25 Giugno 2019
Ritorna puntuale l'appuntamento storico con la Contesa del Pozzo della Polenta, che in questo 2019 festeggia la 41°Edizione. La Rievocazione Storica Rinascimentale di Corinaldo, è la più "antica" della Provincia d'Ancona, si svolgerà come sempre nello splendido centro storico, protetto e circondato dalle mura, ricordate come le "migliori conservate delle Marche". La XLI Contesa si svolgerà nei giorni Sabato 13 e Domenica 14 luglio prossimi, come sempre sarà ad Ingresso Libero, di seguito il Programma della rievocazione storica. Sabato 13 luglio 16:30 Apertura mercato degli antichi mestieri a cura dell’associazione A.M.A. 17:00 Piazza Risorgimento, accampamento militare a cura del gruppo storico di Mondavio, con tiro con la balestra, coltelli, ascia, combattimenti con la spada e giochi di strada per bambini 17:30 Per le vie del centro storico, inizio degli spettacoli itineranti cura di: •Alessandro il trampoliere, giocoliere e cantastorie •I musici di Ferentz Janos il pifferaio •Pier Paolo Pederzini il “RimAttore” •Il giullare “Virgola” 18:00 “Piazzetta della musica” Largo XVII Settembre, racconto rinascimentale del cavaliere di San Domenico a cura del Centro voce Senigallia. (In caso di maltempo il racconto avverrà in sala Mario Carafòli) 18:00 Partenza del corteo che accompagna i rioni ed il palio in Piazza del Cassero 18:15 Piazza del Cassero , arrivo del corteo e benedizione del Palio 18:15 “Piazzetta della musica” Largo XVII Settembre, spettacolo a cura del Giullare “Virgola” 18:30 Piazza del Cassero, Gioco rionale “Insana Vexilla” a cura degli sbandieratori del Gruppo Storico Combusta Revixi 19:00 Apertura delle taverne gastronomiche 20:00 I Landroni, spettacolo fauni a cura dello Spirito del Bosco 20:15 Piazza il Terreno, gioco rionale del tiro alla fune 21:15 Piazza del Cassero, spettacolo a cura degli arcieri del Gruppo Storico Combusta Revixi, con tiro di precisione, bersagli mobili e scudo di fuoco 22:00 Piazza il Terreno, spettacolo dei musici di Ferentz Janos il pifferaio 22:30 Piazza del Cassero, “Peter Pan”, spettacolo di teatro delle bandiere a cura degli allievi del Gruppo Storico Combusta Revixi 23:30 Piazza X Agosto, spettacolo di Alessandro il trampoliere, giocoliere e “RimAttore” 24:00 La Piaggia, rievocazione storica della caduta del sacco di farina di mais nel pozzo. Domenica 14 luglio 10:30 Per le vie del cento storico e dintorni, l’araldo a cavallo annuncia l’arrivo del Duca di Urbino e consorte 12:30 L’Arena del Sol Nascente, apertura taverna del Cedro 16:00 Apertura mercato degli antichi mestieri a cura dell’associazione A.M.A. 16:45 Piazza del Cassero, gioco rionale “Palio degli arcieri” del Gruppo Storico Combusta Revixi 17:00 Piazza Risorgimento, accampamento militare a cura del gruppo storico di Mondavio, con tiro con la balestra, coltelli, ascia, combattimenti con la spada e giochi di strada per bambini 17:30 “Piazzetta della musica” Largo XVII Settembre, racconto rinascimentale del cavaliere di San Domenico a cura del Centro voce Senigallia. (In caso di maltempo il racconto avverrà in sala Mario Carafòli) 18:00 Uscita dei cortei rionali diretti in piazza il Terreno, con i costumi rinascimentali realizzati dalle sartorie dell’associazione Pozzo della Polenta 18:30 Palazzo comunale, uscita del corteo del gonfaloniere comunale diretto verso piazza il Terreno 18:45 Piazza il Terreno, arrivo del corteo ducale 19:00 Lungo le vie del centro storico, corteggio storico rionale realizzato dalle sartorie di Corinaldo, animato dalle compagnie: •Gruppo Storico Combusta Revixi •Gruppo Alfieri e Musici L’Araba Fenice di Corinaldo •I musici di Ferentz Janos il pifferaio •Armati, ancelle e tamburi del gruppo storico di Mondavio 19:00 Apertura delle taverne gastronomiche 19:15 