commerciali pubblici o circoli privati, alle associazioni o aree aperte al pubblico autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco. L’esercizio del gioco tramite gli apparecchi da gioco nei giorni feriali, non è consentita nelle fasce orarie comprese fra le ore 6.00 e le 8.00, fra le ore 11.00 e le ore 15.00, fra le ore 17.00 e le ore 23.00; nei giorni prefestivi e festivi non è consentita nelle fasce orarie comprese fra le ore 12.00 e le ore 24.00. A partire dal 31 dicembre 2019, l’esercizio del gioco tramite gli apparecchi da gioco non è consentita nella fascia oraria compresa fra le 10.00 e le 22.00. La legge inoltre vieta l’installazione di apparecchi e congegni per il gioco in locali ubicati in un raggio di trecento metri da istituti universitari, da scuole di ogni ordine e grado, con esclusione delle scuole dell’infanzia, da istituti di credito e sportelli bancomat, da uffici postali, da esercizi di acquisto e vendita di oggetti preziosi e oro usati. Dal 31 dicembre 2019 è vietata l’installazione di apparecchi e congegni per il gioco ubicati in un raggio di trecento metri dalle seguenti strutture per minori, giovani, anziani: impianti sportivi pubblici o aperti al pubblico, centri di aggregazione giovanile, oratori, case di riposo e cura che prevedono la degenza, biblioteche. Leggi tutto...
26 Aprile 2018
Sono stati cinque giorni di puro spettacolo e divertimento, quelli appena trascorsi nella Città Corinaldo, tanti turisti e visitatori sono accorsi da ogni parte d'Italia per "colorare" con la loro presenza la Festa dei Folli 2018. I ragazzi del Gruppo Storico "Combusta Revixi", vogliono esprimere un Immenso Grazie ai loro familiari, al team dello stand gastronomico e cassieri, per questi giorni di lavoro e impegno, nel segno del puro volontariato. Inoltre come non citare per il loro prezioso contributo: l'apparato del Comune di Corinaldo, il Consiglio della Regione Marche, la Pro Loco, la Confartigianato Imprese di Ancona, Pesaro e Urbino, l'Ass. Pozzo della Polenta, la Protezione Civile, la Lega Italiana Sbandieratori; quindi tutte le Associazioni cittadine e non, che hanno collaborato in questa festa: CamminAmici, UniTre, gli Astrofili N.A.S.A. di Senigallia, Tempolifollero di Barbara, Gent’d’ S’nigaja, l'Ass. Ge.St.O., la Pubblica Assistenza AVIS di Corinaldo. E' stata una vera "maratona" di iniziative culturali, di spettacoli con concerti, artisti di strada, mercatini, discoteca, laboratori per bambini, gruppi sbandieratori e musici, i migliori artisti provenienti, selezionati e provenienti da diverse città italiane. Vedere partire la folle corsa colorata The Crazy Run del 25 aprile, è stata un'emozione indescrivibile, 1100 partecipanti, altrettanti gli spettatori ad applaudire, veramente ha "riempito il cuore", di felicità, gioia e serenità. Un sincero ringraziamento poi va ai tanti Tecnici, Arma dei Carabinieri,Uff.Tecnico comunale, Protezione Civile, Polizia Locale, ai Volontari del Vigili del Fuoco, agli equipaggi della P.A.AVIS di Corinaldo, per aver organizzato nei dettagli, vigilato da mattino a notte fonda, al fine di avere una "Festa Sicura"; sembra un dettaglio, ma nei fatti è stata una priorità e un valore aggiunto in questa Festa dei Folli. Adesso i tanti ragazzi del "Combusta Revixi", riprenderanno le loro attività artistiche e storiche, in tante Città italiane, quindi Vi aspettano con i loro Spettacoli ! Vi invitiamo a visitare il portale del Gruppo Storico www.gruppostoricocorinaldo.it con tutti gli appuntamenti e spettacoli in costante aggiornamento. Leggi tutto...
23 Aprile 2018
La Festa dei Folli di Corinaldo entra nel clou delle sue giornate, tanti turisti ed appassionati nelle prime giornate dell'evento più divertente e colorato di primavera. Gli organizzatori hanno lanciato la volata che culminerà il 25 aprile, spettacoli ed attività non mancheranno a coinvolgere e trascinare nell'allegria e divertimento tutti i presenti alla manifestazione, l'ingresso è libero e gratuito. Martedì 24 aprile sarà la vigilia della giornata conclusiva, con i piatti tipici della migliore cucina tradizionale, presso lo Stand Gastronomico nel Piazzale del Gioco del Pallone, che può accogliere fino a 500 posti a sedere; quindi saranno presenti dal primo pomeriggio, i mercatini dell'artigianato, gli artisti di strada "I Circondati", mostra dedicata al "viaggio" e musei cittadini visitabili. La serata di martedì, presso la struttura al coperto del Piazzale Gioco del Pallone, vedrà lo spettacolare Concerto Rock della tribute band di Vasco: "Le Bollicine", con la straordinaria partecipazione di Andrea Innesto il "Cucchia", saffonista e corista storico del rocker modenese, che ha collaborato inoltre con tanti artisti come Patty Pravo, Biagio Antonacci e Gianni Morandi. La notte poi sarà accompagnata da Billy DJ, nella discoteca. Mercoledì 25 aprile sarà una giornata densa di attrazioni, ad iniziare dallo stand gastronomico nel Piazzale del Gioco del Pallone aperto a pranzo e cena, poi la "Treia street band", laboratori per bambini, artisti di strada, mercatini, con mostre e musei civici aperti. Alle ore 16.00 i ragazzi del Gruppo Storico "Combusta Revixi" hanno organizzato la folle corsa colorata "The Crazy Run", la quale punta proprio a far trascorrere qualche ora in allegria, dipingendo i partecipanti con i colori della vita, a ricordare anche la Festa Nazionale della Liberazione. Ricordiamo che per partecipare alla Crazy Run di Corinaldo, la folle corsa colorata del 25 aprile, ci si può iscrivere anche il giorno stesso, dalle ore 14.00 presso i punti informazione ed iscrizione situati al Borgo di Sotto e Piazzale del Gioco del Pallone. Appuntamento conclusivo della Festa dei Folli 2018, sarà il concerto del gruppo "Caduta Libera", cover band ufficiale dei nomadi, accompagnati da letture dedicate alla liberazione da parte dell'Associazione Ge.St.O., alle ore 18.30 nel Piazzale del Gioco del Pallone. Vi invitiamo a visitare la pagina web www.festadeifolli.it con tutte le informazioni e dettagli della Festa dei Folli 2018. Leggi tutto...
Pagina 6 di 14