Per le vie del centro storico, inizio degli spettacoli itineranti a cura di: •Alessandro il trampoliere, giocoliere e cantastorie •Pier Paolo Pederzini il “RimAttore” •Il giullare “Virgola” 20:00 I Landroni, spettacolo fauni a cura dello Spirito del Bosco 20:30 Piazza il Terreno, cena ducale con animazione a cura di: •Gruppo Alfieri e Musici L’Araba Fenice di Corinaldo •I musici di Ferentz Janos il pifferaio •Pier Paolo Pederzini il “RimAttore” •Il giullare “Virgola” 21:30 Piazza X Agosto, animazione di Alessandro il trampoliere, giocoliere e cantastorie 22:00 Piazza del Cassero, proclamazione del Rione vincitore della 41esima edizione della Contesa del Pozzo della Polenta e consegna del Palio 22:20 Piazza del Cassero, “Il Piccolo Principe”, spettacolo di teatro delle bandiere a cura degli sbandieratori del Gruppo Storico Combusta Revixi 23:20 Partenza da Piazza il Terreno del corteo storico in notturna verso la Piaggia 24:00 La Piaggia, rievocazione storica dello sparo del Cannone di Fico Vi invitiamo a visitare il portale della rievocazione storica, con le informazioni in costante aggiornamento: www.pozzodellapolenta.it Leggi tutto...
12 Giugno 2019
Il Corpo Bandistico “Città di Corinaldo” con il patrocinio del Comune di Corinaldo-Città Palcoscenico presenta, venerdì 14 giugno ore 21.30 in piazza Il Terreno, la favola musicale di E.Tiso “Pinocchio: storia di un burattino”, con la voce narrante di Andrea Mazzanti. Andrea Mazzanti ripercorrerà la storia del burattino di legno, alternandosi ai brani musicali eseguiti dal Corpo Bandistico di Corinaldo, dando così vita a uno spettacolo unico e coinvolgente dove musica e parole renderanno gli spettatori protagonisti della favola. Ingresso libero. In caso di maltempo, lo spettacolo si svolgerà al Teatro Goldoni. “Giugno entra nel vivo con uno dei fili conduttori che accompagneranno Corinaldo per tutta l’estate: la musica- le parole dell’assessore al Turismo e alla Cultura, Giorgia Fabri- Attraverso la programmazione delle nostre iniziative estive vogliamo valorizzare il grande lavoro del nostro Corpo Bandistico “Città di Corinaldo”, una realtà importante che sta crescendo in qualità e proposte; in questa occasione, accompagnata dalla voce narrante di Andrea Mazzanti, metterà in scena “Pinocchio, storia di un burattino”, un viaggio di una marionetta di legno alla conquista della propria umanità.” Leggi tutto...
27 Maggio 2019
Siamo felici di comunicare che, dopo l’esperienza a Milano Expo 2015, il Combusta Revixi torna a collaborare con una delle compagnie di spettacolo più importanti al mondo. A fine giugno Cristiano Spadoni ed Enrico Tarsi, insieme a Emanuele Scavino, partiranno alla volta di Trois-Rivieres, in Quebec, per la messa in scena di “Joyeux Calvaire”. Questo il titolo della produzione firmata Cirque du Soleil Events che omaggerà “Les Cowboys Fringants”, una delle band più importanti della scena musicale canadese. Inutile descrivere l’emozione dei ragazzi e del gruppo intero per questa nuova avventura. Il gruppo storico, in particolare con il progetto Teatro delle Bandiere, lavora tutto l’anno cercando l’espressione artistica giusta che possa trasformare l’arte antica dello sbandieratore in qualcosa di innovativo e originale. E’ la conferma, ancora una volta, della qualità del lavoro di un’associazione che, da piccola realtà in un piccolo paese, è capace di raggiungere il tetto del mondo. Insieme a questa prestigiosa tourné canadese continua il lavoro dei ragazzi del "Combusta Revixi", impegnati nella prossima stagione estiva in numerosi appuntamenti con i loro spettacoli storici e teatrali. Vi invitiamo a seguire le nostre attività visitando il portale del gruppo storico, sempre in costante aggiornamento: www.gruppostoricocorinaldo.it Leggi tutto...
17 Maggio 2019
Venerdì 24 e sabato 25 maggio a Corinaldo, tra le colline marchigiane in provincia di Ancona, torna per la terza edizione il Festival dedicato a uno stile di vita sano e consapevole. Due giorni, organizzati dal Comune di Corinaldo in collaborazione con l’Associazione Joytinat Yoga Ayurveda, con ospiti del calibro del geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi e dell’ambientalista, direttore dell’associazione “Terra!” Fabio Ciconte. Tanti appuntamenti gratuiti, conferenze, incontri e laboratori per bambini. Il tutto passando per “Bio per una notte”: una non-stop notturna dedicata a alla salute e alla qualità del cibo biologico Riscaldamento globale e cambiamento climatico hanno conseguenze drammatiche sulla qualità dell’ambiente, della terra, dei suoi frutti e della vita stessa. Quale impegno può portare a un futuro migliore? Come le nuove generazioni possono essere stimolate a un impegno etico e civile? Lavoro, ambiente e futuro sono le parole chiave della terza edizione di Sementi Festival, in programma venerdì 24 e sabato 25 maggio per le vie del centro storico di Corinaldo, in provincia di Ancona, nominato nel 2007 il “Borgo più bello d’Italia”. Ad animare la due giorni incontri, conferenze, tavole rotonde e dibattiti - il tutto accompagnato da proposte culinarie indirizzate all’alimentazione biologica, per nutrire anima e corpo - con grandi nomi della società civile come il geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi e l’ambientalista, direttore dell’associazione “Terra!”, Fabio Ciconte. Numerosi gli appuntamenti in programma, tutti gratuiti, per una manifestazione - organizzata dal Comune di Corinaldo in collaborazione con l’Associazione Joytinat Yoga Ayurveda - che si annuncia ricca di prospettive di confronto. Le vie e le piazze medioevali di Corinaldo tornano ad essere il palcoscenico di un Festival che, per vocazione, vuole coniugare il contesto agricolo nel quale è immerso al rispetto per l’ambiente, la salute, la legalità e la qualità della vita. Venerdì 24, in occasione del secondo sciopero mondiale “Fridays for Future”, anche Corinaldo si mobiliterà per sostenere la Terra dai mutamenti climatici che ne stanno incrinando strutturalmente l'equilibrio ecologico. A partire dalle ore 18.00 in Piazza Il Terreno - dove si svolgeranno tutti gli appuntamenti del Festival - avrà luogo l’incontro dedicato a diritti umani e ambiente con Fabio Ciconte, collaboratore di Libera e portavoce della campagna FilieraSporca contro lo sfruttamento del lavoro in agricoltura. Un dibattito fatto di azioni di denuncia e di promozione di stili di vita sostenibili, temi centrali anche de “Il grande carrello. Chi decide cosa mangiamo”, ultimo libro di Ciconte, scritto a quattro mani con Stefano Liberti, giornalista autore di grandi inchieste sulle filiere agroalimentari già opite lo scorso anno a Sementi Festival. A dialogare, in un incontro-confronto insieme a Ciconte, Nicholas Bawtree, direttore di Terra Nuova Edizioni, che presenterà “Insieme per salvare il mondo”: il libro-manifesto sui cambiamenti climatici spiegati ai giovanissimi che per i suoi contenuti altamente educativi è consigliato anche da Greenpeace. Sul palco insieme a loro ci saranno anche don Paolo Gasperini, refente del Presidio Libera - l’associazione di Don Ciotti nata per promuovere legalità e giustizia nella lotta alle mafie - di Senigallia, l’imprenditore agricolo Marco Menetti - che discuterà del ruolo dei giovani agricoltori in materia di normative europee - e i ragazzi del movimento Fridays for Future dei Comuni limitrofi. Dalle 19.30, come anche sabato sera, prenderà poi il via “Bio per una notte”: una non-stop notturna con un mercato bio per le vie del centro storico di Corinaldo, la possibilità di conoscere e incontrare i produttori locali, un mercatino dei mestieri e delle tradizioni, la libreria itinerante di Terra Nuova edizioni e lo stand di Greenpeace Italia. I punti ristoro del paese proporranno menù ad hoc, salutari e in linea con la serata. Perché la qualità della vita passa anche per una corretta alimentazione, un arricchimento attraverso la consapevolezza delle proprie scelte e uno stile di vita sano e attivo. A partire dalle ore 21.00 spazio invece allo spettacolo con il coinvolgente “Altri Mondi Bike Tour”, a cura della compagnia dei SemiVolanti. Un progetto, a basso impatto energetico, che si basa sull’idea che tutela ambientale, divulgazione scientifica, cultura, arte e buone pratiche di sostenibilità siano facce della stessa medaglia. Ciclisti/teatranti faranno comparire scenografie fatte di bamboo, popup, sculture aeree, strumenti musicali, illustrazioni animate e tanto altro. Sabato 25 maggio invece, a partire dalle ore 18.00, il geologo Mario Tozzi incontra il pubblico di Corinaldo in un confronto dal titolo “Cambiamenti climatici e dissesto idrogeologico”. Il prof. Tozzi, noto personaggio televisivo, è primo ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria), oltre a essere autore di decine di pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali, guide geologiche e dispense per corsi universitari. Dal 2019 conduce “Sapiens, un solo pianeta” su Rai Tre, dopo avere presentato "Fuori Luogo", “Atlantide”, “Allarme Italia” e “La Gaia Scienza” su La7. E’ responsabile per la divulgazione della Federazione Italiana Scienze della Terra e membro del consiglio scientifico del WWF. Nel corso della due giorni tanti gli appuntamenti anche per i più piccoli: venerdì 24 ad esempio, a partire dalle ore 20.00, Corilab propone un laboratorio mirato alla realizzazione di bambole con semi che, una volta innaffiati, fioriranno, mentre sabato 25 dalle ore 16.30 la Cooperativa Legateladito propone in Piazza un laboratorio di tessitura per i bambini con filati e materiali naturali. Per tutta la durata della manifestazione sarà poi aperto uno spazio con giochi tradizionali e storici, risalenti alla tradizione contadina, a cura della "Compagnia Alfieri e Musici Araba Fenice" di Corinaldo. Sementi Festival gode del Patrocinio del Comune di Corinaldo. “Il mio impegno e quello della Giunta di Corinaldo - spiega Matteo Principi, Sindaco della cittadina - è forte nel sostenere questa manifestazione, pensata in particolar modo per i giovani, per creare un dialogo generazionale, fornendo stimoli per un impegno civile nel loro modo di rapportarsi al futuro”. Leggi tutto...
16 Maggio 2019
Il Comune di Corinaldo a fianco di Marche Pride, coordinamento che raccoglie le associazioni marchigiane LGBT+ e diverse associazioni attive impegnate nella tutela dei diritti umani, dei diritti civili, dei diritti sociali e della cultura della laicità. Il Comune corinaldese ha deciso di concedere al Comitato Marche Pride il patrocinio, in forma gratuita, per la manifestazione Marche Pride 2019, evento a carattere regionale che avrà luogo in Ancona l’8 giugno. Le associazioni del coordinamento Marche Pride scenderanno in piazza per denunciare come ancora oggi viviamo in un contesto sociale, lavorativo, politico e culturale in cui, spesso, alcune parti della società ci appaiono costantemente attive a promuovere odio e divisioni. L’appoggio, da parte del Comune di Corinaldo, per sottolineare ancora un volta la politica dell’inclusione come percorso culturale e amministrativo; un sì con l’intento di lanciare un segnale sull’importanza di non arretrare in materia di diritti civili e di affermare il valore del principio di parità tra tutte e tutti i cittadini. Questa manifestazione rappresenta ciò che l’Amministrazione corinaldese porta avanti da sempre, un momento di dialogo tra associazioni, istituzioni, cittadine e cittadini sui temi della parità e della piena partecipazione delle persone LGBT+ alla società, riflettendo su quelli che possono essere gli ostacoli legati a stereotipi, pregiudizio e discriminazioni nei diversi ambiti della sfera sociale. “In questo clima d’odio, di giudizi e divisioni, si individua il nemico nel migrante, nella persona con un diverso orientamento sessuale, nel genere e/o nell’appartenenza a una diversa religione, privandolo del rispetto per la sua individualità e differenza, intesa come valore. Siamo orgogliosi, io e la mia squadra amministrativa, di sostenere un evento in cui l’inclusione sociale sia la protagonista- la riflessione del sindaco Matteo Principi- Da sempre cerchiamo di portare avanti una politica inclusiva e di uguaglianza, un percorso fondato e costruito su una politica di investimento sulla persona, chiunque essa sia, da ovunque provenga, favorendo una migliore e piena integrazione nel contesto sociale in cui vive.” "Il sostegno al Marche Pride nasce da un percorso che questa Amministrazione sta portando avanti da anni: aprire ed accogliere come risposta alla chiusura e all'esclusione- le parole dell’assessore con delega alle politiche della Pace e della Partecipazione, Riccardo Silvi- In un montante contesto culturale e ideologico che cerca in continuazione "il nemico" da attaccare, la più grande risposta che possiamo dare è praticare politiche di apertura. La discriminazione sociale che vive ancora oggi la comunità LGBTQIA+ non è solo un problema "loro" è un problema di tutti. È un problema delle donne che si sentono discriminante sul posto di lavoro, degli anziani abbandonanti (se non pestati come accaduto recentemente), dei ragazzi bullizzati, degli stranieri discriminati, di tutti coloro che non vengono riconosciuti per la loro piena capacità e bellezza in quanto persone." Leggi tutto...
10 Maggio 2019
Corinaldo quale sede ufficiale della Nazionale, ospiterà Sabato 11 e Domenica 12 maggio, il ritiro degli Sbandieratori e Musici, provenienti da tutta la penisola. Una settantina di ragazzi selezionati dal precedente appuntamento di Chianciano Terme (Si), tra i gruppi appartenenti alla Lega Italiana Sbandieratori, si alleneranno e proveranno le esibizioni da portare poi in importanti eventi. La selezione Nazionale 2019, si presenta con molti innesti giovani, si contano 41 sbandieratori e 36 musici, di cui 25 tamburi tra timpani e rullanti e 11 chiarine. Tutti i ragazzi saranno guidati dai CT Stefano Giovannetti per i musici e Marco Barcherini per gli sbandieratori. I ragazzi del Gruppo Storico "Combusta Revixi", accoglieranno al meglio i loro Amici e colleghi, organizzando come sempre la logistica per gli allenamenti e l'ospitalità nella Città di Corinaldo. Leggi tutto...
07 Maggio 2019
L’11 maggio, uno dei Borghi più Belli d’Italia situato nell’entroterra dell’anconetano, ospiterà la prima edizione del Disconnect Day: un evento dedicato a diffondere e a far sperimentare un uso consapevole delle nuove tecnologie, realizzato grazie alla collaborazione tra l’Associazione Nazionale Di.Te. e la locale Amministrazione comunale Si terrà l’11 maggio, in uno dei Borghi più Belli d’Italia, il primo Disconnect Day d’Italia. Un evento nazionale che chiede a tutti i partecipanti di sigillare il loro smartphone in un’apposita busta consegnata presso uno degli infopoint sparsi in città, per tenerlo con sé, spento, per tutta la durata delle attività che riusciranno a svolgere. Dalle 9 alle 19 si potranno sperimentare laboratori pensati ad hoc dagli esperti psicologi, psicoterapeuti ed educatori dell’Associazione Nazionale Di.Te. (Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo) per adulti e bambini, dove si lavorerà a stretto contatto con le emozioni per comprendere meglio se stessi e l’altro. Avere una buona grammatica emotiva è uno dei modi per stimolare l’empatia e iniziare a contrastare i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. Si faranno esperienze sul corpo per ritornare in contatto con se stessi con tecniche come lo Yoga Somatic Competence, la Bio-trans-energetica e tra questi ci saranno anche spazi dedicati alle persone più avanti con gli anni. Non ultimo, si potrà incontrare “Il Mago” per scoprire quanto gli altri possono sapere di noi senza nemmeno conoscerli. Insomma, il Disconnect Day offre a tutti la possibilità di fare una nuova conoscenza di sé e di chi ci sta intorno nella cornice di un luogo incantevole rimanendo a testa alta e non ricurvi sullo schermo del telefonino. Non mancheranno eventi che vedranno ospiti illustri al Teatro Comunale: la mattina, dalle 9:30 alle 11:30 ci sarà il monologo dell’attore Paolo Ruffini e a seguire l’intervento di Giuseppe Lavenia, Presidente dell’Associazione Nazionale Di.Te., moderato dalla giornalista Antonella De Minico. Dalle 15 alle 16:30 si parlerà di Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM) con gli psicosomatologi Riccardo Scognamiglio e Matteo Russo moderati dal giornalista di SkyTg24, Gianluca Ales. E dalle 17 alle 20 si potrà assistere alla proiezione ragionata del film “Sconnessi” a cui sarà presente il regista Christian Marazziti. Oscar Wilde sapeva resistere a tutto ma non alle tentazioni: e i partecipanti al Disconnect Day sapranno resistere alla tentazione di non utilizzare il cellulare per qualche ora? Tra i motivi che più di tutti spingono all’utilizzo di questo mezzo c’è la noia, come è merso da un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Washington. Secondo una ricerca dell’Associazione Di.Te. realizzata in collaborazione con il portale Skuola.net su un campione di 23.166 persone di cui 9.419 maschi e 13.747 femmine tra gli 11 e i 26 anni, la continua disconnessione dalle relazioni virtuali mina il rapporto genitori-figli. Il 38% dei ragazzi ha detto che si sente rispondere “Un attimo” dai genitori perché impegnati con gli strumenti digitali quando invece vorrebbero le loro attenzioni. Un abuso degli strumenti digitali, inoltre, porta a una minore concentrazione, che nel peggiore dei casi ha la durata di 9 secondi, pari a quella di un pesce rosso. Un altro fenomeno che mina il rapporto di coppia è il phubbing, ossia il continuo snobbare il partner per smanettare sullo schermo. «Un uso inconsapevole delle nuove tecnologie mette a repentaglio qualsiasi tipo di rapporto e può portare a un iper coinvolgimento», avverte Giuseppe Lavenia, psicologo e psicoterapeuta e Presidente dell’Associazione Nazionale Di.Te.: «Momenti come questi dovrebbero essere lo spunto per adottare un sano e periodico detox dagli strumenti digitali per ritornare alla condivisione presente nella vita reale con la gente che ci circonda, stimolando nuovamente il pensiero critico e cogliendo gli stimoli che il dialogo può offrirci grazie all’attivazione di tutti i sensi. Sensi che spesso non vengono attivati in toto quando si intrattengono conversazioni solo sui messanger o sui social». «La Regione Marche è particolarmente sensibile a questi temi», sottolinea Antonio Mastrovincenzo, Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche: «In questa legislatura abbiamo adottato due provvedimenti importanti, nel 2017 la legge sul gioco d’azzardo e sulle dipendenze tecnologiche e l’anno scorso quella sul cyberbullismo. Promuovere e favorire un uso consapevole delle nuove tecnologie, anche grazie a eventi come il Disconnect Day di Corinaldo può essere uno stimolo a riprendere contatto con il senso più autentico dell’essere comunità». E il Disconnect Day aiuta anche fare luce anche sul senso di comunità: «Gli strumenti digitali sono entrati nelle nostre vite in modo massiccio. Sono senza dubbio strumenti preziosi, che permettono di condividere informazioni con tutta la cittadinanza più velocemente, ma il ritrovarsi, sapere che si incontreranno i membri della comunità in cui si vive non ha eguali. Li si può guardare negli occhi, cogliere espressioni che altrimenti non si vedrebbero e ci si può parlare per cogliere i loro bisogni», aggiunge il Sindaco di Corinaldo, Matteo Principi: «Corinaldo è lieta di ospitare un evento di questa portata». Il Disconnect Day è anche un momento educativo dedicato agli studenti e alle famiglie. «Abbiamo accettato di mettere in piedi questo evento perché è molto più di un evento, è un altro modo per educare i ragazzi alla consapevolezza verso un corretto utilizzo degli strumenti tecnologici. E tutto accadrà nella bellissima cornice del nostro borgo. Corinaldo è Città Palcoscenico, ed è un palcoscenico sempre aperto alle energie positive e all’educazione», afferma Giorgia Fabri, Assessore all’Istruzione e al Turismo di Corinaldo, ricordando che l’11 maggio saranno presenti «coinvolti anche gli studenti delle nostre scuole e per questo ringraziamo la Dirigenza dell'Istituto Comprensivo di Corinaldo per aver aderito e sostenuto l'iniziativa. Ci saranno anche le famiglie, e sarà un’altra occasione per accorciare le distanze che spesso separano le generazioni. Il Disconnect Day è pensato per una società che deve sapere di nuovo fare rete grazie a tutti i tipi di intelligenza dell’uomo, non perdendo la connessione con il mondo reale. La consapevolezza è un percorso che va costruito insieme». Il programma dettagliato dell’evento è scaricabile sul sito: www.dipendenze.com Leggi tutto...
30 Aprile 2019
Non era scontata la buona riuscita della Festa dei Folli, dopo questi mesi molto duri e difficili, ma la scommessa di ridare alla Città nuova vitalità è stata Vinta. Abbiamo lavorato tanto, tutti i ragazzi del Gruppo Storico "Combusta Revixi" insieme alle loro famiglie hanno dato il meglio di se, per regalare a i tanti turisti e cittadini qualche giornata di serenità e divertimento. Il maltempo di Domenica scorsa, non ha scalfito il buon risultato dell'enorme lavoro svolto con tanta passione e dedizione, sapevamo che la Festa dei Folli poteva riportare un po di speranza e vitalità a Corinaldo, ma solo la presenza numerosa nelle diverse giornate dell'evento, c'ha permesso di confermare le nostre aspettative. Oggi a Festa conclusa possiamo ribadire con fermezza, che la Musica è stata la vera protagonista dell'evento, infatti tanti i giovani, adulti, hanno ballato, cantato ed accompagnato i tanti concerti e le nottate con i DJ, senza dimenticare tutte le attrattive collaterali organizzate, che hanno avuto un grande successo. La Musica è Vita ?? Si, c'abbiamo sempre creduto e continueremo a dirlo per sempre; vedere tantissimi giovani nella Discoteca della Festa e poi la grandissima partecipazione alla Corsa Colorata del 25 aprile, ha sottolineato come divertirsi nel modo giusto e in sicurezza, sia possibile. "Un Enorme Grazie va a tutti i volontari e ai ragazzi del Combusta Revixi", queste le parole del Presidente del Gruppo Storico Elisa Fabrizi, "chiaramente esprimo soddisfazione e gratitudine a tutte le Istituzioni ed Associazioni che ci sono state vicine, ma i protagonisti principali sono stati i giovani volontari del Gruppo Storico, senza i quali non avremmo mai potuto mettere in piedi una Festa simile". Nei prossimi mesi ci potrete vedere nelle piazze italiane e nella nostra Corinaldo, con i nostri sbandieratori, arcieri, tamburi e chiarine, anche in questo 2019 avremo un bel calendario di manifestazioni e rievocazioni storiche, nelle quali ci esibiremo con i nostri spettacoli. Vi invitiamo a rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività, visitando il portale www.gruppostoricocorinaldo.it Leggi tutto...
17 Aprile 2019
Mercoledì 24 aprile prenderà il Via, la Festa dei Folli 2019 a Corinaldo, cinque giorni con tanti spettacoli, iniziative per trascorrere qualche giorno in serenità e divertimento, ad ingresso libero. Dietro le Quinte dell'evento più colorato e folle di primavera, ci siamo noi, i ragazzi del Gruppo Storico Combusta Revixi di Corinaldo, che ormai da sette anni ci impegniamo per la nostra Città, con questo evento divertente, nato per valorizzare il nostro centro storico e le nostre attività artistiche e storiche. Siamo più di 80 ragazzi divisi tra Sbandieratori, Arcieri, Tamburi e Chiarine, insieme alle nostre famiglie e tanti volontari cittadini, che con passione, dedizione, ci rimbocchiamo le mani e siamo sicuri di aver fatto il massimo anche in questa Festa dei Folli 2019. Ci vedrete con i nostri spettacoli storici, il pomeriggio di mercoledì 24 aprile con sbandieratori e musici; le nostre attività non si fermano mai, tra prove, produzione di nuovi spettacoli teatrali e quindi le tante esibizioni che realizziamo in tutta Italia e anche all'estero. Non stiamo mai fermi e in questo 2019 ci vedrete all'opera con nuovi emozionanti spettacoli del Teatro delle Bandiere, con i nostri tamburi e chiarine pronti a farsi sentire con ritmi coinvolgenti e i nostri abilissimi Arcieri che vi coinvolgeranno con i loro tiri ai bersagli di svariata tipologia artistica. Grazie a tutto questo, alla nostra caparbietà, alle idee artistiche, vi coinvolgeremo nella nostra Festa dei Folli. Per tutte le informazioni sul nostro gruppo vi invitiamo a visitare il portale web www.gruppostoricocorinaldo.it e quello della manifestazione www.festadeifolli.it Leggi tutto...
15 Aprile 2019
Abbiamo pensato proprio a tutto quando è stata organizzata la Festa dei Folli 2019, oltre ai grandi spettacoli e concerti, sono tantissime le iniziative e proposte che troverete durante la manifestazione, dal 24 al 28 aprile, ad ingresso libero. Vogliamo iniziare con il "Passaporto da Matto di Corinaldo", dove tutti potranno ottenere la certificazione di essere una persona folle, un vanto per ogni buon cittadino e turista. Passiamo quindi alle numerose offerte che i ristoranti, pizzerie hanno pensato per i visitatori, come sempre abbiamo coinvolto le attività ricettive del nostro territorio, le quali hanno aderito con tanta soddisfazione e partecipazione. Durante la Festa poi abbiamo cercato qualcosa di nuovo da offrire ai bambini, è nata quindi la collaborazione con alcuni ragazzi che presenteranno "SPUNK", il laboratorio creativo folle e divertente per i più piccoli nei pomeriggi del 24-27-28 aprile, tra l'altro ci sarà una bella passeggiata per le campagne primaverili corinaldesi, Domenica 28 aprile al mattino, accompagnati dall'Associazione GESTO con tante animazioni per famiglie. Altra attrattiva particolare sarà "Osserviamo il Cielo", un punto di osservazione celeste tenuto da N.A.S.A. Nuova Associazione Senigallia Astrofili. Sarà possibile osservare la volta celeste notturna e durante le ore diurne il sole grazie ad uno speciale telescopio. Venerdì 26 aprile, alle ore 21.00 presso il Teatro C.Goldoni, andrà in scena un emozionante spettacolo, Nuvole: da Firenze ad Assisi con la libertà nascosta nella bicicletta di Gino Bartali, non perdetelo assolutamente, sarà un piacevole ricordo del nostro Grande Campione Italiano che durante il secondo conflitto mondiale, aiutò tanti ebrei, salvandoli dalla deportazione nazista. Ultima iniziativa particolare che vi presentiamo, è "Io Vivo sempre insieme ai miei Capelli", lungo la scalinata del pozzo, nel pomeriggio del 28 aprile. Gli Hair Stilist di Corinaldo presentano le acconciature folli, uomo donna. Con il contributo di Gonario Coiffeur, Simone Hair Fashion, Parrucchiere Roberta e Heidi, Acconciature Marco, Daniela Curzi quality essence. Per tutte le informazioni e programma vi invitiamo a visitare il portale web della manifestazione www.festadeifolli.it Leggi tutto...
Pagina 1 di 13